Il Credo per le Relazioni (di Thomas Gordon)

In questa pagina riportiamo Il Credo per le relazioni redatto dallo psicologo americano Thomas Gordon, che lo ha pubblicato nel 2002 nel suo libro: Relazioni efficaci (Good relationships).

Cos' lo stesso Thomas Gordon introduce il suo Credo per le relazioni: "Molti anni or sono alcuni partecipanti a un nostro corso per P.E.T. - Parent Effectiveness Training (Corsi per Genitori Efficaci), mi esortarono a formulare un manifesto della mia filosofia sulle relazioni; nacque così il nostro "Credo per le relazioni". Da allora, al termine dei nostri corsi, ne distribuiamo una copia a tutti i partecipanti. Sono assai lieto di scoprire che, a loro volta, coloro che hanno conseguito i nostri diplomi lo hanno citato in ogni tipo di cerimonia, specialmente durante i matrimoni, mia figlia Judy compresa. Mi gratifica inoltre sapere che esso è incorniciato ed esposto negli uffici di leader aziendali, accademici e persino politici. Penso che il Credo sintetizzi la sostanza di questo libro. Sono altresì convinto che coloro che si attengono ai suoi principi sono più felici, godono di una salute migliore e vivono più a lungo".

Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni di Thomas Gordon tratte sia dal libro Relazioni efficaci sia dal libro Genitori efficaci. [Il link è in fondo alla pagina].
Se desidero veramente migliorare la mia vita, se voglio sinceramente
essere più sano e più felice, devo migliorare la qualità delle mie relazioni.
(Thomas Gordon)
Il Credo per le relazioni
Relazioni efficaci - Come costruirle, come non pregiudicarle
Good relationships, 2002 © Edizioni La Meridiana

Tu e io abbiamo un rapporto cui tengo e che desidero preservare. Ma ognuno di noi è una persona a sé stante che ha i propri bisogni particolari e il diritto di soddisfarli.

Quando sarai tu a trovarti in difficoltà, presterò ascolto con sincera accettazione per aiutarti a escogitare le tue soluzioni. Rispetterò inoltre il tuo diritto ad avere le tue convinzioni e a perseguire i tuoi valori, per quanto possano essere diversi dai miei.

Tuttavia, se il tuo comportamento interferirà col soddisfacimento dei miei bisogni, ti riferirò apertamente e onestamente in cosa mi condiziona, confidando che il rispetto per i miei bisogni e sentimenti, ti spinga a cercare di cambiare quel comportamento che per me è inaccettabile. Inoltre, se un mio comportamento sarà inaccettabile per te, desidero che tu me lo dica apertamente e onestamente in modo ch'io possa provare a cambiarlo.

Quando saremo in conflitto, ci impegneremo a risolvere ciascun conflitto senza che nessuno di noi due tenti di vincere a spese dell'altro. Io rispetto il tuo diritto a soddisfare i tuoi bisogni, ma devo anche rispettare il mio medesimo diritto. Sforziamoci perciò di cercare sempre soluzioni accettabili per entrambi. I tuoi bisogni saranno soddisfatti quanto i miei. Nessuno perderà. Entrambi vinceremo.

La nostra potrà dunque essere una relazione sana in cui potremo entrambi adoperarci per realizzare le
nostre potenzialità. Potremo così continuare a rapportarci animati da reciproco rispetto, amore e pace.

Libro di Thomas Gordon consigliato da Aforismario
Relazioni efficaci
Come costruirle, come non pregiudicarle
Edizioni La Meridiana, 2002

Si dice "relazione" e si pensa al coniuge, al compagno, ai figli, agli altri parenti. Forse anche alle altre persone con le quali si vive e si è più intimamente legati. E, invece, spesso non consideriamo che, accanto alle persone più direttamente influenti per la nostra vita, ci sono molte altre che, magari esterne alla ristretta cerchia familiare, ci condizionano. E parecchio pure. Siamo in relazione anche con loro. Anzi, da un certo punto di vista, hanno ragione i mistici, i poeti e i filosofi: tutti siamo connessi con tutti. Una sottile trama di relazioni ci tiene insieme. Allora ciò che conta è come si vive questo legame. Le relazioni si possono migliorare ma anche deteriorare e ciò dipende da ciascuno di noi. Perché, in fondo, ciascuno è sempre il responsabile ultimo delle sue relazioni e niente può sottrargli l'opportunità di agire per modificarle. In fondo, mutiamo davvero la realtà, proprio agendo sulle nostre relazioni. Pur con l'agilità e l'immediatezza di un manuale, questo volume rappresenta il più autorevole e maturo contributo della pedagogia democratica affinché sulla costruzione di relazioni sane possa radicarsi la speranza della pace, della convivialità, del rispetto.

Note

Nessun commento: