Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e citazioni sull'Idillio

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'idillio e su ciò che è idilliaco. Il termine deriva dal latino idyllium, dal greco εἰδύλλιον, "quadretto, bozzetto", e può assumere diversi significati. In origine era usato soprattutto per indicare un breve componimento poetico di argomento bucolico in cui vi è una rappresentazione idealizzata della vita campestre, concepita come una vita di contemplazione, serena e priva di affanni.

Scrive Francesco De Sanctis in Storia della letteratura italiana (1890): "Accanto al comico e al romanzesco si sviluppava il sentimento idillico, con tanto più forza quanto la società era più artificiata e raffinata. L’idillio si presentava come contrasto tra l’onore e l’amore, tra la città e la villa, tra le leggi sociali e le leggi della natura. Naturalmente è l’amore o la natura che vince. La felicità posta nell’età dell’oro, cioè a dire fuori de’ travagli e delle agitazioni della vita reale, nel riposo o tranquillità dell’anima, la vita rustica con quelle bellezze della natura, con quella vita di godimenti semplici, con quella spontaneità e ingenuità di sentimenti, era quel naturale contrapposto di un mondo convenzionale, che senti nell’Aminta e nel Pastore di Erminia". 

Nella maggior parte delle seguenti citazioni, il termine "idillio" è usato col significato di accordo e armonia tra due o più persone; come condizione di pace e serenità, o come rapporto amoroso che si svolge in un’atmosfera sognante e sentimentale.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'amore romantico, l'armonia, l'accordo e la serenità. [I link sono in fondo alla pagina].
Amare sé stessi è l'inizio di un idillio che dura una vita. (Oscar Wilde)
L'idillio è un momento di armonia, di pace che si verifica certo nell'innamoramento, ma che non dura mai a lungo. Per lo stesso motivo l'innamoramento non è uno stato permanente di estasi. Esso è anche dubbio, ricerca, tormento.
Francesco Alberoni, L'erotismo, 1986

L'idillio non è il prodotto naturale dell'attrazione, ma il risultato di una regia.
Francesco Alberoni, L'erotismo, 1986

Molta gente immagina l'innamoramento come idillio. Ma non è vero. L'innamoramento è anche inquietudine, tormento. L'idillio è possibile solo per periodi di tempo limitati. All'inizio, quando non c'è stata ancora la rivelazione della passione e il dilemma. Oppure in seguito, quando si è stabilito una regola, un codice per i rapporti interni e con il mondo.
Francesco Alberoni, L'erotismo, 1986

Vedrò passare primavere, estati, autunni; e quando arriverà, con le sue nevi monotone, l'inverno, serrerò porte e finestre, fabbricherò nella notte i miei palazzi stregati. Sognerò allora orizzonti azzurrini, giardini, zampilli d'acqua riversanti il loro pianto negli alabastri, baci, uccelli cantanti sera e mattino, e quanto di più infantile l'Idillio può possedere. Tempestando vanamente al mio vetro la Rivolta non riuscirà a farmi alzare la fronte dal leggio, perché sarò tutto immerso nel piacere d'evocare la Primavera, di far nascere un sole dal mio cuore e di trasformare i miei pensieri ardenti in una tiepida atmosfera.
Charles Baudelaire, Paesaggio, in I fiori del male, 1857/61

Nel nostro tempo l'idillio è morto per sempre.
Elias Canetti, La rapidità dello spirito, 1994

Idilli: cominciano come “idiota” e finiscono come “imbecilli”.
[Idylle: ça commence comme idiot et ça finit comme imbécile].
Alfred Capus [1]

Siamo tutti pericolosamente consapevoli che il rapporto sessuale è un po' noioso. Ciò che ha mantenuto vivo lo spasso della «donna divina» per tanti secoli, lunghi e bui, non è stata un'erezione insaziabile, bensì l'idillio sentimentale.
Quentin Crisp [1]

L’idillio è il sentimento della natura vivente e delle belle forme, che si scioglie dal soprannaturale; è un naturalismo, non è ancora umanissimo, e accosta l’arte alla natura, e nella maggior finitezza del disegno, de’ contorni e delle figure raggiunge l’idealità della bella forma, e produce i miracoli dell’arte e della poesia italiana. 
Francesco De Sanctis, Storia della letteratura italiana, 1890

L’idillio, tranquillo riposo dell’anima nel seno della natura, ideale di felicità contrapposto all’inquieto ideale ascetico.
Francesco De Sanctis, ibidem

L’idillio, un ritiro dell’anima dalle astrazioni teologiche e dalle agitazioni politiche, nella semplicità e nella quiete della natura, un naturalismo spiritualizzato dal sentimento della forma o della bellezza, che produsse i miracoli della poesia e della pittura.
Francesco De Sanctis, Storia della letteratura italiana, 1890

Il cuore degli uomini è una biblioteca dove sono disposti i romanzi tragici, gli idilli, i libri umoristici e anche qualche libro leggero: una biblioteca organizzata senza ordine apparente, ma completa.
[Le cœur des hommes est une bibliothèque où s'alignent les romans tragiques, les idylles, les livres gais et aussi quelques livres légers: une bibliothèque rangée sans ordre apparent, mais complète].
Henri Duvernois, Edgar, 1919

L'accoppiamento di due uccelli è un idillio meno noioso dei nostri idilli.
Ralph Waldo Emerson, Saggi, 1841/44

Il problema principale in un matrimonio è che per un uomo il sesso è un appetito, è come mangiare. Se un uomo ha fame e non può andare in un elegante ristorante francese, si fermerà a un baracchino per un hot dog. Per la donna quello che conta di più sono l'amore e l'idillio.
Joan Fontaine [1]

Idillio familiare: si tratta di un ossimoro, di un'associazione di parole contraddittorie: o si ha una famiglia o si ha un idillio.
Daniel Glattauer, Quando soffia il vento del nord, 2010

Oggi ho assistito a una scena che, ben descritta, formerebbe il più bell'idillio del mondo: ma che importa dire "poesia", "scena", "idillio"? perché‚ bisogna sempre agghindarsi quando si vuole interessarsi a una manifestazione di natura?
Johann Wolfgang Goethe, I dolori del giovane Werther, 1774

Un'infanzia idilliaca è probabilmente un'illusione.
Martha Grimes [1]

L’idillio autentico nasce quando una persona viene rappresentata come felice e completa all'interno dell’ambiente a essa assegnato. Finché egli rimane entro questi confini il destino non ha alcun potere su di lui.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

Guardare una felicità idilliaca, e goderne proprio perché non si è compresi dallo stretto anello che la circonda.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

Più incantevole è l'idillio, più grande è il dolore della sua fine.
Georgette Heyer [1]

A. non poteva vivere d'accordo con G., e nemmeno separarsene, per cui si uccise, voleva in tal modo conciliare l'inconciliabile, cioè intrecciare un idillio con se stesso.
Franz Kafka, Quaderni in ottavo, 1916/18

Che possa venire in mente a un uomo, in qualità di poeta idillico, di identificare se stesso o l'essere uomo con la vita degli animali (l'idillio dove le anitre, le oche, le vacche rappresentano la vita perfetta e beata!) è per me incomprensibile.
Søren Kierkegaard, Diario, 1834/55 (postumo 1909/49)

Nessun essere umano può portare a un altro il dono dell’idillio. L’unico a poterlo fare è l’animale perché lui non è stato cacciato dal Paradiso. L’amore tra l’uomo e il cane è idilliaco. In esso non ci sono né conflitti né scene strazianti, in esso non c’è evoluzione.
Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984

La casa non è un idillio; è lo spazio dell'esistenza concreta e dunque esposta al conflitto, al malinteso, all'errore, alla sopraffazione e all'aridità, al naufragio.
Claudio Magris, L'infinito viaggiare, 2005

Sentirsi spinti a conoscere qualcuno fino a penetrare tutti i suoi segreti, con tutte le conseguenze che ne deriveranno: ecco quello che si è soliti chiamare, con un termine fiacco e generico, amore. La conoscenza, quando è totale, non è mai un idillio.
Sándor Márai, Confessioni di un borghese, 1934

Sottopongo me stesso a un'accurata dissezione, non conosco pietà, mi adagio sul tavolo operatorio, non deve restare alcun segreto, analizzo ogni mio sentimento, ogni ricordo, spero quasi che sia colpa mia, di esser stato io a sbagliare, non l'ho amata, oppure non l'ho amata quanto avrei dovuto, non sono stato abbastanza capace, o abbastanza furbo... perché forse c'è bisogno anche di questo. L'amore non è un idillio!
Sándor Márai, Divorzio a Buda, 1935

L'unico neo del nostro idillio è che lei ha 22 anni e io 97.
Groucho Marx, XX sec. [1]

Non sai come sono fatti: ti innamori, li ami davvero, pensi che sia l'idillio più bello dopo quello di Giulietta e Romeo, e sai che ti succede? Si fanno prestare i soldi per spenderli con altre donne o per scommettere alle corse... Poi una mattina ti svegli, lui se n'è andato e il sassofono con lui, e tutto quello che ti rimane è un paio di calzini vecchi e un tubetto di dentifricio tutto strizzato. 
Marilyn Monroe, in A qualcuno piace caldo, 1959

Gli idillici di tutti i tempi si sono limitati a fare della natura uno sfondo una occasione un pretesto; tutt’al più vi cercano un contrasto alla raffinatezza di una civiltà troppo evoluta, e un rifugio alla loro stanchezza di decadenti. Ma nella fede che ci fa sentire una segreta consonanza delle cose con il nostro animo, non vi è nulla di decadente. E la natura per chi ha questa fede non fornisce semplicemente lo scenario delle nostre esercitazioni letterarie o filosofiche (gli idillici e gli arcadici sono sempre stati degli ultraintellettuali), ma è una mirabile reincarnazione dello spirito, manifestazione di un mistero a cui ci si inizia religiosamente. Chi può negare che ci sia qualche cosa di divino nelle cose quando esse si fan vive per noi e ci parlano la stessa lingua arcana del nostro sentimento?
Guido Morselli, Diario, 1938/73 (postumo 1988)

Dell'eroismo fa parte anche partecipare di cuore alle piccole cose, alla dimensione idilliaca.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

In generale l’idillio è un tipo di intuizione poetica caratterizzato da una duplice dimensione, l’evocazione dell’infanzia dell’umanità e l’utopia del recupero dell’innocenza. Esso risponde a un’esigenza tipica del mondo civilizzato: superare il senso di impossibilità e di frustrazione derivante dagli ostacoli creati dalla civiltà al libero sviluppo dell’uomo attraverso l’immagine viva di una felice condizione naturale.
Giovanna Pinna [1]

Poiché una schietta, durevole felicità non è possibile, essa non può essere oggetto dell'arte. Il fine dell'idillio è bensì propriamente la descrizione di una tale felicità; ma è anche chiaro che l'idillio come tale non può reggere. Sempre esso sotto le mani del poeta diventa o epico, ed è allora soltanto un epos molto poco importante, fatto di piccoli dolori, piccole gioie e piccole aspirazioni; e questo è il caso più frequente; oppure diventa invece poesia meramente descrittiva, canta la bellezza della natura, ossia propriamente il conoscere puro e libero da volontà, il quale è certo anche, in realtà, l'unica felicità pura, che non è preceduta né da dolore né da bisogno, e neanche è seguita da pentimento, dolore, vuoto e noia; solo che questa felicità non può riempire tutta la vita, ma soltanto alcuni momenti di essa.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

Quanto la limitazione esterna sia vantaggiosa, anzi necessaria per la felicità umana, si pub vedere dal fatto che l'unico genere poetico il quale tenti di descrivere degli uomini felici, cioè l'idillio, presenta sostanzialmente sempre degli individui in una situazione e in un ambiente estremamente limitati.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Se ne vada al diavolo l’anima gemella e quell'idea di idillio mieloso. Io voglio amare con il sangue, con la rabbia, con la bava di chi ha nel cuore un uragano.
Gary Stone [1]

I contadini e i montanari sono spesso di una crudeltà rivoltante e abietta. Basta già vedere come trattano i cani e gli animali da soma. Altro che vita idilliaca dei campi! Bisogna piuttosto parlare d’inferno, almeno dal punto di vista degli animali.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Lei gli diede le cose più belle che una donna può dare a un uomo: rispetto, tenerezza e amore. Nella loro vita l’idillio non fu ucciso dalla realtà.
Oscar Wilde, Il delitto di Lord Arthur Savile, 1891

Amare sé stessi è l'inizio di un idillio che dura una vita.
[To love oneself is the beginning of a lifelong romance].
Oscar Wilde, Frasi e filosofie a uso dei giovani, 1894

Niente rovina un idillio come il senso dello humour in una donna − o la pretesa di esso in un uomo
Oscar Wilde [1]

La cosa peggiore nell'avere un idillio di qualsiasi tipo è che ci lascia così poco romantici.
Oscar Wilde [1]

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Amore Romantico - Chimica tra Persone - Armonia - Serenità

Nessun commento: