Aforismi, frasi e citazioni sull'Appassire

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'appassire, cioè l'avvizzire, il seccare, la perdita di freschezza dei fiori e delle piante in genere. Nell'uso comune, e in alcune delle seguenti citazioni, il termine "appassire" è usato anche in senso figurato per indicare la perdita di vitalità, di vigore o della giovinezza. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui fiori, sulla caducità, sulla brevità della vita e sull'invecchiamento. [I link sono in fondo alla pagina].
Nulla è più fugace della forma esteriore, che appassisce e muta
come i fiori di campo all'apparire dell'autunno. (Severino Boezio)
Una lacrima per i defunti evapora; un fiore sulla loro tomba appassisce; una preghiera arriva fino al cuore di Dio.
Agostino d'Ippona (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Come si appanna una donna trascurata. Appassisce come un fiore inaridito.
Corrado Alvaro, Quasi una vita, 1950

Soltanto chi ama sa che la vita è fatta anche di cose che vanno oltre ciò che appassisce.
Mirko Badiale (Aforismi inediti su Aforismario)

L'appassire delle donne è ancora più straziante dell'appassire dei fiori.
Natalie Clifford Barney, Pensieri di una Amazzone, 1920

Per un fiore appassito nel libro dei ricordi rugiada è una lacrima di dolore.
Ambrogio Bazzero, Lagrime e sorrisi, 1873

O anime gentili e mestissime, io contemplo i fiorellini strisciati dall'ultimo raggio di sole. E perché di quei fiorellini io colgo e bacio l'appassito?
Ambrogio Bazzero, Storia di un'anima, 1885

Fiorite ed appassite, e chi passa vi guarda e dice che le speranze, i dolori, si sciupano in questa vita, come i vostri petali ad uno ad uno, quando posate nelle mani della elegante passeggiatrice. Ella vi sfoglia per sapere l'amore che dura un giorno....
Ambrogio Bazzero, Storia di un'anima, 1885

Nulla è più fugace della forma esteriore, che appassisce e muta come i fiori di campo all'apparire dell'autunno.
Severino Boezio, VI sec., citato in Umberto Eco, Il nome della rosa, 1980

Io non colgo neanche i fiori. Chi vuole ammirarli deve venire a vederli sulla pianta, non appassiti e morti nei vasi. (La polizia bussa alla porta)
Alicia Brown (Helen Walker), in La polizia bussa alla porta, 1955

Per la strada e nei pubblici ritrovi riconosco, anche sotto i moderni travestimenti, gli uomini della mia età: hanno la fisionomia appassita, frastornata, di chi ha ceduto le armi. È con loro che mi sono battuto. Sono stati il mio prossimo.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

L'amore sottoposto alla costrizione non tarda ad appassire; la libertà è la sua vera essenza.
Leo Buscaglia (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le capacità appassiscono sotto la critica, fioriscono sotto l’incoraggiamento.
Dale Carnegie, Come trattare gli altri e farseli amici, 1936

Chi cerca di possedere un fiore, vede la sua bellezza appassire, ma chi lo ammira in un campo, lo porterà sempre con sé. Perché il fiore si fonderà con il pomeriggio, con il tramonto, con l'odore di terra bagnata e con le nuvole all'orizzonte.
Paulo Coelho, Brida, 1990

Una rosa anela alla compagnia delle api, ma nessuna le si avvicina. E così il sole le chiede: "Non sei stanca di aspettare?". "'Certo",'risponde la rosa. "Ma se chiudo la corolla dei miei petali, appassisco". Ecco perché anche quando non scorgiamo l'Amore, dobbiamo mostrarci pronti ad accoglierlo. Nei momenti in cui la solitudine sembra schiacciare tutto ciò che ci circonda, l'unica maniera di resistere è continuare ad amare.
Paulo Coelho, Il manoscritto ritrovato ad Accra, 2012

Un cuore realmente innamorato non conosce tempi diversi dal presente. I fiori più belli appassirebbero se si decidesse d’annaffiarli solo in un indefinito futuro.
Anna R. Di Lollo, Un regime di piccole cose, 2018

Mi nascondo – nel mio fiore, | perché mentre appassirà nel tuo Vaso – | tu – senza saperlo – sentirai per me – | quasi – una malinconia.
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

Non lo sai che un fiore una volta appassito e ravvivato, diventa un fiore immortale? – proprio così, che risorge?
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

Penso che uno spirito appassito debba essere il tesoro più tremendo da possedere, così come uno spirito sempre in boccio debba essere il più dolce.
Emily Dickinson, Lettere, XIX sec.

Le rose non sono da compiangere... Esse, se non altro, non sanno che appassiranno.
[Les roses ne sont pas à plaindre... Au moins, elles ne savent pas, elles, qu'elles se faneront].
Henri Duvernois, Beauté, 1928

La nostra morte non è una fine se possiamo vivere nei nostri figli e nella giovane generazione. Perché
essi sono noi: i nostri corpi non sono che le foglie appassite sull'albero della vita.
Albert Einstein, lettera alla vedova del fisico olandese Heike Kamerlingh Onnes, 1926

Tra un uomo e una donna ciò che chiamano amore è una stagione. E se al suo sbocciare questa stagione è una festa di verde, al suo appassire è solo un mucchio di foglie marce.
Oriana Fallaci, Lettera a un bambino mai nato, 1975

La bellezza del corpo è un fiore che sboccia al mattino, e che alla sera è appassito e calpestato, ma l'anima è l'immagine della bellezza di Dio.
Fénelon, Trattato sull'educazione delle fanciulle, 1687

Ma cosa è mai la bellezza ineducata? fior senza odore : adesca gli. occhi per poco ; appassito, non serba più i suoi colori, e manca della fragranza soave che la rosa diffonde e distilla dalle sue foglie vizze e invecchiate.
Ugo Foscolo, Opere, XIX sec.

La fede non è un fiore delicato, destinato ad appassire al minimo accenno di brutto tempo. La fede è come le montagne dell'Himalaya, che non possono modificarsi in alcun modo.
Mohandas Gandhi, su Harijan, 1933/48

La felicità è un fiore. A te spetta farlo sbocciare oppure lasciarlo appassire.
Mario Gennatiempo (Aforismi inediti su Aforismario)

L'uomo: fiore appassito all'occhiello di Dio.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La natura castiga la rosa insuperbitasi, facendola appassire.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Niente è più bello di un giglio che fiorisce, più malinconico di un giglio che appassisce, più immondo di un giglio che marcisce.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Guardai i fiori e vidi gocce di rugiada sgorgare come lacrime dai loro occhi. Dissi: «Perché piangete così, bei fiori?». E uno di loro levò il capo in risposta e disse: «Piangiamo perché gli uomini verranno a tagliare le nostre teste, e ci porteranno in città per venderci, noi che siamo liberi, come schiavi. E al calar della sera, quando saremo appassiti, ci getteranno nell'immondizia. Come potremmo, quindi, non piangere, quando gli uomini, nella loro crudeltà, stanno per separarci dai campi, la nostra casa?».
Kahlil Gibran, Una lacrima e un sorriso, 1914

Esiste una sola necessità, ovvero che il mondo esiste; è invece indifferente come vadano le cose agli individui che lo abitano, una persona che si consuma nel dolore e una foglia che avvizzisce prima del tempo sono uguali davanti alla forza suprema, e tanto poco può essere risarcita la foglia in quanto foglia per il suo appassire precoce, tanto poco viene risarcito l’uomo per il suo dolore, l’albero ha foglie in eccesso e il mondo persone.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

L’alloro appassisce rapidamente. Ma nella nostra epoca comunque non così rapidamente quanto il merito per il quale lo si conferisce.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

Cogli la rosa quando è il momento, / che il tempo, lo sai, vola / e lo stesso fiore che sboccia oggi, / domani appassirà.
Robert Herrick, Alle vergini, perché facciano buon uso del loro tempo, Esperidi, 1648

Conosco bene il sentimento di tristezza che ispira la precarietà delle cose, lo provo ogni volta che un fiore appassisce.
Hermann Hesse (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Suoni pure per tutte le virtù l'ora estrema! Io sento per te, te, il canto del tuo cuore, o amata! e trovo vita immortale, ove tutto si spegne e appassisce.
Friedrich Hölderlin, Iperione, 1797

Purtroppo nel tragitto, tra i viali e i corridoi [del cimitero], spuntano sempre più spesso mostruosi fiori finti. Non li sopporto. In questo posto dove regna la verità assoluta, non puoi contrabbandare una bugia così grande. Non ci si può lavare la coscienza in questo modo così meschino, lasci un fiore finto e ti consideri assente giustificato per sei mesi. Secondo me è meglio lasciare appassire i fiori vivi. E poi torni a cambiarli quando puoi. I fiori appassiti sono sinceri. Significano tante cose: "C'era traffico", "Volevo passare ma non ce l'ho fatta a uscire prima dall'ufficio". Forse sto invecchiando ma la vista di quelle bugie fatte di carta e plastica mi è diventata insostenibile.
Flavio Insinna, La macchina della felicità, 2014

Bellezza appassisce, perché virtù resiste.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Ci sono donne già appassite che, per temperamento o per carattere malvagio, sono genuinamente la risorsa dei giovani non abbastanza abbienti. Non so chi sia maggiormente da compatire, o una donna avanti negli anni che ha bisogno di un cavaliere, o un cavaliere che ha bisogno di una vecchia.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

I fiori dell'amore non appassiscono, se ne possono gettare alcuni ancora freschi.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Il piacere è il fiore che appassisce, il ricordo ne rappresenta il profumo che persiste.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Tutto il mio cuore è tuo, | io non posso vivere dove tu non sei! | Così, come il fiore appassisce, | quando lo splendere del sole non lo bacia.
Ferenc Lehár, Il paese del sorriso, 1929

Noi siamo veramente oggidì passeggeri e pellegrini sulla terra: veramente caduchi: esseri di un giorno: la mattina in fiore, la sera appassiti, o secchi
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Il peccato è come la malattia che fa appassire le piante: una vola che ne aggredisce una, non la lascia più finché le tenebre della morte non la circondano da ogni parte.
Matta El Meskin, Comunione nell'amore, 1986

La cosa triste è che l'invecchiamento delle donne è come il raso stropicciato, i fiori appassiti, mentre quello degli uomini è più simile all'invecchiamento dell'architettura.
Anaïs Nin, Diario, 1966

Sono sufficienti due calde giornate di fòhn per far appassire qualsiasi fiore invernale.
Paolo Pejrone, Il vero giardiniere non si arrende, 2003

Il desiderio fa fiorire ogni cosa, il possesso la fa appassire.
[Le désir fleurit, la possession flétrit toutes choses].
Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto, 1913/27

[Autunno]. Mi è grata la tua bellezza di commiato. / Amo il fastoso appassimento della natura.
Aleksandr Puškin, Liriche, XIX sec.

E queste donne vecchie, che io ho conosciuto ragazze! Sono dunque così vecchio anch'io? Come hanno fatto ad appassire così?
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

L’amore è come un fiore: prima sboccia e poi appassisce.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

È il segreto degli amori inossidabili, quelli senza tempo. Ogni tanto vanno innaffiati con dolci spremute di cuore. Altrimenti appassiscono.
Mirko Sbarra, Come battiti del mare. 2017

Esiste un orecchio talmente fine da essere in grado di percepire i sospiri della rosa che appassisce?
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

La magia che è dentro di noi viene cancellata dalle regole, dall'educazione. Ci viene strappata via, prosciugata e tolta. Ci mettono sulla retta via e ci insegnano ad essere responsabili: ci dicono comportati da adulto. E sapete perché ci dicono questo? Perché chi ce lo dice ha paura della nostra impetuosità e giovinezza. E perché la magia che noi conosciamo li fa vergognare per ciò che hanno lasciato appassire dentro di loro.
Haley James-Scott (Bethany Joy Lenz), in One Tree Hill, 2003-2012

Gli uomini si dividono in due categorie: quelli che si mettono comodi. E appassiscono. E gli altri. Io faccio parte degli altri.
Paolo Sorrentino, Hanno tutti ragione, 2010

Bisogna scegliere: rimanere fiore e appassire, o morire e diventare frutto.
[Il faut choisir: Rester fleur et se faner, ou mourir et devenir fruit].
Gustave Thibon, La scala di Giacobbe, 1942

Ciò che simboleggia meglio la vanità di tutte le cose, fama letteraria compresa, è il fiore di zucca: dura appena lo spazio di un giorno, poi appassisce e muore.
Anacleto Verrecchia, Rapsodia viennese, 2003

Il fiore sboccia e appassisce. La stella brilla nella notte per poi sbiadire. Ogni cosa ha una fine: la Terra, il Sole, le innumerevoli galassie e perfino lo sconfinato universo. Accanto a tutto questo, la vita umana è soltanto un fugace battito di ciglia.
Virgo, in I Cavalieri dello zodiaco – Saint Seiya – Hades, 2002

Il lauro e la foglia di alloro appassiscono quando mani di vecchi li raccolgono. Soltanto la gioventù ha il diritto di incoronare un artista.
Oscar Wilde, De Profundis, 1897 (postumo, 1962)

Sono una grande dilettante nell'arte della vita, decisa a succhiare la mia arancia, e poi subito via come una vespa se il boccio su cui riposo appassisce.
Virginia Woolf, Diario di una scrittrice 1953 (postumo)

Ogni uomo è come l'erba, e tutta la sua gloria è come un fiore del campo. Secca l'erba, il fiore appassisce quando il soffio del Signore spira su di essi.
Isaia, Antico Testamento, V sec. a.e.c.

Secca l'erba, appassisce il fiore, ma la parola del Signore dura in eterno.
Pietro, Prima lettera, Nuovo Testamento, I sec.

È meglio bruciare che appassire.
Anonimo (attribuito a Kurt Cobain)

D’autunno appassisce quello che era verde in primavera.
Proverbio

Se son rose appassiranno.
Anonimo

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Fiori - Caducità - Brevità della Vita - Invecchiare

Nessun commento: