Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e proverbi sul Miele

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sul miele (in inglese: honey), sostanza zuccherina prodotta dalle api attraverso l'elaborazione del nettare dei fiori o delle secrezioni delle piante, che viene immagazzinata nelle celle del favo per essere utilizzata come nutrimento delle larve o, durante il periodo invernale, dell’intera colonia. Ecco il processo della produzione del miele descritto dettagliatamente da Dario Bressanini: "Una singola ape operaia, succhiando il nettare dai fiori prescelti, ne raccoglie al massimo 25 mg, immagazzinandolo in una sorta di serbatoio alla fine dell’esofago. Lì cominciano ad agire alcuni enzimi che trasformano il saccarosio e gli oligosaccaridi presenti in glucosio e fruttosio. Ritornata all'alveare l’ape passa il nettare raccolto a un’altra ape operaia che ripetutamente lo rigurgita e lo risucchia per un periodo di 15-20 minuti. Alla fine la goccia di nettare viene depositata nella celletta esagonale. Gli enzimi continuano a lavorare, trasformando il saccarosio, e contemporaneamente gran parte dell’acqua evapora, anche grazie all'aria costantemente messa in circolo dalle api con le loro ali. La trasformazione è completa in 1-3 giorni. Quando la celletta è piena viene chiusa con della cera". [La scienza della pasticceria, Gribaudo, 2014].

Per millenni il miele è stato l'unico alimento zuccherino concentrato disponibile, ed è stato in parte soppiantato nella nostra epoca soltanto dopo l'introduzione dello zucchero raffinato industrialmente. Di recente, però, il miele sta tornando a assere sempre più consumato in virtù delle sue proprietà benefiche per l'organismo. Oltre a vari zuccheri, come il glicosio, il fruttosio e il melibiosio, il miele contiene anche proteine, aminoacidi, enzimi, acidi organici, ecc.

Nel linguaggio comune, e in diverse delle seguenti citazioni, la parola "miele" è usata in senso figurato per indicare grande dolcezza.

Come introduzione a questa raccolta di citazioni, riportiamo un brano di Isabel Allende tratto da Afrodita (Feltrinelli 1998): "Il miele, nettare di Afrodite, dorato tesoro della Terra, frutto dell'anima dei fiori e del lavoro delle api, era servito per addolcire la vita molto prima che venisse scoperto lo zucchero. Il sapore e l'aroma dipendono dai fiori che le operaie alate hanno succhiato. La sua reputazione come afrodisiaco è molto solida: gli sposi vanno in "luna di miele" e in molte culture è parte della cerimonia e dell'agape matrimoniale. L'alto contenuto di vitamina B e C e di minerali del polline stimola la produzione degli ormoni sessuali. Rigenera immediatamente gli amanti spossati perché il corpo lo assorbe in un tempo brevissimo. Avicenna, il celebre medico arabo del quale si usarono le ricette per vari secoli durante il Medioevo, raccomandava miele e zenzero per l'impotenza. Si usa nella preparazione di dolci sensuali, mescolato a noci, cocco, latte di cammella o di capra, uova, spezie ecc.. Secondo la tradizione, la saliva delle belle uri del paradiso di Allah, come anche secrezioni femminili durante certi giorni del ciclo mestruale, sa di miele".

Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui dolci, lo zucchero e le api.Aforismi, frasi e citazioni su
L'ape è piccola tra gli esseri alati,
ma il suo miele ha il primato fra i dolci sapori.(Siracide)
Mio nonno diceva sempre che vivere è come leccare il miele da una spina.
Louis Adamic [1]

Trasforma tutto in miele; questa è la legge della vita divina.
Sri Aurobindo [1]

Le parole dolci sono come il miele, quando sono poche rianimano, quando sono troppo disgustano.
Anne Bradstreet [1]

Se vuoi raccogliere il miele, non prendere a calci l'alveare.
Dale Carnegie [1]

Figli del cielo sono l'olio d'oliva, il miele, il riso, il tè. Impossibile che da alimenti così luminosi possano nascere cattivi odori.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Il miele non è fatto per la bocca dell'asino.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15

Il mondo è pieno di miele, ma solo l'umile ape può raccoglierlo.
Ralph Waldo Emerson [1]

La vita non è ciambelle con miele, ma ha miele e ha ciambelle.
Doménico Cieri Estrada [1]

Quando assaggi il miele, ricordati del fiele.
Benjamin Franklin [1]

La vita è una clessidra con molte lacrime e qualche goccia di miele.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Miele, era il colore / dei nostri corpi addormentati sotto il sole / sulle tue labbra c’era un sapore / che non ho scordato mai.
Il Giardino dei Semplici, Miele, 1977

I fiori sono pieni di miele, ma solo l'ape ne scopre la dolcezza.
Johann Wolfgang Goethe [1]

Il miele è dolce, ma l'ape punge.
[The honey is sweet, but the Bee stings].
George Herbert [1]

Quando mai è stato fatto il miele con una sola ape in un alveare?
Thomas Hood [1]

La vita è un fiore, l'amore ne è il miele.
[La vie est une fleur, l'amour en est le miel].
Victor Hugo [1]

La speranza è l'unica ape che produce miele senza fiori.
[Hope is the only bee that makes honey without flowers].
Robert Green Ingersoll [1]

Quando vai in cerca del miele devi aspettarti di essere punto dalle api.
Joseph Joubert [1]

Guarda questa ape piccola e brutta. Fa il miele. Io sono una persona di aspetto gradevole e tutto quello che so fare è un po’ di cerume nelle orecchie.
Milt Kamen (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Orribile è il bavaglio spalmato di miele.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Il troppo miele diventa fiele.
Ettore Mazzuchelli, Manuale di massime, sentenze e pensieri sopra diverse materie, 1769

L'aria si inquina, l'acqua imputridisce, perfino il miele delle api ha il gusto metallico della radioattività, e tutto si deteriora sempre più in fretta.
John Milton (Al Pacino), in L'avvocato del diavolo, 1997 

Il miele non mi sa di pulito. Dall’odore che ha, mi dà l’idea che le api non si lavino i piedi.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Chi non ha denaro in borsa, abbia miele in bocca.
B. de Monluc [1]

Quando noi eravamo ancora bambini, gustammo per la prima volta il miele vergine di molte cose, mai più il miele fu cosi buono come allora, esso seduceva alla vita, alla più lunga vita, nella figura della prima primavera, dei primi fiori, delle prime farfalle, della prima amicizia.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Io amo il miele e mastico anche i semi, giacché io cerco ciò che ha un sapore soave e fa l'alito puro.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Esser civile, vuol dire proprio questo: − dentro, neri come corvi; fuori, bianchi come colombi; in corpo fiele; in bocca miele.
Luigi Pirandello, L'uomo, la bestia e la virtù, 1919

L'amore è fecondo di molto miele e di molto fiele. 
Tito Maccio Plauto, Cistellaria (La commedia della cesta), III-II sec. a.e.c.

La nostra gentilezza è il miele che attenua la puntura della cattiveria di un altro.
Grantland Rice [1]

Come il miele è migliore quando si raccoglie dai calici dei fiori più squisiti, così l’amore fondato su una più squisita comunicazione è il più eletto; e come a Eraclea nel Ponto si trova un miele velenoso, che rende insensati quelli che lo mangiano, perché è raccolto sull'aconito che abbonda in quella regione, così l’amicizia fondata sulla comunicazione di beni falsi e viziosi è completamente falsa e cattiva.
François de Sales, La filotea, 1609

Il più squisito miele diviene stucchevole per la sua stessa dolcezza, e basta assaggiarlo per levarsene la voglia. 
[The sweetest honey is loathsome in its own deliciousness. And in the taste destroys the appetite].
William Shakespeare, Romeo e Giulietta, ca. 1596

L'ape è piccola tra gli esseri alati, ma il suo prodotto ha il primato fra i dolci sapori.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

L'ape e la vespa succhiano dai medesimi fiori, ma solo l'ape produce il miele.
Amadeus Voldben (Amedeo Rotondi), Pensieri per una vita serena, 2008 (postumo)

Gli amanti, come le api, vivono nel miele.
Anonimo (Casa degli Amanti di Pompei)

In un mondo di fumo e cenere, tu sei latte e miele.
Anonimo
Chi teme l’ape non lecca miele. (Proverbio)
Proverbi sul Miele
  • A san Giovanni l’alveare spande, a san Martino l’alveare è pieno.
  • Bocca di miele, cuore di fiele.
  • Caro è il miele che si compra dall'orso.
  • Caro è il miele che si deve leccare sulle spine.
  • Chi divide il miele coll'orso ha men che la sua parte.
  • Chi ha guasto il palato trova amaro il miele.
  • Chi ha in bocca il fiele, non può sputar miele. 
  • Chi ha miele ha mosche e chi ha mosche non sempre ha miele.
  • Chi ha paura dell’ape non lecca il miele.
  • Chi lavora col miele si lecca le dita.
  • Chi si fa di miele è leccato da tutti.
  • Chi vuole il dolce del miele deve sopportare l’amaro dell’ape.
  • Col miele si piglia la mosca e s’intrappola l’orso.
  • Con il miele si prendon le vespe, con l’aceto neanche la peste.
  • Fatti di miele e ti mangeranno le mosche.
  • Il miele si fa leccare perché è dolce.
  • Il miele si lecca e il fiele si sputa.
  • Miele fresco e vino vecchio.
  • Molti van col miele in bocca e il rasoio alla cintola.
  • Non si fa il miele senza le api.
  • Piange chi lecca il miele sulle spine.
  • Poco fiele fa amaro molto miele.
  • Quando piove d’agosto piove miele e piove mosto.
  • Senza fatica non c’è miele.
  • Troppo miele diventa amaro.
Chi vuole il miele deve avere il coraggio di affrontare le api.
Proverbio africano

Se si è inseguiti da un'ape è che si è mangiato miele.
Proverbio africano

Una goccia di pece può rovinare un intero barile di miele.
Proverbio bulgaro

Chi maneggia il miele si lecca le dita.
Proverbio francese

La dolcezza del miele non consola della puntura dell'ape.
Proverbio francese

Quando manca il miele, ci si accontenta della melassa.
Proverbio sanscrito

Il miele è una cosa, il prezzo del miele è un'altra.
Proverbio turco

L'ape che rimane nell'alveare non raccoglie miele.
Proverbio canadese

Il vino per gli amanti, il miele per gli sposi.
Proverbio cinese

Favo di miele sono le parole gentili, dolcezza per l'anima e refrigerio per il corpo.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.  

Se hai trovato il miele, mangiane quanto ti basta, per non esserne nauseato e poi vomitarlo.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c. 

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Api - Dolci - Zucchero

Nessun commento: