Aforismi, frasi e citazioni sul Moralismo

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul moralismo e sul fare la morale agli altri. Il termine "moralismo" è qui inteso nella comune accezione di tendenza a giudicare cose e persone con intransigenza, ergendosi, spesso ipocritamente, a difensori della morale comune. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui moralisti, sul giudicare e sull'ipocrisia. [I link sono in fondo alla pagina].
Ogni specie di moralismo è negazione della vita. (Wilhelm Reich)
La corrispondenza immediata fra sapere che cosa è bene e sentirsi impegnato a farlo è la rettitudine. Una cosa che noi italiani abbiamo poco. Lo diceva anche Hegel: gli italiani conoscono l'universale, ma non lo rispettano. L'automobilista dice che tutti dovrebbero rispettare i limiti di velocità, però lui va a 180 all'ora. Lo studente sostiene che i professori sono ingiusti, però lui copia il compito da un compagno. Il commerciante si lamenta perché la gente non paga le tasse, però lui evade l'Iva. Il politico accusa l'avversario di menzogna, però anche lui dice il falso. Questa moralità ipocrita, rovesciata, è il moralismo.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Il moralismo è forse la più crudele forma di malvagità.
Henry Becque, Note d'album, 1926 (postumo)

Non c’è nulla di peggio del moralismo a buon mercato, perché in genere quando è a buon mercato è anche ipocrita.
Norberto Bobbio, Elogio della mitezza, 1994

Se volete far tacere il cittadino che protesta, che ha ancora la capacità d’indignarsi, dite che fa del moralismo. È spacciato.
Norberto Bobbio, ibidem

Abbiamo avuto mille occasioni di constatare in questi ultimi anni che chiunque avesse criticato la corruzione generale, il cattivo uso del potere sia economico sia politico, era costretto a mettere le mani avanti e dire: «Non lo faccio per moralismo». Come dire, non voglio aver nulla a che fare con questa genia, tenuta generalmente in poco conto.
Norberto Bobbio, Elogio della mitezza, 1994

Che orrore essere accusati di moralismo, quando il nostro intento era di fare del sano disfattismo.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Accusare qualcuno di moralismo è spesso mezzo facile per giustificare a se stesso la propria insensibilità morale.
Giorgio Colarizi, Zibaldone aforistico, 2001 (postumo)

Il cattolico progressista vorrebbe restaurare il cristianesimo primitivo imitando il moralismo umanitario dei chierici miscredenti del Settecento.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

In un testo tradizionale, steso duemila e cinquecento anni prima di Nietzsche, si legge: «Perduta la Via (cioè l'immediata aderenza alla spiritualità pura) resta la Virtù; perduta la Virtù resta l'etica; perduta l'etica resta il moralismo. Il moralismo e solo l'esteriorità dell'etica e segna il principio della decadenza». In ciò sono date concisamente e esattamente le varie tappe del processo di caduta che ha condotto fino all'idolo borghese: al moralismo. Un tale idolo non fu mai conosciuto nelle grandi civiltà tradizionali: mai fu conosciuto un sistema di addomesticamento e di conformismo basato su convenzione e compromesso, ipocrisia e vigliaccheria, e giustificato solo in funzione di gretto utilitarismo socializzato.
Julius Evola, Il nostro fronte antiborghese,1934

È innegabile la caduta di livello della Chiesa moderna per il fatto che essa a preoccupazioni di carattere sociale e moralistico dà assai più peso che non a quanto ha attinenza con la vera vita sovrannaturale, con l'ascesi e con la contemplazione, punti essenziali di riferimento di ogni superiore forma di religiosità.
Julius Evola, Gli uomini e le rovine, 1953

Di fatto, oggi le preoccupazioni principali del cattolicesimo sembrano essere un piccolo moralismo virtuista sessuale borghese e un annacquato paternalismo assistenzialistico: mentre a ben altri compiti sarebbe chiamata la fede in questi tempi di crisi e di emergenza di forze elementari.
Julius Evola, Gli uomini e le rovine, 1953

Credo nella libertà di ognuno di divertirsi come crede e nella stupidità di ogni moralismo.
Jacopo Fo, Lo zen e l'arte di scopare, 1995

Il moralismo è la morale di chi non ne ha alcuna.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Il moralismo rende più onore alla menzogna che alla verità.
Roberto Gervaso, ibidem

L'intolleranza si ammanta sempre di moralismo.
Roberto Gervaso, ibidem

La morale ci dice quello che dobbiamo fare. Il moralismo quello che vorremmo che gli altri facessero.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Le prediche sono la forma più odiosa di moralismo.
Roberto Gervaso, ibidem

Il moralismo è morale andata a male.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Non c'è moralismo senza mancanza di scrupoli.
Roberto Gervaso, ibidem

La morale si fa con il proprio esempio; il moralismo con l'esempio altrui.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Gli italiani hanno imparato a convivere con una doppia morale, necessaria per conciliare l'esistenza eterna con quella quotidiana, i peccati con i desideri, l'apparenza con la realtà, la morale con il moralismo.
Giordano Bruno Guerri, Gli italiani sotto la Chiesa, 1992
Credo nella libertà di ognuno di divertirsi come crede
e nella stupidità di ogni moralismo. (Jacopo Fo)
Domandiamoci: è più morale mantenere in piedi un matrimonio senza amore o mandare all'aria tutto e vivere la propria vita autenticamente? È più morale un rapporto formalmente approvato dalla società, ma privo di vera gioia, o un rapporto che, pur essendo al di fuori delle convenzioni, fa la felicità dell’individuo? Non si può rispondere con sicurezza, non si può stabilire un criterio rigido: bisogna valutare i pro e i contro della varie situazioni. Ma questo ci dice che amore ed etica possono non avere niente in comune, possono essere divergenti; ovvero che l’amore ha una sua trascendenza, che ha poco a che lare con le nostre idee di bene e di male. Bisogna riflettere su questi problemi se non vogliamo finire al di fuori di un’etica autentica e rimanere prigionieri di un “moralismo immorale”.
Claudio Lamparelli, L’arte della serenità, 1997

Nel moralismo c'è sempre qualcosa di futile, frivolo, sospetto...
Stefano Lanuzza, Disjecta membra, 1989

Questa famiglia provinciale col suo matrimonio ipocrita, il prete lurido custode, gli scorpioni del moralismo a tutte le crepe dei muri, bisogna al più presto col fuoco annientarla.
Filippo Tommaso Marinetti, Democrazia futurista, 1919

Il cristianesimo si è convertito in un blando moralismo; non è tanto «Dio, libertà e immortalità» quel che ci resta, quanto benevolenza e un decoroso sentire, nonché la fede che anche nell'intera totalità domineranno benevolenza e decoroso sentire: è l'eutanasia del cristianesimo.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Il giudizio e la condanna morale è la vendetta preferita degli spiritualmente limitati su coloro che lo sono meno di loro.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

L'Italia sta marcendo in un benessere che è egoismo, stupidità, incultura, pettegolezzo, moralismo, coazione, conformismo: prestarsi in qualche modo a contribuire a questa marcescenza è, ora, il fascismo.
Pier Paolo Pasolini, Saggi sulla politica e sulla società, 1999 (postumo)

Non bisogna giustificare le cattiverie degli altri per nascondere le proprie debolezze. La bontà non deve essere confusa con il buonismo, l’educazione col perbenismo, la correttezza col moralismo. Non amo mettere alla pubblica gogna, ma non trovo giusto nemmeno l'ipocrisia del "va tutto bene!
Luigi Pirozzi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ogni specie di moralismo è negazione della vita e il compito più importante di una società libera è quello di dare a tutti i suoi membri la possibilità di soddisfare i bisogni naturali.
Wilhelm Reich, La rivoluzione sessuale, 1936

Si riscopre un bisogno di moralità: verso il quale può sospingere anche una pratica costante, insistente, fastidiosa addirittura, di moralismo. Credo che sia tempo di correre consapevolmente questo rischio, e di ridare al moralismo la forza d'essere termine di denuncia e di paragone, riflessione impietosa su quanto ci circonda e, insieme, precetto: magari non vincolante formalmente, ma capace di suscitare, se non rispetto in coloro ai quali si rivolge, riprovazione in quanti assistono all'inverecondo spettacolo.
Stefano Rodotà, Elogio del moralismo, 2013

Il moralismo è sempre il misero sostituto del misticismo.
Richard Rohr [1]

In cambio di denaro, tu puoi offrire – e altri possono richiedere – le tue proprietà, le tue creazioni, le tue conoscenze, la tua intelligenza, la tua forza, il tuo coraggio, la tua fantasia, la tua abilità – tutto, ma non puoi offrire o richiedere, e questo in molti paesi del mondo, una prestazione sessuale. Puoi farlo gratis – sempre che tu non arrechi danno o oltraggio ad altri – con chiunque, ovunque e nel modo che piú ti aggrada – ma, legalmente, mai a pagamento. Leggi cosí ottuse puzzano di moralismo lontano un miglio, e spesso di moralismo religioso. George Carlin: «Vendere è legale. Scopare è legale. Allora cosa c’è che non va nel vendere scopate?».
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La fede morale è non meno fanatica della fede religiosa.
Max Stirner, L'unico e la sua proprietà, 1844

I paladini della fede religiosa sono fanatici zelanti della «santità di Dio», quelli della fede morale, invece, della «santità del Bene».
Max Stirner, L'unico e la sua proprietà, 1844

Il moralismo non produce moralità; produce immoralità.
[Moralism doesn't produce morality; it produces immorality].
Tullian Tchividjian [1]

Moralismo e immoralismo, mi sembrano cose entrambe altrettanto noiose. Il Bene e il Male devono essere fatti inconsapevolmente.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Non mi piacciono l'intolleranza e il moralismo di molti cristiani, e provo più simpatia per i gli onesti dubbiosi che per loro.
A. N. Wilson [1]

Scandalo: chiacchiere rese noiose dal moralismo.
Anonimo

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Moralisti - Rigore Morale - Principi Morali

Nessun commento: