Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e citazioni sull'Oblio

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'oblio, che non è una dimenticanza temporanea, dovuta magari a distrazione o a difetti della memoria, ma uno stato più o meno duraturo di scomparsa o sospensione del ricordo.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul dimenticare, la memoria e i ricordi. [I link sono in fondo alla pagina].
L'oblio, questa seconda morte che le anime grandi temono più della prima.
(Stanislas de Boufflers)

L'oblio è il rifugio supremo.
[L'oubli est le suprême refuge].
Marcel Achard, La demoiselle de petite vertu. 1950

L'oblio è la vita.
[L'oubli, c'est la vie].
Alphonse Allais, Viva la vita!, 1892

Non tutti i viventi meritano la loro fama, né tutti i morti il loro oblio.
Lucien Arréat, Riflessioni e massime, 1911

S'approssima l'oblio di ogni cosa e sarà da parte tua quest'oblio; ma s'approssima pure un altro oblio: gli altri in rapporto a te.
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

L'assenza dell'essere amato lascia dietro di sé un lento veleno che si chiama oblio.
Claude Aveline, E tutto il resto è nulla, 1951

L'oblio è galantuomo almeno quanto lo è il tempo.
Federico Basso Zaffagno, Il re del proprio mondo, 2012

Il perdono presuppone sempre un po' di oblio, un po' di disprezzo e molta convenienza.
Jacinto Benavente [1]

Due sono le speranze: il paradiso, che è quella buona, o l’oblio, che è quella ottima.
Paolo Bianchi, Lampi, 2017

Oblio. Il cimitero della fama, dove si raffreddano tristemente le più accese speranze. Qui gli autori più ambiziosi incontrano la loro opera senza alcun orgoglio e si ritrovano a faccia a faccia con i colleghi di maggior successo senza provare invidia alcuna. Un dormitorio sprovvisto di sveglia.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Ho commesso il peggiore dei peccati / che un uomo possa commettere. Non sono stato / felice. Che i ghiacciai dell'oblio / possano travolgermi e disperdermi, senza pietà.
Jorge Luis Borges, Il rimorso, Poesie, XX sec.

Bisogna lasciare il passato all'oblio, e il futuro alla Provvidenza.
Jacques-Bénigne Bossuet [1]

L'oblio, questa seconda morte che le anime grandi temono più della prima.
[L'oubli, cette seconde mort que les grandes âmes craignent plus que la première].
Stanislas de Boufflers, Pensées, saillies et bons mots, 1816 (postumo)

Oggi è l'unico giorno che c'è. Tutti gli altri giorni o sono scomparsi nell'oscurità e nell'oblio o non ne sono ancora usciti.
Federico Buechner [1]

Non tornare vorrei, ma morire ancor più, svellere un'ombra obliare un oblio.
Luis Cernuda, Poesie, XX sec.

Unico oblio vero − il sonno nella Divinità.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

La saggezza è fondata sulla memoria; la felicità sull'oblio.
Mason Cooley, City Aphorisms, 1980/94

La morte non promette nulla, nemmeno l'oblio.
Mason Cooley, ibidem

L'oblio è la principale risorsa delle donne.
Frédéric Dard, I pensieri di Sanantonio, 1996

Ogni soddisfazione è una forma di oblio.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Non è vero che l'oblio non esiste. La testa seleziona, fa archivio continuamente e molto scarta. Fa spazio, compatta. Magari non elimina del tutto ma comprime in un formato illeggibile. Anche se ti sforzi non trovi la chiave, non lo puoi decifrare più.
Concita De Gregorio, Mi sa che fuori è primavera, 2015

Quando il nostro pensiero intuisce qualche verità nuovissima, ci sembra sempre che siamo ritornati in noi stessi sulle rive del nostro antico essere − che si sollevi il velario dell'oblio.
Andrea Emo, Quaderni, 1927/81 (postumo)

L'oblio è l'unico rimedio per lo cose perdute, quando la sciagura è irreparabile.
Federico III, XV sec. [1]

L'unica cosa più dolorosa dell'essere obliatori attivi è essere rammentatori inerti.
Jonathan Safran Foer, Ogni cosa è illuminata, 2002

Anche la Speme, / ultima Dea, fugge i sepolcri; e involve / tutte cose l'oblio nella sua notte.
Ugo Foscolo, Dei Sepolcri, 1807

È ben vero che il fumare e il bere sono una peste dell'umanità; pure in certi momenti sono uno svago che reca l'oblio del male.
Giovanni Gaggino, Tesoro, 1900/17

L'oblio è una forma di libertà. 
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

La distanza che vi è tra voi e il vicino che non vi è amico è in verità più grande di quella che è tra voi e la persona che amate e che vive al di là delle sette terre e dei sette mari. Giacché nel ricordo non vi sono lontananze; e nell'oblio vi è un abisso che né la voce né l'occhio potranno mai accorciare.
Kahlil Gibran, Il giardino del profeta, 1933 (postumo)

La miglior arma con cui si deve combattere la donna è la condiscendenza, e quella più crudele è l'oblio. 
Ivan Gončarov, Una storia comune, 1847

Non c'è vendetta che valga quanto l'oblio, giacché esso basta a seppellire il nemico nella polvere del suo nulla.
[No ai vengança como el olvido, que es sepultarlos en el polvo de su nada].
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

La fortuna serve per vivere, la gloria giova dopo la morte: quella vale contro l'invidia, questa contro l'oblio.
Baltasar Gracián y Morales, ibidem

Temo l'oblio. Lo temo come il proverbiale cieco che ha paura del buio.
John Green [1]

Fa parte delle imperfezioni e delle rinunce della vita umana il fatto che la nostra infanzia debba diventarci estranea e cadere nell'oblio, come un tesoro sfuggito a mani che giocavano, e precipitato in un pozzo profondo.
Hermann Hesse [1]

Vi è un oblio di quanto esiste, un ammutolito del nostro essere, in cui abbiamo l'impressione di aver tutto ritrovato.
Friedrich Hölderlin, Iperione, 1797

Far ridere significa far dimenticare: quale miglior benefattore su questa terra di chi regala l'oblio!
Victor Hugo, L'uomo che ride, 1869

Alla fine, rimani con le persone che ami e che ti amano − tutto il resto svanisce nell'oblio.
Nicole Kidman [1]

La spensieratezza e l'oblio non si possono apertamente raccomandare come saggezza della vita.
Søren Kierkegaard, Postilla conclusiva non scientifica alle briciole filosofiche, 1846

Se fossi sicuro di dover condividere l'immortalità con certa gente, preferirei un oblio in camere separate.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

L'oblio ci riconduce al presente, pur coniugandosi in tutti i tempi: al futuro, per vivere il cominciamento; al presente, per vivere l'istante; al passato, per vivere il ritorno; in ogni caso, per non ripetere. Occorre dimenticare per rimanere presenti, dimenticare per non morire, dimenticare per restare fedeli. 
Milan Kundera, La lentezza, 1995

C'è un legame stretto tra lentezza e memoria, tra velocità e oblio.
Milan Kundera, ibidem

Gli amori muoiono di disgusto, e l'oblio li seppellisce.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Il rapido oblio, secondo sudario dei morti.
Alphonse de Lamartine, Armonie poetiche e religiose, 1830

Effettivamente gli applausi a volte scuotono dalle opere la polvere dell'oblio.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

C’è solo una cosa peggiore dell’oblio: esser ricordati come uomini inutili. 
Menotti Lerro, Aforismi di una notte, 2008

Il tempo è il fiume sul quale le foglie dei nostri pensieri vengono portate verso l'oblio.
Doris Lessing [1]

Anche in condizioni normali è all'opera una lenta degradazione, un offuscamento dei contorni, un oblio per così dire fisiologico, a cui pochi ricordi resistono. È probabile che si possa riconoscere qui una delle grandi forze della natura, quella stessa che degrada l'ordine in disordine, la giovinezza in vecchiaia, e spegne la vita nella morte.
Primo Levi, I sommersi e i salvati, 1986

Pure la felicità ha bisogno di un certo oblio di se stessi e di dire, con Nietzsche, «che cosa importa di me!».
Claudio Magris, su Corriere della Sera, 2014

Il meglio che possiamo attenderci dagli uomini è l'oblio.
François Mauriac, Diario, 1952/70

Il passato è per lo più consegnato all'oblio e accessibile in minima parte attraverso disordinate schegge del ricordo, che si accendono in rapsodica casualità e poi si estinguono.
Pascal Mercier [1]

La maggioranza vede gli ostacoli; i pochi vedono gli obiettivi; la storia registra i successi di questi ultimi, mentre l'oblio è la ricompensa dei primi.
Alfred A. Montapert [1]

Ci consumiamo nella vana lotta contro lo spettro dell'oblio.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Non importa quanto tempo passa, non importa cosa accade nel frattempo, ci sono alcune cose che non potremo mai assegnare all'oblio, ricordi che non potremo mai cancellare.
Haruki Murakami [1]

Oblio di sé, questo è la bellezza.
Iris Murdoch, La ragazza italiana, 1964

I due grandi segreti della felicità: il piacere e l'oblio.
Alfred de Musset, La notte veneziana, 1830

Siamo un episodio tra due oblii.
Thomas Nagel [1]

Che esista un dimenticare, non è ancora dimostrato; sappiamo soltanto che la rammemorazione non sta in nostro potere. Provvisoriamente abbiamo collocato in questo vuoto della nostra potenza la parola «oblio», proprio come se fosse una facoltà in più da registrare.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Le foglie morte cadono a mucchi / come i ricordi e i rimpianti / e il vento del nord le porta via / nella fredda notte dell'oblio.
Jacques Prévert, Le foglie morte, Poesie, XX sec.

Per la mente non esiste la possibilità di una cosa come l'oblio: mille avvenimenti possono frapporre un velo, e in realtà lo frappongono, tra la nostra consapevolezza presente e le segrete iscrizioni della mente; avvenimenti dello stesso genere possono anche strappare il velo; ma velata o no, l'iscrizione rimane per sempre: proprio come le stelle sembrano sparire davanti alla consueta luce d'ogni giorno, mentre in realtà tutti sappiamo che è la luce che le nasconde come un velo, ed esse aspettano d'essere svelate quando sparisca la luce che le eclissa.
Thomas de Quincey, Confessioni di un mangiatore d'oppio, 1821

L'oblio sarebbe un rimedio sovrano, se non ci ricordassimo d'avere obliato.
Antoine Rivarol, Massime e pensieri, 1808 (postumo, 1941)

L'oblio è la regola e la fama l'eccezione dell'umanità.
Antoine Rivarol, ibidem

La benefica magia dell'oblio ricopre i dolori e le umiliazioni.
Romain Rolland, Quindici anni di combattimenti, 1935

Alcuni nomi famosi sono sopravvissuti all'oblio. Con il tempo, l’oblio li avrà tutti.
Marty Rubin [1]

L’amore nasce dal ricordo, vive dell’intelligenza e muore con l’oblio.
[L’amour naist de la memoire, vit de l’intelligence, et meurt par l'oubliance].
François des Rues, Le margherite francesi, 1598

L'oblio è il fiore che cresce meglio sulle tombe.
George Sand [1]

Date l'impudenza e la stupida arroganza della maggior parte degli uomini, chiunque possiede dei meriti farà bene a metterli in mostra se non vorrà lasciare che cadano in un completo oblio. 
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Nemmeno la materia si rassegna all'oblio lancia acute grida elettromagnetiche una disperata richiesta d’aiuto mentre cade in un buco nero.
Lidia Sella, Strano virus il pensiero, 2016

La gloria degli spiriti eletti cresce col passare del tempo, e non soltanto essi vengono onorati, ma è sottratto all'oblio tutto ciò che è collegato alle loro persone.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

C'è una legge del tempo, una legge dell'oblio: gloria ai morti; vita ai vivi.
Aleksandr Solženicyn [1]

La devozione perpetua a ciò che un uomo chiama i suoi affari, può essere sostenuta soltanto dal perpetuo oblio di molte altre cose.
Robert Louis Stevenson, Elogio dell’ozio, 1877

L'oblio cura le vecchie ferite.
Dejan Stojanovic [1]

Ma cos'è tutta questa paura e opposizione nei confronti dell'oblio? Qual è il problema con la soffice oscurità, il sonno senza sogni?
James Thurber [1]

La fama è solo fumo, la popolarità un incidente; l'unica certezza terrena è l'oblio.
Mark Twain [1]

Oblio: una spugna che non si trova mai quando se ne ha bisogno.
Pierre Véron, Il carnevale del dizionario, 1874

Il lavoro è un oblio, ma un oblio attivo che si addice a un'anima forte.
Alfred de Vigny, Diario di un poeta, 1867 (postumo)

La morte non arriva con la vecchiaia, ma con l'oblio.
Johnny Welch, La marionetta, 2000

Per gli psicologi l'oblio nasconde sempre un segreto: questi analisti si rifiutano di affrontare il vuoto desolato. 
Marguerite Yourcenar, Archivi del nord, 1977

Si pubblicano libri solo per rimanere in contatto con i propri simili dopo che si è smesso di respirare, per difendersi dal destino inesorabile di tutto ciò che vive: transitorietà e oblio.
Stefan Zweig [1]

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Dimenticare - Memoria - Ricordi

Nessun commento: