Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e citazioni sulla Tolleranza

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla tolleranza e sulle persone tolleranti, cioè quelle che hanno un atteggiamento di rispetto verso le idee e le convinzioni altrui, anche se contrarie alle proprie. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul confronto tra tolleranza e intolleranza, sulla comprensione e l'empatia.  [I link sono in fondo alla pagina].
La tolleranza è la prerogativa dell'umanità. Siamo tutti impastati di
debolezze e di errori; perdoniamoci reciprocamente le nostre
sciocchezze: questa è la prima legge di natura. (Voltaire)
Non bisogna arretrare sui propri valori tradizionali. È importante mostrare rispetto e tolleranza per gli altri, ma gli altri devono mostrare lo stesso rispetto per i nostri valori. La tolleranza è una strada a doppio senso.
Roger Ailes [1]

L'epoca della tolleranza... Quando quasi più nessuno è disposto ad uccidere per quello che pensa, quasi nessuno sarà nemmeno più disposto a morire.
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

Sii tollerante con gli altri e severo con te stesso.
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

La tolleranza implica l'accettazione della coesistenza, ma non è ancora un incontro.
Philippe Barbarin [1]

La tolleranza perde l'aureola se premia la mediocrità.
Dino Basili, Amici amici, 1989

La tolleranza appare fra tutte le cose del mondo la più adatta a riportarci all'età dell'oro, a creare un concerto e un'armonia di più voci e strumenti di diversi toni e note, almeno altrettanto gradevole quanto l'uniformità di una voce sola.
Pierre Bayle, Dizionario storico e critico, 1820/24

L'umana sapienza consiste nel tollerare.
Carlo Bini, Manoscritto di un prigioniero, 1833

Dalla osservazione della irriducibilità delle credenze ultime ho tratto la più grande lezione della mia vita. Ho imparato a rispettare le idee altrui, ad arrestarmi davanti al segreto di ogni coscienza, a capire prima di discutere, a discutere prima di condannare.
Norberto Bobbio, Italia civile, 1964 (prefazione)

Ogni verità viene al mondo attraverso un essere che le imprime un’impronta, e ognuno di questi esseri è irriducibile agli altri. Poiché questo essere è il solo organo della verità, ne segue che le verità sono molte, infinite, e tutte validamente proposte: il che significa, in altre parole, tutte degne di essere ascoltate.
Norberto Bobbio, Elogio della mitezza, 1994

Chi crede nella bontà della tolleranza vi crede non soltanto perché constata la irriducibilità delle fedi e delle opinioni, e la conseguente necessità di non impoverire con interdizioni la varietà delle manifestazioni del pensiero umano, ma anche perché crede nella sua fecondità, e ritiene che il solo modo di ridurre l’intollerante ad accettare la tolleranza sia non la persecuzione ma il riconoscimento
del suo diritto a esprimersi.
Norberto Bobbio, Elogio della mitezza, 1994

Il nucleo dell’idea di tolleranza è il riconoscimento dell’egual diritto a convivere che viene riconosciuto a dottrine opposte, e quindi del diritto all'errore, per lo meno all'errore in buona fede.
Norberto Bobbio, Elogio della mitezza, 1994

L’esigenza della tolleranza nasce nel momento in cui si prende coscienza dell’irriducibilità delle opinioni e della necessità di trovare un modus vivendi fra esse.
Norberto Bobbio, Elogio della mitezza, 1994

L’unico principio che si può considerare propriamente laico è quello della tolleranza, vale a dire il principio che dalla constatazione della molteplicità degli universi morali trae la conseguenza della necessità di una pacifica convivenza tra essi.
Norberto Bobbio, Elogio della mitezza, 1994

La tolleranza è un metodo che implica l’uso della persuasione verso coloro che la pensano diversamente da noi, anziché il metodo dell’imposizione. Da questo punto di vista, il laicismo è una delle componenti essenziali del mondo moderno.
Norberto Bobbio, Elogio della mitezza, 1994

Le virtù del laico sono: il rigore critico, il dubbio metodico, la moderazione, il non prevaricare, la tolleranza, il rispetto delle idee altrui, virtù mondane, civili.
Norberto Bobbio, De senectute, 1996

Se tutti avessero uno spirito tollerante, la libertà andrebbe da sé.
Georges Brassens, Le strade che non portano a Roma, 2008 (postumo)

Vi è un limite oltre il quale la tolleranza cessa d'essere virtù.
Edmund Burke, L'attuale stato della Nazione, 1769

Mostrarsi tolleranti nei confronti degli altri e del loro modo di stare al mondo, implica il riconoscimento di una sottile superiorità della propria posizione o del proprio punto di vista.
Richard Carlson, XX sec. [1]

A volte la vera tolleranza richiede una forza straordinaria, che spesso siamo troppo deboli per esercitare.
Fausto Cercignani, in Brian Morris, 2014

La tolleranza è la virtù delle persone che non credono in nulla.
[Tolerance is the virtue of people who do not believe in anything].
Gilbert K. Chesterton [1]

Conseguenza di un ardore estinto, di uno squilibrio, non per sovrabbondanza ma per difetto di energia, la tolleranza non può sedurre i giovani.
Emil Cioran, Storia e utopia, 1960

Le libertà prosperano soltanto in un corpo sociale malato: tolleranza e impotenza sono sinonimi.
Emil Cioran, ibidem

La tolleranza non è soltanto lo pseudonimo della libertà, ma anche dello spirito; e lo spirito, nefasto per gli imperi ancora più che per gli individui, li corrode, ne compromette la solidità e ne accelera lo sgretolamento.
Emil Cioran, Storia e utopia, 1960

Si diventa tolleranti soltanto nella misura in cui si perde di vigore, si cade amabilmente nell'infanzia, e si è troppo stanchi per tormentare gli altri con l'amore o con l'odio. 
Emil Cioran, Storia e utopia, 1960

La condiscendenza verso l'avversario è il segno distintivo della debolezza, cioè della tolleranza, la quale non è altro, in ultima analisi, che una civetteria d'agonizzanti.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

La tolleranza? Ci sono delle case per questo! 
Paul Claudel, in Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

La persecuzione era almeno un segno di interesse personale. La tolleranza è composta da nove parti di apatia e una di amore fraterno.
Frank Moore Colby, Saggi, 1926

Rispetto, tolleranza, fedeltà, alacrità, e generosità. Se si è rispettosi non si è disprezzati, se si è tolleranti si ottiene il consenso, se si è sinceri si merita la fiducia, se si è alacri si consegue il successo, se si è generosi si è in grado di disporre dei servizi degli altri.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

La tolleranza è un placido disprezzo.
Mason Cooley, City Aphorisms, 1980/94

Se dovessimo tollerare negli altri tutto quello che permettiamo a noi stessi, la vita non sarebbe più sopportabile.
Georges Courteline, La filosofia di Georges Courteline, 1922

La tolleranza senza il dialogo è un eufemismo per l'indifferenza.
Miklós Cseszneky, Partium, 2009

La società moderna si concede il lusso di tollerare che tutti dicano ciò che vogliono perché oggi, di fondo, tutti pensano allo stesso modo.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il mondo odierno accoglie qualsiasi novità con tanta generosa tolleranza che in pochi istanti la banalizza.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

La tolleranza è sempre la "ragione del più forte", è un segno della sovranità; è il buon viso della sovranità che, dalla sua altezza, fa capire all'altro: non sei insopportabile, ti lascio un posticino a casa mia, ma non dimenticarlo, sei a casa mia...
Jacques Derrida [1]

Senza tolleranza, il nostro mondo si trasforma in un inferno.
Friedrich Dürrenmatt [1]

La tolleranza più importante è quella dell'individuo da parte della società e dello Stato... Quando lo stato prevale sull'individuo e ne fa uno strumento privo di volontà propria, si smarriscono i valori più alti.
Albert Einstein, articolo inedito sulla tolleranza, 1934

La responsabilità della tolleranza spetta a coloro che hanno una visione più ampia.
George Eliot [1]

Il cuore della saggezza è la tolleranza.
[The heart of wisdom is tolerance].
Steven Erikson [1]

La tolleranza è una virtù molto triste. È noiosa. A differenza dell'amore, ha sempre avuto una cattiva stampa. È negativa. Significa semplicemente essere in grado di sopportare le persone e le cose.
E. M. Forster [1]

Attualmente, in materia di sessualità, noi siamo tutti quanti, malati e sani, nient’altro che ipocriti. Non avremmo che da guadagnare se, grazie a una generale sincerità, si potesse ottenere, nelle cose sessuali, un certo grado di tolleranza.
Sigmund Freud, La sessualità nell'etiologia delle nevrosi, 1898

La violenza nasce dalla violenza, ma anche dalla tolleranza, dalla disperazione e soprattutto dalla verità.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Per effetto dell'immigrazione massiccia, stiamo avviandoci, ultimi in Europa, a diventare una nazione multietnica, per vivere nella quale è necessario ampliare, e di molto, il concetto di "uomo", e imparare quella prima virtù della convivenza che si chiama tolleranza.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

La tolleranza reciproca è una necessità per ogni tempo e per ogni razza.
Mohandas Gandhi, su Young India, 1920

Acquistiamo il diritto alla critica più severa solo quando siamo riusciti a convincere il prossimo del nostro affetto per lui e della lealtà nel nostro giudizio, e quando siamo sicuri di non rimanere assolutamente irritati se il nostro giudizio non viene accettato o rispettato. In altre parole, per poter criticare, si dovrebbe avere un'amorevole capacità di chiara intuizione e un'assoluta tolleranza. 
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola d'oro della nostra condotta è la tolleranza reciproca.
Mohandas Gandhi, ibidem

Non mi metto a giudicare il mondo per i suoi molti misfatti. Essendo io stesso imperfetto e avendo bisogno di tolleranza e carità, sopporto le imperfezioni del mondo fino a quando non proverò o creerò un’occasione di rimostranze feconde.
Mohandas Gandhi, ibidem

Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, I'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportabile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno.
Mohandas Gandhi [1]

Tolleranza. Saper ridere quando uno vi pesta i calli mentali.
John Garland Pollard, A Connotary, 1932

Il primo passo verso la tolleranza è il rispetto, e il primo passo verso il rispetto è la conoscenza.
Henry Louis Gates [1]

L'italiano è indifferente, non tollerante.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'italiano tollera solo per non avere grane.
Roberto Gervaso, ibidem

Quanto disinteresse nella tolleranza.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Nella tolleranza, se non c'è sacrificio, c'è compiacimento.
Roberto Gervaso, ibidem

La tolleranza dovrebbe in verità essere solo un sentimento transitorio: essa deve portare al rispetto. Tollerare significa offendere.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

La tolleranza è una virtù straordinaria, ma i vicini immediati della tolleranza sono l'apatia e la debolezza.
James Goldsmith, XX sec. [1]

"Libertà, Fraternità, Uguaglianza", d’accordo. Ma perché non aggiungervi "Tolleranza, Intelligenza, Conoscenza?".
Laurent Gouze [1]

Pessima tolleranza quella che incoraggia l'insolenza. 
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Pochissimi gli uomini che sappiano tollerare in altrui i difetti loro propri.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Il vostro nemico vi offre la preziosa opportunità di sviluppare i nobili ideali della pazienza e della tolleranza, aspetti vitali per generare una perfetta compassione universale
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), Felicità e meditazione, 1991

La vera tolleranza è la posizione o l'atteggiamento che un individuo adotta in relazione a un particolare avvenimento, un fatto o una persona. In seguito a determinate considerazioni, dopo aver riflettuto su diversi elementi, l'individuo decide di non intraprendere azioni negative. Questa è la vera tolleranza. Tutt'altra cosa è quando un soggetto non ha la capacità di prendere una decisa contromisura e trovandosi in una situazione di impotenza non può agire diversamente.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I valori della vita, 1993

Un nemico ci dà l'opportunità di mettere in pratica la pazienza e la tolleranza che abbiamo in noi. Ecco quindi dimostrato che un nemico è veramente un prezioso maestro.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I valori della vita, 1993

La pazienza e la tolleranza non vanno considerate un segno di debolezza e di rinuncia, ma anzi, un segno di forza: la forza che proviene dalla saldezza interiore.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), L'arte della felicità, 1998

La pazienza e la tolleranza sono gli antidoti della collera e dell'odio.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), ibidem

L'autentica tolleranza e l'autentica pazienza contengono un elemento o una componente di autodisciplina e controllo: si comprende che ci si sarebbe potuti comportare in modo diverso, che si sarebbe potuto adottare un approccio più aggressivo, ma si è deciso di non farlo. Avere invece una reazione passiva per un senso di impotenza o incapacità non significa essere umili. Forse significa essere miti, ma non realmente tolleranti.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), L'arte della felicità, 1998

Poiché viviamo nella società dobbiamo condividere le sofferenze dei nostri concittadini, esercitando la tolleranza nei confronti non solo delle persone che amiamo, ma anche dei nostri nemici. È questa la prova della nostra forza morale.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), Conosci te stesso, 2006

Nella pratica della tolleranza, il proprio nemico è il miglior insegnante.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama) [1]

La compassione e la tolleranza non sono un segno di debolezza, ma un segno di forza.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama) [1]

L'unica speranza di preservare il bene risiede nella pratica di un'immensa carità, di un'ampia tolleranza e di un sincero rispetto per le opinioni altrui.
Philip Gilbert Hamerton [1]

La tolleranza è l'unica vera prova di civiltà.
[Tolerance is the only real test of civilization].
Arthur Helps [1]

La tolleranza è una buona pietra angolare sulla quale costruire relazioni umane.
Lafayette Ronald Hubbard [1]

Tolleranza è concedere a ogni altro essere umano tutti i diritti che si reclamano per sé stessi.
Robert Green Ingersoll [1]

È necessario cogliere negli altri solo quello che di positivo sanno darci e non combattere ciò che è diverso, che è "altro" da noi.
Nilde Iotti, su Corriere della Sera, 1987

La tolleranza è una fase provvisoria. Essa permette a coloro che si amano di sopportarsi reciprocamente, in attesa del momento in cui potersi amare.
Vladimir Jankélévitch [1]

Niente rende più tolleranti riguardo la festa rumorosa del vicino quanto farne parte.
Franklin P. Jones [1]

Tolleranza è solo una parola inventata per ignorare un'ideologia fascista. L'accettazione è l'unica via.
Jessica Jung [1]

Il più grande risultato dell'educazione è la tolleranza. Tanto tempo fa, gli uomini combattevano e morivano per le loro credenze, ma ci sono volute ere per insegnare loro un altro tipo di coraggio – il coraggio di riconoscere e rispettare le credenze e la coscienza dei loro fratelli. La tolleranza è il principio primo della comunità, è lo spirito che conserva il meglio del pensiero dell'uomo.
Helen Keller, Ottimismo, 1903

La tolleranza [...] è il dono più grande della mente; essa richiede al cervello lo stesso impegno che occorre per mantenersi in equilibrio su una bicicletta.
Helen Keller, La storia della mia vita, 1903

La tolleranza non è non avere credenze, è come le tue credenze ti portano a trattare le persone che sono in disaccordo con te.
Timothy Keller [1]

La tolleranza non implica una mancanza di impegno nei confronti delle proprie convinzioni. Piuttosto condanna l'oppressione o la persecuzione degli altri.
John F. Kennedy [1]

Tolleranza, apertura e comprensione nei confronti delle culture, delle società, dei valori e delle fedi altrui sono oggi essenziali per la sopravvivenza stessa di un mondo interdipendente.
Aga Khan IV [1]

Sospetto che ancora oggi, con tutti i progressi che abbiamo compiuto nel pensiero liberale, la qualità della vera tolleranza sia rara quanto la qualità della misericordia.
Frank Knox [1]

Accettazione, tolleranza e perdono, sono lezioni che cambiano la vita.
Jessica Lange [1]

Abitua il tuo intelletto al dubbio e il tuo cuore alla tolleranza.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Nessuna chiesa è tenuta a mantenere nel suo seno, in nome della tolleranza, uno che, nonostante le ammonizioni, continua ostinatamente a peccare contro le leggi stabilite in quella società; poiché, se chiunque può violarle impunemente, è finita per la società, perché esse sono le condizioni di sussistenza della comunità e il solo vincolo che tiene unita la società.
John Locke, Lettera sulla tolleranza, 1689

È necessario essere tolleranti per essere tollerati.
Norm MacDonald [1]

Sii più umile di un filo d'erba, più tollerante di un albero, offrendo sempre rispetto agli altri e mai aspettandoti nulla in cambio.
Caitanya Mahāprabhu, XVI sec.

La tolleranza diventa un crimine quando si applica al male. 
Thomas Mann, La montagna incantata, 1924

Tolleranza è soltanto un altro nome per indifferenza.
[Tolerance is only another name for indifference.].
William Somerset Maugham, Writer's Notebook, 1949

Di per sé la tolleranza può essere un paravento della pigrizia morale.
Bill McKibben [1]

Siamo tolleranti e civili, noi italiani, nei confronti di tutti i diversi. Neri, rossi, gialli. Specie quando si trovano lontano, a distanza telescopica da noi.
Indro Montanelli e Beniamino Placido, Eppur si muove, 1995

Non c’è male maggiore, e che abbia conseguenze più funeste, della tolleranza nei confronti della tirannide, che le consente di durare indefinitamente.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55 (postumo 1899/01)

Amare tutta l'umanità può riuscire più facile del tollerare una sola persona.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La tolleranza è una virtù, ma, come tutte le virtù, quando è esagerata si trasforma in vizio.
Boyd K. Packer [1]

Non parliamo di tolleranza; questa parola negativa implica riluttanti concessioni da parte di coscienze compiaciute. Parliamo piuttosto di comprensione reciproca e di rispetto reciproco.
Dominique Pire [1]

Le decisioni morali degli altri devono essere trattate con rispetto, finché tali decisioni non entrano in conflitto con il principio della tolleranza.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

Ciò che è necessario non è semplicemente tolleranza, ma accettazione, sincera e incondizionata.
Maria Popova [1]

La tolleranza reciproca è il trampolino di lancio per il rispetto reciproco.
Ameen Rihani [1]

C'è nella tolleranza un grado che confina con l'ingiuria.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

L'apertura mentale è legata alla tolleranza; l'apertura mentale è la sorella della pace.
Salman Rushdie [1]

Il modo migliore di aumentare la tolleranza è di moltiplicare il numero degli individui che godono di una vera felicità, e che quindi non trovano il loro massimo piacere nel fare del male ai loro simili.
Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

La tolleranza delle opinioni, se è veramente piena, consiste nel non esercitare pressioni su nessun tipo di opinione finché non provoca un'azione criminale.
Bertrand Russell, Bertrand Russell dice la sua, 1960

La tolleranza è la virtù del debole.
Donatien Alphonse François de Sade, La nuova Justine, 1799

La Chiesa chiama Accidia il sesto peccato capitale. Nel mondo si chiama Tolleranza, ma all'inferno si chiama Disperazione. È complice degli altri peccati ma la sua punizione è peggiore. È il peccato di non credere in nulla, di non curarsi di nulla, di non interessarsi di nulla, di non interferire in nulla, di non amare nulla, di non odiare nulla, di non trovare scopo in nulla, di vivere per nulla e restare vivi soltanto perché non c'è nulla per cui morire.
Dorothy Leigh Sayers, Gli altri sei peccati capitali, discorso al Public Morality Council, Caxton Hall, 1941

La tolleranza è come il vino: un po’ fa bene, troppa è dannosa.
Beppe Severgnini, Italiani di domani, 2012

Quante volte usiamo espressioni come «assolutamente sì», «sicuramente», «senza dubbio»? Troppe, probabilmente. Coltivate le sfumature, tollerate l’imperfezione.
Beppe Severgnini, Italiani di domani, 2012

La prova del coraggio si manifesta quando siamo in minoranza. La prova della tolleranza si manifesta quando siamo in maggioranza.
[The test of courage comes when we are in the minority. The test of tolerance comes when we are in the majority].
Ralph Washington Sockman, citato su Youth Leaders Digest, 1942

In nessuna cosa siamo così tolleranti come in ciò verso cui siamo indifferenti.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Capire tutto rende tolleranti.
Madame de Staël [1]

Disapprovo ciò che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo. 
Stephen G. Tallentyre (Evelyn Beatrice Hall), Gli amici di Voltaire, 1906 (attribuita a Voltaire - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Certa tolleranza è disprezzo, certa sofferenza è disamore. Ecco perché i popoli guasti sono cortesi.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

La tolleranza è indifferenza: chi crede vuole che gli altri credano.
Federigo Tozzi, Scritti vari, XX sec.

La tolleranza è collera soppressa dalla ragione.
Peter Ustinov [1]

Bisogna che gli uomini, per meritare la tolleranza, comincino col non essere fanatici.
Voltaire, Trattato sulla tolleranza, 1763

Non ci vuole una grande arte né un'eloquenza molto ricercata, per provare che dei cristiani devono tollerarsi a vicenda. Dirò di più: vi dirò che bisogna considerare tutti gli uomini come nostri fratelli. Che! Mio fratello il turco? Mio fratello il cinese, l'ebreo, il siamese? Sì, senza dubbio: non siamo tutti figli dello stesso padre, e creature dello stesso Dio?
Voltaire, Trattato sulla tolleranza, 1763

Che cos'è la tolleranza? È la prerogativa dell'umanità. Siamo tutti impastati di debolezze e di errori; perdoniamoci reciprocamente le nostre sciocchezze: questa è la prima legge di natura.
[Qu'est-ce que la tolérance? c'est l'apanage de l'humanité. Nous sommes tous pétris de faiblesses et d'erreurs; pardonnons-nous réciproquement nos sottises, c'est la première loi de la nature].
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Bisogna ammettere che è un piacere vivere con le persone tolleranti.
Voltaire, ibidem

La discordia è la piaga mortale del genere umano, e la tolleranza ne è il solo rimedio.
Voltaire, ibidem

Dobbiamo tollerarci a vicenda, perché siamo tutti deboli, incoerenti, soggetti all'incostanza e all'errore. Un giunco piegato dal vento nel fango dirà forse al giunco vicino, piegato in senso contrario: «Striscia come me, miserabile, o presenterò un'istanza perché ti si strappi dalla terra e ti si bruci»?
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

La tolleranza è un'assunzione di superiorità.
Wendell Willkie [1]

La tolleranza è una parodia misera e di basso livello dell'amore. La tolleranza non è una grande virtù cui aspirare. L'amore è qualcosa molto più arduo e difficile.
N. T. Wright [1]

Rispetta tutti i sentieri, ma non essere come una farfalla spirituale che svolazza ovunque. Evita sia la falsa tolleranza sia il cieco dogmatismo.
Paramahansa Yogananda [1]

Se si tollera qualcosa, diventa sopportabile e poco tempo dopo anche normale.
Israel Zangwill, XX sec. [1]

Nel corso dei secoli, la storia dei popoli è stata solo una lezione di tolleranza reciproca.
[Au cours des siècles, l'histoire des peuples n'est qu'une leçon de mutuelle tolérance].
Emile Zola, Pour les Juifs. su Le Figaro, 1896

Chi tollera un torto ne chiama cento.
Proverbio

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Tolleranza e Intolleranza - Comprensione - Empatia

Nessun commento: