Aforismi, frasi e citazioni sul Respiro

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul respiro, sulla respirazione e sull'importanza di respirare lentamente e profondamente per rilassarsi, per concentrarsi e, più in generale, per sentirsi meglio.

Come introduzione a questa raccolta riportiamo un'osservazione di Omraam Mikhaël Aïvanhov: "Per ogni essere umano, la vita ha inizio dal respiro: la prima inspirazione. Quando un bambino nasce, la prima cosa che deve fare per diventare un abitante di questa Terra, è inspirare; apre la sua boccuccia, urla, e tutti si rallegrano pensando: "Ecco, è vivo!". Grazie a quella prima inspirazione, i polmoni si riempiono d’aria, si mettono in moto e alimentano la vita. Più tardi, dopo anni e anni, quando si dice che qualcuno "Ha esalato l’ultimo respiro", tutti capiscono che `e morto. Il respiro è il principio e la fine. La vita inizia con un’inspirazione e finisce con un’espirazione".

Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul fiato, l'alito, il sospiro e il soffio. [I link sono in fondo alla pagina].
Respiro, dunque sono. (Vito Mancuso)
La respirazione cosciente e profonda apporta incalcolabili benedizioni per la vita intellettuale, per la vita emozionale e per la vita fisica. Occorre che ne osserviate i benefici effetti nel vostro cervello, nella vostra anima e in tutte le vostre facoltà; è un fattore importantissimo per tutti i campi dell’esistenza. Non trascurate mai questo punto.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, Discorsi, 1938/86

Chi impara a respirare coscientemente, illumina il proprio intelletto, riscalda il proprio cuore, fortifica la propria volontà.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, ibidem

L’aria che aspiriamo è come un “boccone”, un boccone pieno di forze inaudite. Se la si espelle troppo in fretta, i polmoni non possono “cuocerla”, “digerirla”, assimilarla a sufficienza perché l’organismo possa beneficiare delle forze in essa contenute. Ecco il motivo per cui tante persone sono stanche, nervose, irritabili: non sanno nutrirsi correttamente di aria, non la “masticano”, la espellono immediatamente.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, Discorsi, 1938/86

Tutto il mistero della vita è contenuto nel respiro,
Omraam Mikhaël Aïvanhov, ibidem

Per intraprendere un lavoro spirituale in buone condizioni, è necessario introdurre prima l’armonia nel vostro modo di nutrirvi e di respirare. Le stesse leggi reggono infatti entrambi i processi. Non va bene respirare in fretta senza che l’aria abbia il tempo di scendere fino in fondo ai polmoni per riempirli, gonfiarli, dilatarli. Occorre respirare lentamente, profondamente, e ogni tanto bisogna anche trattenere l’aria nei polmoni per qualche secondo, prima di rilasciarla. Perché? Per “masticarla”. Sì, i polmoni sanno masticare l’aria così come la bocca sa masticare gli alimenti.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, Discorsi, 1938/86

La respirazione profonda è un esercizio magnifico che bisogna pensare a praticare, poiché rinnova le energie.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, ibidem

Coloro che praticano una respirazione profonda si nutrono veramente, mentre coloro che respirano superficialmente si mantengono appena in vita, ma non si nutrono.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, ibidem

Una respirazione profonda riempie d’aria i polmoni fin nella parte bassa, fino in fondo agli alveoli, e questi “masticano” l’aria proprio come una bocca; in caso contrario, la respirazione resta superficiale, l’aria viene trattenuta nella parte alta dei polmoni (il loro “stomaco”) senza essere masticata.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, ibidem

Respirare profondamente è un potente rimedio sia preventivo che curativo.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, ibidem

Bisogna praticare la respirazione profonda, la respirazione addominale: se non si fa scendere l’aria fino in fondo ai polmoni, se ne assorbiranno soltanto le particelle più grossolane. Se invece si invia l’aria fino in basso, in modo da esercitare una pressione sul diaframma, avendo cura di trattenerla qualche istante, la “bocca” entra in funzione, ed è proprio quest’ultima che s’incarica di estrarre le particelle eteriche più sottili, per poi inviarle a tutto l’organismo.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, Discorsi, 1938/86

Se siete agitati, perché non chiedere aiuto ai polmoni? Essi sono lì per aiutarvi. Per due o tre minuti, inspirate ed espirate profondamente, e ritroverete la vostra calma. Avete bisogno d’aiuto, il che è normale; ma perché lo cercate sempre all'esterno, quando invece quell'aiuto è in voi?
Omraam Mikhaël Aïvanhov, Discorsi, 1938/86

Nei piccoli atti della vita quotidiana, nelle vostre relazioni con gli altri, pensate anche a respirare: questo vi permetterà di dominarvi. Prima di un incontro, ad esempio, affinché la discussione non degeneri in una disputa, oppure quando dovete rimproverare un bambino o lo dovete punire, bisogna che allontaniate tutto ciò che vi potrebbe agitare, aiutandovi con una respirazione profonda: i pensieri diverranno leggeri e chiari.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, Discorsi, 1938/86

Studiatevi, osservatevi quando provate della sofferenza, quando siete in procinto di cedere alla collera o alla sensualità: il vostro respiro perde la sua regolarità, la sua profondità, e diventa corto, affannoso. Una respirazione irregolare risveglia le forze negative.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, ibidem

Chi si sa armonizzare con la respirazione cosmica, entra nella coscienza divina.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, ibidem

Occorre sapere che la respirazione concerne tutte le manifestazioni della vita spirituale. La meditazione è una respirazione, la preghiera è una respirazione, l’estasi è una respirazione; ogni comunicazione con il Cielo è una respirazione. La respirazione rivela l’intensità dello scambio. Quando comunicate con il Cielo, voi respirate profondamente come se abbracciaste l’essere che amate.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, Discorsi, 1938/86

Il semplice inspirare l'aria e poi restituirla, ciò che facciamo ogni momento, è analogo al restituire, là onde l'hai tratta originariamente, l'intera facoltà respiratoria, che ieri o l'altroieri hai acquisito, al momento di nascere.
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

La vita di ogni essere non è che un fluire di sangue e un’immissione d’aria. E tanto vale il singolo atto di inspirare ed espirare, unico pur nella sua duplicità temporale, quanto l’intero processo che alla fine restituisce in una sola volta alla sua fonte il respiro di tutta una vita, iniziata appena ieri o l’altro ieri.
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

Non limitarti a respirare in sintonia con l’aria che ti circonda: ormai devi anche pensare in sintonia con la mente che tutto avvolge e comprende. Il suo potere, infatti, si diffonde dovunque e penetra in chi vuole attingervi, così come l’aria penetra in chi la respira.
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

Procederò lungo il cammino segnato dalla natura sino a quando non crollerò, esalando l’ultimo respiro in questa stessa aria da cui lo traggo ogni giorno
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

Tutto ciò che è reale, storicamente vero, a un certo punto svanisce e diventa favoloso, e presto verrà completamente dimenticato. Questo, naturalmente, vale per coloro che in vita ebbero una fama particolare, perché gli altri nell’istante stesso in cui esalano l’ultimo respiro escono di scena: «scomparsi, ignorati da tutti».
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

Amore mio, ma che gli hai fatto tu a quest'aria che respiro / e come fai a starmi dentro ogni pensiero... / giuralo ancora che tu esisti per davvero.
Claudio Baglioni, Con tutto l'amore che posso, 1972

Scelgo ancora di sperare / finché ho te da respirare.
Claudio Baglioni, Io sono qui, 1995

Tu sei quel respiro che mi toglie ancora il fiato.
Claudio Baglioni, Niente più, 2009

Privilegio. Il diritto di respirare, senza doverselo acquistare allungando una mancia.
Ambrose Bierce, Il dizionario del diavolo, 1911

Se tanto ti turba dover abbandonare una vita rninuziosamente infelice, vorrà dire che il bilancio ne è stato, contro ogni apparenza, in attivo; e che il semplice respirare e guardare la luce ti compensò d'ogni strazio. Convinciti dunque, finché respiri e guardi, che sei beato e perfetto: un irripetibile dio.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

La libertà di respirare è l’unica che fino a oggi non sia stata realmente distrutta.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Dio rimise la costola nel fianco di Adamo, con un soffio gli spense il respiro e rimpastò l’argilla.
Elias Canetti, ibidem

Si può toccare in un singolo uomo l’infelicità di tutto il mondo, e finché non lo si dà per spacciato nulla è perduto, e finché egli respira, respira il mondo.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Il paradiso è quaggiù, mentre respiriamo e viviamo. Dopo, si diventa un pugno di cenere e tutto è finito 
Luigi Capuana, Il marchese di Roccaverdina, 1901

Dum spiro, spero.
[Finché respiro, spero].
Marco Tullio Cicerone, Epistole ad Attico, I sec. a.e.c..

Non chiedetemi più il mio programma; respirare, non ne è già uno?
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Perfino respirare sarebbe un supplizio senza il ricordo o il presentimento del paradiso, oggetto supremo − e tuttavia inconscio − dei nostri desideri.
Emil Cioran, Storia e utopia, 1960

Certo, i più respirano senza rendersene conto, senza rifletterci; ma che manchi loro il respiro un giorno solo e vedranno allora come l'aria, convertita a un tratto in problema, li ossessionerà in ogni istante. Guai a coloro che sanno di respirare, guai ancor più a coloro che sanno di essere uomini.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

Non mi manca l'aria, no, ma non so che farne, non vedo perché respirare.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

La libertà è il diritto di un'anima di respirare.
Matt Damon [1]

L'inintelligibile è la regione in cui l'anima, finalmente, respira.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Mia moglie ha un leggero impedimento quando parla. Ogni tanto si ferma a respirare.
Jimmy Durante [1]

Solo con te stesso, come ti ho detto, siediti, raccogli il tuo spirito, introducilo – dico il tuo spirito – nelle narici; è la via che il respiro prende per andare al cuore. Spingilo giù, costringilo a scendere nel tuo cuore insieme all'aria che hai inspirato. Quando vi sarà giunto, vedrai quale gioia ne seguirà: non rimpiangerai più nulla.
Niceforo Esicasta, XIV sec. [1]

È talmente discreto che, per non disturbare, respira in punta di piedi.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Per alcuni custodire un segreto è come trattenere il respiro.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983 

L'amore unisce due respiri dove risuona l'universo.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

La respirazione è una grande metafora. Quando inspiri raccogli in te il mondo che è costretto a individuarti; quando espiri doni al mondo la tua calda intimità: ossia il dare è un fine dell'individuazione che altrimenti sarebbe soffocata.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Cos'è il morire se non giacere nudi nel vento e disciogliersi nel sole? E che cos'è questo cessare di respirare se non liberare il respiro dalle sue incessanti maree, di modo che esso possa infine elevarsi ed espandersi e spaziare senza più intralci alla ricerca di Dio?
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

Ciò che in voi appare come più fragile e informe è in realtà più forte e determinato. Non è il vostro respiro che ha eretto e dato consistenza alle vostre ossa?
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

Gesù offrì il Suo respiro a chi era morto e respiro non ne aveva. E nelle mie notti solitarie io credo e comprendo.
Kahlil Gibran, Gesù figlio dell'Uomo, 1928

Noi siamo il respiro e la fragranza di Dio.
Kahlil Gibran, Il giardino del profeta, 1933 (postumo)

Potrei dimenticarmi di respirare ma non di pensare a te
Kahlil Gibran [1]

Come il corpo respira, così lo spirito anela.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647
Dum spiro, spero. Finché respiro, spero. (Cicerone)
Basta un solo respiro consapevole per tornare in contatto con se stessi e con tutto quello che ci sta intorno; bastano tre respiri consapevoli per mantenere questo contatto.
Thích Nhất Hạnh, Spegni il fuoco della rabbia, 2002

Inspirare consapevolmente significa sapere che l'aria sta entrando nel corpo; espirare consapevolmente significa sapere che il corpo sta restituendo l'aria. In questo modo entri in contatto con l'aria e con il corpo, e visto che è la mente che presta attenzione al respiro entri in contatto anche con la mente, così com'è.
Thích Nhất Hạnh, Spegni il fuoco della rabbia, 2002

Per apparire più bello: non ti occorrono cosmetici, ti occorre soltanto fare qualche respiro in pace, con calma, e sorridere in piena presenza mentale.
Thích Nhất Hạnh, Spegni il fuoco della rabbia, 2002

Base della pratica della presenza mentale è il respiro consapevole. Si tratta di identificare l'inspirazione come inspirazione, l'espirazione come espirazione: «Inspirando so che sto inspirando, espirando so che sto espirando».
Thích Nhất Hạnh, La via della trasformazione, 2004

Prima che cominciamo la pratica del respiro consapevole il nostro corpo è qui e la nostra mente è da qualche altra parte; nel momento in cui respiriamo consapevolmente unifichiamo il corpo alla mente, e all'improvviso diventa possibile entrare in con-tatto con la vita, nel momento presente.
Thích Nhất Hạnh, La via della trasformazione, 2004

Godiamo del respiro in ogni cosa che facciamo e così produciamo l'energia della consapevolezza che ci aiuta a entrare in contatto profondo con la vita.
Thích Nhất Hạnh, La via della trasformazione, 2004

La vita è piena di sofferenza, ma contiene anche molte meraviglie. Se vuoi entrare in contatto con le meraviglie della vita ritorna al momento presente. Pratica il respiro consapevole e ti troverai nel qui e ora.
Thích Nhất Hạnh, La via della trasformazione, 2004

Quando la persona che ami ti dice una cosa che ti ferisce: chiudi gli occhi, inspira ed espira in consapevolezza e visualizza voi due fra cento anni. Quando riaprirai gli occhi, dopo tre respiri completi, non ti sentirai più ferito, anzi, avrai voglia di abbracciare l'altro.
Thích Nhất Hạnh, La via della trasformazione, 2004

Sappiamo di avere polmoni per inspirare ed espirare; ma se guardiamo più a fondo possiamo vedere che anche le montagne e i boschi sono i nostri polmoni: anche senza di essi non potremmo respirare.
Thích Nhất Hạnh, La via della trasformazione, 2004

Respiriamo costantemente ma di rado prestiamo attenzione al nostro respirare. Di rado godiamo del nostro respirare. Un respiro consapevole è la ricompensa che ottieni quando riservi tutta l’attenzione all'inspirazione e all'espirazione per la loro intera durata.
Thích Nhất Hạnh, Il dono del silenzio, 2015

Con l’atto di inspirare consapevolmente entri in te. Il tuo corpo sta respirando, e il tuo corpo è la tua casa. In ogni respiro puoi tornare a te stesso.
Thích Nhất Hạnh, ibidem

Il tuo respiro consapevole è la tua casa base. Se vuoi realizzare le tue aspirazioni, se vuoi instaurare un legame con la tua famiglia e i tuoi amici, se vuoi aiutare la tua comunità, devi cominciare con il respiro. Ogni respiro, ogni passo, ogni azione fatti in consapevolezza ti forniranno sostentamento.
Thích Nhất Hạnh, Il dono del silenzio, 2015

Quando ci sentiamo soli o in ansia, la maggior parte di noi ha l’abitudine di cercare distrazioni, il che conduce spesso a una qualche forma di consumo non salutare, che sia fare uno spuntino pur non avendo fame, navigare distrattamente su Internet, andare a fare un giro in auto o leggere. Il respiro consapevole è un buon modo di nutrire corpo e mente con consapevolezza. Dopo un respiro consapevole o due potresti provare un minore desiderio di rimpinzarti o distrarti. Il tuo corpo e la tua mente tornano a connettersi e vengono entrambi nutriti dalla tua consapevolezza di respirare. Il tuo respiro diventerà naturalmente più rilassato e contribuirà a lasciar uscire la tensione dal tuo corpo.
Thích Nhất Hạnh, Il dono del silenzio, 2015

In soli due o tre secondi di respiro consapevole possiamo renderci conto che siamo vivi, che stiamo inspirando. Siamo qui. Esistiamo. Il rumore all'interno scompare e si crea una profonda spaziosità: è molto potente, molto eloquente. Possiamo rispondere al richiamo della bellezza intorno a noi: «Sono qui. Sono libero. Ti sento».
Thích Nhất Hạnh, Il dono del silenzio, 2015

Respirare consapevolmente e renderti conto delle tue reazioni alle persone e agli eventi intorno a te è una pratica profonda. Invece di reagire, invece anche solo di pensare, permetti a te stesso di essere semplicemente. Pratichi la consapevolezza per essere con il tuo respiro, i tuoi passi, gli alberi, i fiori, il cielo azzurro e il sole.
Thích Nhất Hạnh, Il dono del silenzio, 2015

Quando inspiri, torni a te stesso. Quando espiri rilasci ogni tensione.
Thích Nhất Hạnh [1]

Normalmente la respirazione non è un atto consapevole; i movimenti di espansione e contrazione non avvengono volontariamente. I neonati e i bambini piccoli respirano in modo molto naturale. Ma quando impariamo a controllare e a reprimere i sentimenti irrigidiamo il corpo e inibiamo la spontaneità della respirazione. Così facendo riduciamo la quantità di ossigeno immessa, diminuendo l’attività metabolica e riducendo l’energia disponibile per i moti e i sentimenti spontanei.
Alexander Lowen, Il narcisismo, 1983

Chi respira male si dibatte sempre in mezzo a innumerevoli difficoltà: affetti, salute, professione. Purtroppo, tutti respiriamo più o meno male...
Andre van Lysebeth [1]

Ricordati di respirare. Dopo tutto, è il segreto della vita.
Gregory Maguire, A Lion Among Men, 2009

Respiro, dunque sono.
Vito Mancuso, Io e Dio, 2011

Primavera. Quella stagione nella quale tutti corriamo all'aperto per respirare finalmente un po' di fresche esalazioni di benzina. 
Carlo Manzoni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quando siamo nati il nostro primo atto è stato inspirare ed è un dono che restituiremo con l'ultimo atto che sarà l'esalazione del respiro quando ce ne andremo.
Paola Maugeri, Alla salute!, 2015

Puoi scegliere. Vivere o morire. Ogni respiro è una scelta. Ogni minuto è una scelta. Essere o non essere.
Chuck Palahniuk, Survivor, 1999

Si respira meglio quando si è ricchi; si è più liberi quando si è celebri; lo stesso possesso di un titolo nobiliare è un piccolo monte.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Breathe, breathe in the air / don't be afraid to care.
[Respira, respira nell'aria / non aver paura di preoccuparti].
Pink Floyd, Breathe, 1973

A volte ricordo che respiro e fino a non dimenticarmene quasi non respiro.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Respira: è solo una brutta giornata, non una brutta vita.
Ashley Purdy [1]
La vita non si misura dal numero di respiri che fate,
ma dai momenti che il respiro ve lo tolgono.
Se non proprio col respiro, la vanità nasce con la stazione eretta...
Mario Andrea Rigoni, Vanità, 2010

Ogni respiro respinge la morte che preme in continuazione per fare il suo ingresso, e così ogni secondo combattiamo con la morte: in lassi di tempo più ampi combattiamo la morte ogni volta che mangiamo, dormiamo, ci riscaldiamo, ecc. Perché noi le siamo dati immediatamente in sorte dalla nascita e l'intera nostra vita non è che un differire la morte.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

L'"ego" incosciente è il vero genio. Il vostro respiro funziona male appena il vostro ego cosciente se ne immischia.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

Se prima di agire ti ricordi di respirare e di sorridere, prenderai sempre la decisione giusta.
Russell Simmons [1]

Voglio che sia respiro / l'amore tra noi / per non piegarsi dentro / per darsi di più. Lascia che sia respiro / finché tu ci sei / il mio saluto al giorno / per non lasciarsi andare mai.
Franco Simone, Respiro, 1977

E vorrei / che ogni volta / che cerchi qualcosa / cercassi di me / e per noi / diventasse respiro / la nostra canzone / diventasse respiro / lo stesso ricordo di noi.
Franco Simone, Respiro, 1977

L'essere umano è soltanto ombra e respiro.
Sofocle, Frammenti, V sec. a.e.c.

Dover continuamente respirare per vivere è già una costrizione, un grave limite alla nostra libertà.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Bisogna diminuire le proprie pretese; al limite, accontentarsi di respirare.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Se, per assurdo, gli umani fossero costretti ad addurre un valido motivo per continuare a respirare, in milioni morirebbero asfissiati all'istante.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Non dove respiro, ma dove amo, vivo.
[Not where I breathe, but where I love, I live].
Robert Southwell [1]

L'uomo volgare scambia per follia il disagio di un'anima che non respira in questo mondo abbastanza aria, abbastanza entusiasmo, abbastanza speranza. 
Madame de Staël, Della Germania, 1810

Se ci sforziamo il respiro diventerà costretto o forzato. Se non siamo focalizzati il respiro sarà sommerso dal suono dei nostri pensieri. Mantenete la consapevolezza sul respiro e ogni istante sarà una meditazione.
David Swenson [1]

Le donne sono belle da respirare.
Fabio Volo, È una vita che ti aspetto, 2003

Fai un respiro profondo. È una solo una brutta giornata, non una brutta vita.
[Take a deep breath. It's just a bad day, not a bad life].
Anonimo

La vita non si misura dal numero di respiri che fate, ma dai momenti che il respiro ve lo tolgono. 
Anonimo (attribuito a George Carlin e altri - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Quando ti alzi al mattino, pensa quale prezioso privilegio è essere vivi: respirare, pensare, provare gioia e amare.
Anonimo (attribuito a Marco Aurelio)

Se dovessi scegliere tra respirare e amarti, io userei il mio ultimo respiro per dirti ti amo.
Anonimo (attribuito a DeAnna Anderson)

Ciò che sostiene il piedistallo d’argilla del mondo è il respiro puro dei tuoi figli.
Anonimo

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Sospiro - Fiato - Alito - Soffio

Nessun commento: