Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e citazioni sul Rileggere

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul rileggere due o più volte lo stesso libro, perché magari lo si trova particolarmente piacevole e interessante, e sulla rilettura di un testo per motivi di studio e apprendimento.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla lettura, i lettori, i libri, i romanzi e i classici. [I link sono in fondo alla pagina].
Il solo modo serio di leggere è rileggere. (Joan Fuster)
Un libro non è mai finito. È sempre lì, in attesa che qualcuno lo migliori ancora dopo una nuova lettura.
Richard Bach [1]

Quelli che trascurano di rileggere si condannano a leggere sempre la stessa storia.
Roland Barthes, S/Z, 1970

Se un libro è buono, merita di essere letto una seconda volta, e se è straordinario, dovrebbe essere letto almeno tre volte.
Anatole Broyard [1]

Sempre più mi pungola il desiderio di rileggere i primi libri che ho letto, nelle edizioni di allora. Come se in quei Nerbini, Sonzogno, Barion andati perduti fosse sepolta la cifra più veritiera di me. Ho cominciato a collezionarli, cercandoli per bancarelle e cataloghi di libri vecchi. Ogni tanto aggiungo un titolo ed è come se costruissi uno scaffale di cenere. Quando li avrò tutti raccolti, morirò.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Rileggere i propri scartafacci ogni giorno. Cambiare ogni giorno una parola come si cambiano i fiori
in un vaso.
Gesualdo Bufalino, ibidem

Sento il bisogno di rileggere i libri che ho già letto, [...], ma a ogni rilettura mi sembra di leggere per la prima volta un libro nuovo. Sarò io che continuo a cambiare e vedo nuove cose di cui prima non m'ero accorto? Oppure la lettura è una costruzione che prende forma mettendo insieme un gran numero di variabili e non può ripetersi due volte secondo lo stesso disegno?
Italo Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore, 1979

La mia lettura non ha mai fine: leggo e rileggo ogni volta cercando la verifica d'una nuova scoperta tra le pieghe delle frasi.
Italo Calvino, ibidem

Ogni volta che cerco di rivivere l'emozione d'una lettura precedente, ricavo impressioni diverse e inattese, e non ritrovo quelle di prima. In certi momenti mi sembra che tra una lettura e l'altra ci sia un progresso: nel senso per esempio di penetrare di più nello spirito del testo, o di aumentare il distacco critico. In altri momenti invece mi sembra di conservare il ricordo delle letture d'uno stesso libro l'una accanto all'altra, entusiaste o fredde o ostili, sparse nel tempo senza una prospettiva, senza un filo che le leghi.
Italo Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore, 1979

I classici sono quei libri di cui si sente dire di solito: "Sto rileggendo..." e mai "Sto leggendo...".
Italo Calvino, Perché leggere i classici, 1991 (postumo)

È piuttosto strano rileggere un testo, che si è scritto parecchi anni fa, con la sensazione di non esserne l’autore, di non esservi implicato... - È mio o non è mio?
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

Rileggere è più divertente che leggere. Tutto si trasforma, come ogni volta un nuovo mare si crea dal vecchio.
Herman de Coninck [1]

Appartengono alla letteratura tutti i libri che si possono leggere due volte.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Si deve leggere solo per scoprire ciò che va eternamente riletto.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Unico spiraglio di luce in tanta tristezza erano i miei libri; fui fedele a loro com'essi eran rimasti fedeli a me e li rilessi da cima a fondo non so quante volte.
Charles Dickens, David Copperfield, 1849/50)

Un libro indegno di essere letto una seconda volta è indegno pure di essere letto una prima.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Quando rileggi un classico non si coglie niente di più del libro rispetto ad una precedente lettura; ma vedi in te stesso più di ciò che c'era prima.
[When you re-read a classic you do not see in the book more than you did before. You see more in you than there was before].
Clifton Fadiman, Any number can play, 1957

Il solo modo serio di leggere è rileggere.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Il rileggere i pensieri che ci passarono per la testa altre volte è come il riguardare il nostro ritratto di molti anni prima. Ci troviamo mutati, ma nondimeno vi ci riconosciamo.
Aristide Gabelli, Pensieri, 1886

La lettera anonima ha questo di bello: si fa rileggere.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Le vecchie lettere d'amore si possono anche rileggere, ma guai a rivedere chi ce le scrisse.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Non merita d'essere letto il libro che non lasci desiderio d'essere riletto.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Rileggere il proprio diario significa rovesciare la clessidra; la sabbia ridiscende, la sabbia è la stessa, la clessidra è la stessa, e tutto è diverso.
Julien Green, Diario 1940-1943

Rileggere libri già letti è la pietra di paragone più sicura di essere progrediti nella propria formazione.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

Vale la pena rileggere i libri che vale la pena leggere.
Holbrook Jackson [1]

Rileggere il proprio lavoro dopo averlo accantonato per sei settimane è un'esperienza strana e spesso emozionante. È vostro, lo riconoscete come vostro, ricordate persino che cosa stavate ascoltando alla radio mentre scrivevate certe righe, eppure sarà anche un po' come leggere l'opera di qualcun altro, una specie di gemello spirituale.
Stephen King, On Writing, 2000

Bisogna leggere due volte tutti gli scrittori, i buoni e i cattivi. Si riconosceranno i primi, si smaschereranno i secondi.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Gli scritti più vicini alla perfezione, hanno questa proprietà, che ordinariamente alla seconda lettura piacciono più che alla prima. Il contrario avviene in molti libri composti con arte e diligenza non più che mediocre, ma non privi però di un qual si sia pregio estrinseco ed apparente; i quali, riletti che sieno, cadono dall'opinione che l'uomo ne avea concepito alla prima lettura.
Giacomo Leopardi, Il Parini ovvero della Gloria, in Operette morali, 1827/34

Non riesco a immaginare una persona a cui piaccia molto leggere un libro e che lo legga una volta sola.
C. S. Lewis [1]

Non credetegli quando dicono che lo scrittore deve adoperare una lingua che tutti devono capire. Non la deve capire nessuno! Figurarsi. Devono leggerla, rileggerla; sennò quale sarebbe la polivalenza linguistica dello scrittore nel tempo?
Giorgio Manganelli, Antologia privata, 1989

Rileggere è una esperienza che non ha nulla a che fare con il leggere. [...] La prima lettura può essere anche un innamoramento; ma esistono delizie di amorosità mentale che si abbandonano solo dopo anni di solidarietà, di complicità.
Giorgio Manganelli, Il rumore sottile della prosa, 1994

"Dimmi ciò che leggi e ti dirò chi sei" è vero; ma ti conoscerei meglio se mi dicessi quello che rileggi.
François Mauriac, Memorie interiori, 1959

Un buon lettore, un grande lettore, un lettore attivo è un "rilettore".
Vladimir Nabokov [1]

Dai libri che leggi, posso giudicare della tua professione, cultura, curiosità, libertà. Dai libri che rileggi, conosco la tua età, la tua indole, quello che hai sofferto, quello che speri.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Certe pagine mie, scritte a venticinque o trent'anni; se le rileggo mi fanno pietà. Sono contento di sapere che .non avrò il tempo per rileggere fra trent'anni quello che scrivo adesso.
Ugo Ojetti, ibidem

Triste dote, l'esperienza. Vuol dire che a rileggere la mia pagina stampata, vi scorgo più difetti di quelli che vi scorgevo a trent'anni. E doppio è lo sforzo per ricominciare.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Cancella spesso, se vuoi scrivere qualcosa che meriti d'essere riletto.
(Saepe stylum vertas, iterum quae digna legi sint scripturus).
Quinto Orazio Flacco, Satire, 41/30 a.e.c.

Una volta che sei salito sulla vita, questo veicolo che percorre una strada a senso unico, non puoi più scendere per ripercorrerla da capo, ma se hai in mano un libro, non importa quanto sia complesso o difficile da capire; quando lo hai finito, se vuoi puoi ricominciare da capo, rileggerlo tutto e sciogliere le difficoltà, e con ciò capire meglio anche la vita.
Orhan Pamuk, Castello bianco, 1985

Un libro che non valga la pena di essere letto due volte non è neppure degno d'esserlo una volta sola.
Jean Paul, Setteformaggi, 1796/97

Rileggere. Si usa per i classici che si leggono la prima volta.
Giuseppe Pontiggia, Le sabbie immobili, 1991 [cfr. citazione di Italo Calvino]

Sa leggere soltanto chi sa rileggere.
Marcel Prévost [1]

Le persone sono come i libri. Ci sono quelle che leggi una volta e col tempo le dimentichi e quelle che vorresti leggere e rileggere per tutta la vita e che restano sempre dentro di te.
Linda Reale Ruffino (Aforismi inediti su Aforismario)

Se si potesse rileggermi prima di leggermi, mi si amerebbe molto di più.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Alcune opere da rileggere periodicamente: per misurarvisi.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

Bisogna assolutamente rileggere.
Carl Schmitt [1]

Ci sono libri, certamente molto rari, così vasti e profondi, che non si finisce praticamente mai di percorrere e conoscere in tutta la loro estensione; per cui, pur ritornandovi più volte nel corso degli anni, si può essere sicuri di fare sempre qualche nuova interessante scoperta.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Non si è ancora finito di leggere un buon libro se lo si è letto una sola volta.
Giovanni Soriano, ibidem

È segno che si comincia a invecchiare quando i libri che si vorrebbero leggere diventano sempre meno rispetto a quelli che si preferirebbe rileggere.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

I libri cambiano col tempo; personalmente non mi è mai capitato di rileggerne uno che dopo qualche anno fosse ancora lo stesso.
Giovanni Soriano, ibidem

Come sa bene ogni buon lettore, è meglio rileggere dieci volte un vecchio amato libro, che leggere i dieci nuovi libri piú venduti del momento.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

È bello ed affascinante leggere, ma rileggere è ancora più potente per me. Quando rileggo l'interesse non è tanto verso la storia, che già conosco, ma per i mondi che avevo immaginato. Sono curioso di sapere se quelle immagini si ripropongono e si manifestano in me nello stesso modo, e soprattutto se sono ancora in grado di ospitarmi e lasciarsi abitare da me. Quando leggi un libro che ti piace le pagine un po' ti cambiano; quando rileggi, sei tu che cambi loro.
Fabio Volo, Il tempo che vorrei, 2009

Se un libro non dà piacere a rileggerlo infinite volte, tanto vale non leggerlo affatto.
[If one cannot enjoy reading a book over and over again, there is no use in reading it at all].
Oscar Wilde, La decadenza della menzogna, 1889

Qualsiasi sia il tipo di divertimento che ci procura la lettura di un romanzo puramente moderno, raramente si prova lo stesso piacere nel rileggerlo. E questa è probabilmente la miglior prova sommaria per distinguere ciò che è letteratura da ciò che non lo è.
Oscar Wilde, ibidem

Mettere per iscritto le proprie impressioni sull'Amleto rileggendolo anno dopo anno, significa virtualmente stendere la propria autobiografia, perché noi diventiamo sempre più esperti della vita, e così Shakespeare sembra commentare ciò che abbiamo appreso.
Virginia Woolf, Saggi, XX sec.

Tutti dovrebbero prendere l'abitudine della non lettura... alzando ogni tanto gli occhi dal libro e pensando a quello che hanno letto. Se non lo hanno capito, lo rileggano. Se ancora non lo capiscono posino il libro e cerchino la risposta in un altro. È ciò che io definisco «lettura attiva».
Lin Yutang [1]

Leggi, rileggi e pondera.
Proverbio

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Lettura - Lettori - Libri - Romanzi - Classici

Nessun commento: