Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Frasi e citazioni degli Indiani d'America

Raccolta di frasi sagge e spirituali degli Indiani d'America, chiamati anche, impropriamente, "pellerossa". Le seguenti citazioni sono tratte da discorsi o scritti da famosi guerrieri e capi indiani, tra i quali: Alce Nero, Capo Giuseppe, Capriolo Zoppo, Cavallo Pazzo, Geronimo, Tecumseh e Toro Seduto.
Su Aforismario trovi anche una grande raccolta di proverbi dei Nativi Americani [Il link è in fondo alla pagina].
Capo Indiano
Quando un esercito dei bianchi combatte gli indiani e vince, la considerano una grande
vittoria, ma se sono i bianchi a essere sconfitti, lo chiamano massacro. (Chiksika)

La prima pace, che è la più importante, è quella che giunge nelle anime delle persone quando realizzano la loro relazione, la loro unità con l'universo e tutti i suoi poteri, e quando realizzano che al centro dell'universo dimora il Grande Spirito [1], e che questo centro è ovunque, è dentro ognuno di noi. Questa è la vera pace, e le altre non sono che riflessi di questa. La seconda pace è quella che si fa tra due individui, e la terza è quella che si stabilisce tra due nazioni. Ma dovreste capire che non ci può mai essere pace tra le nazioni finché non si conosce la vera pace, che, come ho detto, è dentro le anime degli uomini.
Alce Nero (guida spirituale degli Oglala)

Il Grande Spirito è ovunque; ascoltate tutto ciò che è nella vostra mente e nel vostro cuore, e non è necessario parlargli ad alta voce.
Alce Nero

Forse avrete notato che anche alla minima brezza è possibile sentire la voce del pioppo; comprendiamo che questa è la sua preghiera al Grande Spirito, poiché non solo gli uomini, ma tutte le cose e tutti gli esseri lo pregano continuamente in modi diversi.
Alce Nero

Gli adulti possono imparare dai bambini, perché i cuori dei bambini sono puri e, quindi, il Grande Spirito può mostrare loro molte cose che mancano agli adulti.
Alce Nero

Che cosa è un uomo per dare importanza ai suoi inverni, anche quando sono già così numerosi da fargli piegare il capo come una pesante nevicata? Tanti altri uomini hanno vissuto e vivranno la stessa storia, per diventare erba sui colli.
Alce Nero

A volte i sogni sono più savi che la veglia.
Alce Nero

Non è come nasci, ma come muori che rivela a quale popolo appartieni.
Alce Nero

Lo sapevi che gli alberi parlano? Lo fanno. Essi si parlano l'un l'altro e parleranno anche a te, se li ascolti.
Bisonte che Cammina (Stoney)

La terra è madre di tutti e tutti devono avere su di essa eguali diritti. È come sperare che i fiumi possano andare controcorrente il credere che un uomo nato libero possa essere felice quando lo si costringe e quando gli si toglie la libertà di andare dove vuole.
Capo Giuseppe (condottiero dei Nasi Forati)

Io non ho mai rivendicato il diritto di poter fare con la terra quello che ritengo giusto. L'unico che ha un tale diritto è colui che l'ha creata.
Capo Giuseppe

Quando penso alla nostra condizione, il mio cuore è pesante. Vedo uomini della mia stessa razza trattati come fuorilegge e cacciati di paese in paese, o abbattuti come animali.
Capo Giuseppe

Se l'uomo bianco vuole vivere in pace con l'indiano, può vivere in pace. Tratta tutti gli uomini allo stesso modo. Dai a tutti la stessa legge. Dai a tutti la stessa possibilità di vivere e crescere. Tutti gli uomini sono stati creati dallo stesso Grande Spirito, sono tutti fratelli.
Capo Giuseppe

Insegnate ai vostri figli quello che noi abbiamo insegnato ai nostri: la terra è la madre di tutti noi.
Capriolo Zoppo (Capo Seattle - tribù Duwamish e Squamish)

L’aria è preziosa per l’uomo rosso poiché tutte le cose partecipano dello stesso respiro. 
Capriolo Zoppo

Che cosa è l’uomo senza gli animali? Se non ce ne fossero più gli indiani morirebbero di solitudine. Perché qualunque cosa capiti agli animali presto capiterà all’uomo. Tutte le cose sono collegate. 
Capriolo Zoppo

Qualunque cosa capita alla terra, capita anche ai figli della terra. Se gli uomini sputano sulla terra, sputano su sé stessi. 
Capriolo Zoppo

La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra.
Capriolo Zoppo

Tutte le cose sono collegate, come il sangue che unisce una famiglia. Qualunque cosa capita alla terra, capita anche ai figli della terra. Non è stato l’uomo a tessere la tela della vita, egli ne è soltanto un filo. Qualunque cosa egli faccia alla tela, lo fa a sé stesso. 
Capriolo Zoppo

Gli uomini vanno e vengono come le onde del mare. Anche l’uomo bianco, il cui Dio cammina e parla con lui da amico a amico, non può sfuggire al destino comune. 
Capriolo Zoppo

Oggi è sereno. Domani potrà essere coperto di nuvole. Le mie parole sono come le stelle, che non cambiano mai.
Capriolo Zoppo

Il cane che lecca una mano non vede il coltello nascosto nell'altra.
Cavallo Pazzo (Oglala Lakota)

Le mie terre sono dove giacciono sepolti i miei morti.
Cavallo Pazzo

Non si vende la terra su cui cammina la gente.
Cavallo Pazzo

È necessaria una grandissima visione, e l'uomo che la possiede deve seguirla come l'aquila cerca l'azzurro più profondo del cielo.
Cavallo Pazzo

Un uomo Sacro ama il silenzio, ci si avvolge come in una coperta: un silenzio che parla, con una voce forte come il tuono, che gli insegna tante cose.
Cervo Zoppo (condottiero Miniconjou)

Uno sciamano deve appartenere alla terra: deve leggere la natura come un uomo bianco sa leggere un libro.
Cervo Zoppo

Quando un esercito dei bianchi combatte gli indiani e vince, questa è considerata una grande vittoria, ma se sono i bianchi a essere sconfitti, allora è chiamata massacro.
Chiksika (capo Kispoko)

Questa guerra non è nata qui, nella nostra terra; questa guerra ci fu portata dai figli del Grande Padre che vennero a rubarci la nostra terra senza pagarla e che, nella nostra terra, fanno una quantità di cose malvagie.
Coda Chiazzata (capo Lakota)

Gli uomini bianchi non tolgono lo scalpo alla testa; fanno di peggio, avvelenano il cuore.
Falco Nero (capo Sauk)

Il sole si leva. Brilla per lungo tempo. Tramonta. Scende ed è perso. Così sarà per gli indiani... Passeranno ancora un paio di anni e ciò che l'uomo bianco scrive nei suoi libri sarà tutto ciò che si potrà ancora udire a proposito degli indiani.
Geronimo (capo Apache)

Non posso pensare che siamo inutili, altrimenti Dio non ci avrebbe creati.
Geronimo

Io sono nato nelle praterie dove il vento soffia libero e non c'è nulla che ferma la luce del sole. Io sono nato dove non c'erano costrizioni.
Geronimo

Non addoloratevi. Le disgrazie accadono anche al più saggio e al migliore degli uomini. Le disgrazie non crescono solo sul nostro cammino. Crescono ovunque.
Grande Alce (capo Omaha)

Noi non vogliamo ricchezze, ma vogliamo allevare bene i nostri figli. Le ricchezze non ci servono. Non possiamo portarle con noi nell'altro mondo. Noi non vogliamo ricchezze, vogliamo pace e amore.
Nuvola Rossa (capo Sioux)

Voi avete sentito dire che siamo assassini e ladri. Non lo siamo. Se avessimo ancora terre da darvi ve le daremmo, ma non ne abbiamo più.
Nuvola Rossa

I frutti del silenzio sono padronanza di sé, coraggio, sopportazione, pazienza e dignità.
Ohiyesa (Dakota)

La prateria è vasta e buona, e così é anche il cielo lassù, e io non voglio che vengano macchiati dal sangue della guerra.
Orso Bianco (capo Kiowa)

Se tutti prima parlassero, e poi facessero quello che hanno detto, il sole della pace splenderebbe per sempre.
Orso Bianco

L'uomo bianco considera la vita naturale degli animali come quella del nativo su questo continente: come un fastidio. Non c'è alcun termine nella nostra lingua con il significato di fastidio.
Orso in Piedi (capo della tribù degli Oglala Lakota)

La civiltà moderna mi è stata lanciata addosso, ma non ha aggiunto un briciolo al mio amore per la verità, alla mia onestà e alla mia generosità.
Orso in Piedi

Noi non crediamo che le grandi pianure, le belle colline, i torrenti tortuosi siano "selvaggi". Solo per l’uomo bianco la natura è "selvaggia" e "infestata" da bestie e genti "selvagge". Per noi, al contrario, è l’uomo bianco a essersi fatto addomesticare. La Terra è abbondante e siamo circondati dalla benedizione del Grande Mistero.
Orso in Piedi

Non prendete i soldi dell'uomo bianco o i suoi vestiti. Noi non combattiamo per queste cose. Il Seminole combatte per il suo terreno di caccia.
Osceola (capo Seminole)

Anche se mi sono stati fatti dei torti, io vivo nella speranza.
Pentola Nera (condottiero Cheyenne)

Per voi uomini bianchi il Paradiso è in cielo; per noi il Paradiso è la Terra. Quando ci avete rubato la Terra ci avete rubato il Paradiso.
Piccola Foglia

Io credo che il Grande Spirito osservi tutto ciò che viene detto qui, ed è per questa ragione che io dico la verità.
Piccolo Corvo (capo Arapaho)

Che cos'è la vita? Lo sfavillare di una lucciola nella notte. Il respiro sbuffante di un bisonte nell'inverno. La breve ombra che scorre sopra l'erba e si perde dentro il sole. 
Piede di Corvo (condottiero dei Sioux Hunkpapa)

È dovere del valoroso accantonare la pace quando è offeso... per poi nuovamente riposare nella quiete della pace.
Pushmataha (capo Choctaw)

Non scendere mai sul sentiero di guerra senza una giusta causa e senza uno scopo onesto.
Pushmataha

Non abbiate paura di piangere, perché libera la vostra mente dai pensieri dolorosi.
Talayesva (Hopi)

Quando ti alzi al mattino, ringrazia per la luce, la tua vita e la tua forza. Se non trovi un motivo per essere grato, la colpa è solo tua.
Tecumseh (capo degli Shawnee)

Vendere una terra! Perché non vendere l'aria, il grande mare, allo stesso modo che la terra? Non fece forse il Grande Spirito tutte queste cose perché ne disponessero tutti i suoi figli? La gente bianca non ha diritto di prendere le terre agli indiani perché essi le possedettero per primi.
Tecumseh

Una volta, sino agli ultimi tempi, l'uomo bianco non c'era in questo continente. Esso apparteneva interamente all'uomo rosso, figlio di genitori, pure rossi, collocati su di esso dal Grande Spirito che li aveva creati, per mantenerlo, traversarlo, godere dei suoi prodotti e riempirlo con la stessa razza. Una razza felice, una volta. Da allora resa miserabile dalla gente bianca, che non è mai contenta...
Tecumseh

Dove sono oggi i Pequot? Dove sono i Narragansett, i Mohicani, i Pokanoket e molte altre tribù un tempo potenti del nostro popolo? Sono svanite davanti all'avarizia e all'oppressione dell'Uomo Bianco, come la neve davanti al sole estivo.
Tecumseh

Mostra rispetto verso tutti, ma non umiliarti davanti a nessuno.
Tecumseh

Vivi la tua vita in maniera tale che la paura della morte non possa mai entrare nel tuo cuore. Non attaccare nessuno per la sua religione; rispetta le idee degli altri, e chiedi che essi rispettino le tue.
Tecumseh

Quando arriva il tuo momento di morire non essere come coloro i cui cuori sono pieni di paura della morte, e che quando arriva il loro momento piangono e pregano per un po' più di tempo per rivivere la loro vita in un modo diverso. Canta la tua canzone della morte e muori come un eroe che torna a casa.
Tecumseh

Il sole è mio padre; la terra è mia madre; io riposerò sopra il suo seno.
Tecumseh

Se inizi un lavoro importante, non puoi pretendere di finirlo subito.
Teedyuscung (capo Lenape)

Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri.
Toro Seduto (capo Sioux Hunkpapa).

Non servono molte parole per dire la verità.
Toro Seduto

Sono malvagio perché la mia pelle è rossa? Faccio male ad amare la mia gente? lo sono un Sioux perché sono nato dove viveva mio padre.
Toro Seduto

È strano, ma vogliono arare la terra, e sono malati di avidità. Hanno fatto molte leggi, e queste leggi i ricchi possono infrangerle, ma i poveri no. Nella loro religione i poveri pregano, i ricchi no. Tolgono denaro ai poveri e ai deboli per sostenere i ricchi e i potenti.
Toro Seduto

Note
  1. Grande Spirito: essere supremo nella concezione panteistica di Dio dei Nativi Americani, chiamato anche Wakan Tanka o Manitù.
  2. Vedi anche: Detti dei Nativi Americani