Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e citazioni sulla Bomba Atomica

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla bomba atomica, i bombardamenti, gli esplosivi e l'esplosione. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulle armi, la guerra, l'estinzione umana, l'energia atomica e la guerra nucleare. [I link sono in fondo alla pagina].
Bomba atomica: invenzione che rende superflue
tutte le altre invenzioni.
Ciò che non sono riuscite a compiere religioni e filosofie, imperi e rivoluzioni, è riuscita a compierlo la bomba: renderci realmente un’unica umanità.
Günther Anders [1]

Dunque i miei sospetti di allora verso ogni calcolo o formula, quei brutti voti in fisica e chimica erano lungimiranti: dovevo già sentire nell'aria puzza di bomba atomica!
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Le due più grandi invenzioni dell'uomo sono il letto e la bomba atomica: il primo ti tiene lontano dalle noie, la seconda le elimina.
Charles Bukowski, Storie di ordinaria follia, 1972

Ecco come il mondo finì, non con una bomba atomica, ma con merda merda merda.
Charles Bukowski, A sud di nessun nord, 1973

Anche in caso di cataclisma provocato da una bomba, da una centrale nucleare, dall'immissione di veleni in un acquedotto, il colpevole, in buonissima fede e non a torto, potrà sempre dire “io non c’entro, ho semplicemente fatto il mio dovere”.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

La pace universale garantita dalla bomba atomica.
Pasquale Cacchio, ibidem

Meglio farsi governare da chi ha la forza fisica, come un cavaliere del medio evo, che da un vecchiacone con la bomba atomica.
Pasquale Cacchio, ibidem

Impossibile l’eroe nell'era della bomba.
Pasquale Cacchio, ibidem

Ci sono sempre stati coglioni e delinquenti, ma adesso hanno la bomba atomica.
Pasquale Cacchio, ibidem

La bomba atomica, calma ragazzi, sarà usata solo a fin di bene.
Pasquale Cacchio, ibidem

Ma come si fa a chiamare scienziato chi ha inventato la bomba atomica?
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Tutte le creature sono antidiluviane: appartengono al tempo precedente alla bomba atomica.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

A ogni bomba fa un salto indietro un pezzo della settimana della creazione.
Elias Canetti, ibidem

Persone che dopo la bomba atomica sono capaci di dire «obiettivamente».
Elias Canetti, Il cuore segreto dell'orologio, 1987

La bomba atomica è divenuta la misura di ogni cosa.
Elias Canetti, ibidem

Ogni atomica è una boccia / e i birilli son l'umanità...
Adriano Celentano, (Miki Del Prete, Luciano Beretta e Mogol), Mondo in mi 7ª, 1966

La Bomba non è un mezzo, perché troppo grande in assoluto. Se venisse impiegata, il minimo dei suoi effetti sarebbe più grande di qualsiasi scopo (politico, militare) gli uomini volessero raggiungere. Effectus trascendit finem: non soltanto il suo effetto andrebbe molto al di là del suo presunto scopo, ma secondo ogni previsione metterebbe in forse qualsiasi ulteriore possibilità di proporsi degli scopi, quindi anche ogni ulteriore impegno di mezzi, annullando così il principio mezzo-fine in quanto tale. Sarebbe assurdo chiamare mezzo un simile oggetto. La potenza virtuale delle scorte odierne di bombe è già assoluta. Se a Hiroshima fu impiegata come mezzo, in seguito è diventata una fìne-in-sé, contenente la fine di ogni altro fine.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009

Sento di avere il privilegio di esprimere una speranza. La speranza è questa: che avremo finalmente la pace in tutto il mondo: che aboliremo le guerre, e risolveremo tutte le differenze internazionali al tavolo delle conferenze: che aboliremo tutte le bombe atomiche e all'idrogeno, prima che siano esse ad abolire noi.
Charlie Chaplin [1]

La miglior difesa contro la bomba atomica è trovarsi in un altro posto quando la sganceranno.
Winston Churchill [1]

L'uomo non sa più se la bomba all'idrogeno sia l'orrore finale o l'ultima speranza.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Perfino la bomba atomica ha un suo lato positivo: quello di farci morire tutti insieme in modo che non resti nessuno a piangere.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

La bomba atomica è roba da Antico Testamento. È la Bibbia ebraica in tutto e per tutto. Ci sentiamo a nostro agio con questo giudizio, questa punizione che pende sopra le nostre teste.
Don DeLillo, Underworld, 1997

Con [l'energia atomica] si potrebbe giungere alla costruzione di bombe... Un'unica bomba di questo tipo, trasportata su una nave e fatta esplodere in un porto, potrebbe distruggere addirittura l'intero porto, insieme a parte del territorio circostante.
Albert Einstein, lettera al presidente Franklin D. Roosevelt, 1939 [2]

Finché le nazioni intenderanno disporre di una sovranità illimitata, saremo sicuramente messi di fronte a guerre ancora più grandi, combattute con armi ancora più potenti e tecnologicamente più avanzate.
Albert Einstein, lettera a Robert Hutchins, 1945

Da quando è stata approntata la prima bomba atomica nessun tentativo è stato fatto per rendere il mondo più sicuro dalla guerra, mentre molto è stato fatto per aumentare la capacità distruttrice della guerra stessa.
Albert Einstein, Atomic War or Peace, su Atlantic Monthly, 1945

Io non credo che la civiltà sarà distrutta in una guerra combattuta con la bomba atomica. Potranno forse morire i due terzi degli abitanti della Terra. Ma si salverebbero un numero sufficiente di uomini senzienti e di libri per ricominciare tutto da capo, e la civiltà potrebbe venir ricostruita.
Albert Einstein, ibidem

Non dico che gli Stati Uniti non dovrebbero costruire e avere una scorta di bombe atomiche; credo infatti che lo debbano fare, per impedire che un'altra nazione, una volta procuratasi la bomba, possa
scatenare una guerra nucleare.
Albert Einstein, ibidem

Poiché non prevedo che l'energia atomica porti grandi vantaggi entro un periodo di tempo ragionevole, debbo dire che in questo momento rappresenta una minaccia. Forse è bene che sia così. La minaccia può costringere la razza umana a mettere ordine nelle sue faccende internazionali, cosa che non farebbe senza il pungolo della paura.
Albert Einstein, Atomic War or Peace, su Atlantic Monthly, 1945

Alla bomba io non ho mai lavorato, nel modo più assoluto
Albert Einstein, citato su New York Times, 1945

Noi scienziati, il cui tragico destino è stato quello di aiutare a costruire dei mezzi di sterminio sempre più raccapriccianti ed efficaci, dobbiamo considerare come un nostro dovere solenne e supremo fare tutto ciò che è in nostro potere per impedire che queste armi siano usate per gli scopi brutali per i quali sono state inventate.
Albert Einstein, citato su New York Times, 1948

La responsabilità è di chi fa uso di questi nuovi strumenti e non di chi contribuisce al progresso della
conoscenza; è dei politici, quindi, e non degli scienziati.
Albert Einstein, intervista, 1949

Finché la sicurezza viene perseguita attraverso gli armamenti, nessun paese sarà disposto a rinunciare a un'arma che sembri promettere la vittoria in caso di guerra. A mio parere, la sicurezza si ottiene soltanto rinunciando all'intera difesa militare nazionale.
Albert Einstein, lettera a Jacques Hadamard, 1949

La costruzione della bomba atomica ha provocato l’effetto che chiunque viva nelle città è minacciato, ovunque e costantemente, di distruzione improvvisa. Non c’è dubbio che questa condizione debba essere rimossa se l’uomo vuole dimostrarsi degno, almeno in qualche misura, del nome che si è autoassegnato di homo sapiens.
Albert Einstein, Pensieri, idee, opinioni, 1950

La prima bomba atomica ha distrutto più della città di Hiroshima: ha anche buttato all'aria le nostre idee politiche superate e anacronistiche.
Albert Einstein, lettera collettiva al New York Times, 1953

Abbiamo liberato la potenza dell'atomo ed è cambiato tutto. Ma non il nostro modo di pensare e perciò stiamo andando verso catastrofi inaudite
Albert Einstein, citato su New York Times, 1964

Gli uomini sono così: inventano la bomba atomica, uccidono con essa centinaia di migliaia di creature, e poi vanno sulla Luna. Né angeli né bestie ma angeli e bestie.
Oriana Fallaci, Quel giorno sulla luna, 1970

Bisognava proprio inventarle queste bombe nucleari. Da troppo tempo la civiltà cristiana aveva smarrito una delle sue più antiche convinzioni: la fede nella prossima fine del mondo. Possiamo riacquistarla.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Ne ha ammazzati più la cultura che la bomba atomica.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

Non mossi muscolo quando seppi che una bomba atomica aveva distrutto Hiroshima. Al contrario, dissi tra me: «A meno che il mondo non adotti ora la non violenza, questo significherà certamente il suicidio dell’umanità».
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

La morale che si deve legittimamente trarre dalla suprema tragedia della bomba atomica è che questa non sarà distrutta da bombe opposte, così come la violenza non può essere distrutta da opposta violenza. L'umanità deve liberarsi dalla violenza solo per mezzo della non violenza. L'odio può essere vinto solo dall'amore. Opponendo odio a odio, non si fa che aumentarne e l'estensione e la profondità.
Mohandas Gandhi, ibidem

Bomba. Il confetto dei conquistatori — e il punto fermo delle discussioni politiche.
Domenico Giuliotti e Giovanni Papini, Dizionario dell'omo salvatico, 1923

Quelli che dicono che bisogna mettere fuori legge la bomba atomica si sbagliano: ciò che deve essere bandito è la guerra.
Leslie Groves [1]

Parlare di energia atomica in termini di bombe atomiche è come parlare di elettricità in termini di sedie elettriche.
Pyotr Kapitsa [1]

Una ricoverata, una ragazzina di diciassette anni, mi disse una volta di essere in preda al terrore perché aveva dentro di sé la bomba atomica. Questo è un delirio: ma gli uomini di stato che vantano minacciosamente il possesso dell'arma finale sono di gran lunga più pericolosi e più estraniati dalla «realtà» di molti ai quali è stata applicata l'etichetta di «psicotico».
Ronald Laing, L'Io diviso, 1960

Non si possono vincere le guerre annientando donne e bambini
William D. Leahy [1]

Se le donne fossero al potere le cose andrebbero meglio. Una donna non lancerebbe mai una bomba atomica... Perché? Perché fa disordine!
Luciana Littizzetto, a Che tempo che fa, 2006

Il presente puzza di mediocrità e di bomba atomica.
Rene Magritte [1]

Tra la bomba atomica che li fa morire e la pillola che non li fa nascere, meglio la pillola. Diverte di più. E fa meno rumore.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

Per cento anni e più il mondo, il nostro mondo, è stato in agonia. E non un uomo, in questi ultimi cento anni, è stato abbastanza pazzo per mettere una bomba nel buco del culo del creato e di farlo saltare in aria.
Henry Miller, Tropico del Cancro, 1934

Alcuni pensano che i peggiori orrori della guerra potrebbero essere evitati mediante un accordo internazionale che sancisca non usare bombe atomiche. Questa è una vana speranza.
John Boyd Orr [1]

Bisogna stare attenti agli ingegneri. Cominciano con le macchine per cucire e finiscono con la bomba atomica.
Marcel Pagnol, Critica dei critici, 1949

La bomba atomica è un simbolo come le piramidi, ma non un simbolo di vita eterna com'esse, ma una minaccia simbolica di morte. A questo bel grado di progresso siamo arrivati dopo cinquemila anni.
Mario Praz, Nel mondo dei simboli, su Il Tempo, 1977

L'invenzione della bomba atomica ci avrà fatto vedere, almeno, ciò che può la ricerca quando è messa in opera. I problemi del cancro e della tubercolosi non tarderebbero molto ad essere risolti se ci fosse per un Paese la necessità di risolverli. Ma essi hanno l'inconveniente di non interessare che l'intera umanità.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Trovo strano si possa pensare che una divinità onnipotente, onnisciente e benevola abbia preparato il mondo, da nebulose senza vita, in tanti milioni di anni, per poi ritenersi soddisfatta dall'apparizione finale di Hitler, Stalin e dalla bomba H.
Bertrand Russell, Perché non sono cristiano, 1957

La bomba atomica è un dono meraviglioso che è stato dato al nostro Paese da un Dio saggio.
Phyllis Schlafly [1]

Più dannosa di un’esplosione atomica c’è soltanto quella demografica.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Pur non tenendo conto degli innumerevoli orrori commessi quotidianamente prima e dopo il breve periodo che va dall’avvento del nazismo alle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki, ciò che è accaduto su scala mondiale in quegli anni è sufficiente, da solo, a macchiare in maniera indelebile l’umanità, rendendola disprezzabile e inaffidabile agli occhi di chiunque conservi ancora un po’ di senso della decenza.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Se c’è qualcosa nella storia dell’umanità che può essere equiparato all'orrore dei campi di sterminio, delle camere a gas, dei gulag, delle rappresaglie, delle armi chimiche e di altre umane atrocità, questo qualcosa è il lancio di una bomba atomica su una città per far strage di civili inermi. Con ciò, i “buoni” americani sono riusciti a superare in crudeltà e vigliaccheria nazisti e stalinisti insieme in un colpo solo – anzi, due.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Quando i gas velenosi non basteranno più, un uomo fatto come tutti gli altri, nel segreto di una stanza di questo mondo, inventerà un esplosivo incomparabile, in confronto al quale gli esplosivi attualmente esistenti saranno considerati quali innocui giocattoli. Ed un altro uomo fatto anche lui come tutti gli altri, ma degli altri un po' più ammalato, ruberà tale esplosivo e s'arrampicherà al centro della terra per porlo nel punto ove il suo effetto potrà essere il massimo. Ci sarà un'esplosione enorme che nessuno udrà e la terra ritornata alla forma di nebulosa errerà nei cieli priva di parassiti e di malattie.
Italo Svevo, La coscienza di Zeno, 1923

Quella della bomba atomica non è stata una grande decisione, era semplicemente un'altra potente arma nell'arsenale della rettitudine.
Harry S. Truman [1]

Il connubio di odio e di tecnologia è il massimo pericolo che sovrasti l’umanità. E non mi riferisco alla sola grande tecnologia della bomba atomica, mi riferisco anche alla piccola tecnologia della vita di ogni giorno: conosco persone che stanno per ore davanti al televisore perché hanno disimparato a comunicare tra di loro.
Simon Wiesenthal [1]

L’uomo è stato l’ultimo a comparire sulla Terra e può darsi che sarà anche il primo a scomparire. La bomba atomica è già un’avvisaglia in questo senso.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Sganciare quelle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki è stato un crimine di guerra.
George Wald [1]

La paura isterica che oggigiorno l'opinione pubblica ha − o comunque manifesta − nei confronti della bomba atomica è quasi un segno che finalmente un'invenzione salutare è stata compiuta. Il terrore dà quanto meno l'impressione di una medicina amara veramente efficace. Non posso sottrarmi all'idea che, se in essa non vi fosse qualcosa di buono, i filistei non farebbero tanto baccano. Ma forse anche questa è una idea puerile. Perché tutto ciò che posso intendere è solo che la bomba fa sperare nella fine, nella distruzione di un orrendo male: la nauseante, saponosa scienza. E questo, certo, non è affatto un pensiero spiacevole; ma chi può dire che cosa seguirebbe a una simile distruzione? La gente che oggi parla contro la costruzione della bomba è certo la feccia dell'intelligencija, ma anche questo non dimostra, di per sé, che si debba lodare ciò che essi aborriscono.
Ludwig Wittgenstein, Pensieri diversi, 1934/37

Il mondo non verrà distrutto da una bomba atomica, come dicono i giornali, ma da una risata, da un eccesso di banalità che trasformerà la realtà in una barzelletta di pessimo gusto.
Carlos Ruiz Zafón, L'ombra del vento, 2001

Bomba atomica. Invenzione che rende superflue tutte le altre invenzioni.
Anonimo

L'umanità ha inventato la bomba atomica, ma nessun topo avrebbe mai costruito una trappola per topi.
[Mankind invented the atomic bomb, but no mouse would ever construct a mousetrap]. 
Anonimo (attribuito ad Albert Einstein)

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. La lettera firmata da Einstein e redatta da Leo Szilard, contribuì allo stanziamento di fondi governativi per la costruzione della bomba atomica. Anni dopo, Einstein scriverà in una lettera a Linus Pauling: "Ho fatto un errore, nella vita, quando ho firmato quella lettera al presidente Roosevelt chiedendo che venisse costruita la bomba atomica. Ma forse mi si potrà perdonare: infatti tutti noi eravamo convinti che fosse altamente probabile che i tedeschi riuscissero a costruirla, e a usarla per diventare la razza padrona".
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: ArmiGuerra - Estinzione - Energia atomica e Guerra nucleare

Nessun commento: