Aforismi sull'Aforisma

Qui di seguito, la più grande raccolta del web di aforismi sull'aforisma, dal latino aphorismus, a sua volta dal greco ἀϕορισμός "delimitazione", "definizione", termine che indica una proposizione che riassume in maniera concisa un'osservazione su qualsiasi argomento.

Gli aforisti hanno da sempre riflettuto sull'aforisma inteso come genere letterario e come espressione artistico-filosofica, non sempre per elogiarlo o metterlo in risalto, ma più spesso per osservarlo da un punto di vista critico. Gli aforisti, prima di chiunque altro, sembrano infatti consapevoli dei pregi ma anche dei limiti dell'aforisma. Ciò si può rilevare leggendo i "metaforismi" riportati in questa pagina. Col termine "metaforisma" vogliamo sottolineare che si tratta di aforismi veri e propri sull'aforisma e non di citazioni estrapolate da un contesto più ampio; insomma, si tratta di "aforismi al quadrato".

Su Aforismario trovi altre raccolte di aforismi sull'aforisma di: Mauro Parrini, Giovanni Soriano e Mario Vassalle. [I link sono in fondo alla pagina].
Un buon aforisma deve sciogliersi sulla lingua come una caramella.
(Robert Musil)
Aforisma. Una sferzata all'intelletto dormiente.
Giovanni Abrami, Tanto per dire..., 2010

Un aforisma è qualcosa che risparmia allo scrittore un saggio esplicativo, ma che, proprio per questo, provoca nel lettore il massimo shock.
Peter Altenberg, Pròdromos, 1906

Gli aforismi non devono essere verità "escogitate", ma illuminazioni istantanee che vengono dall'inconscio.
Peter Altenberg, Schizzi postumi, 1925

A frequentare troppo l'aforisma si rischia un'aforitmia particolarmente accentuata.
Sergio Angeli, Varie ed eventuali, 2014

Gli aforismi, come l'agopuntura, pungono per fare star meglio.
Sergio Angeli, ibidem

Il flash fotografico ferma l'espressione del volto; il lampo aforistico rivela la piega, lieta o amara, dell'animo.
Sergio Angeli, ibidem

Il pensiero breve è più robusto e tenace del pensiero debole.
Sergio Angeli, ibidem

L'aforisma è in letteratura ciò che l'istantanea è in fotografia.
Sergio Angeli, ibidem

L'aforisma, come lo spogliarello, attrae denudando. Questo il corpo, quello l'anima. La differenza sta nel ritmo: lo spogliarello si fonda sulla lentezza, l'aforisma sulla rapidità.
Sergio Angeli, Varie ed eventuali, 2014

Aforisma. Cinque minuti per scriverlo, cinquant'anni per poterlo scrivere.
Mirko Badiale (Aforismi inediti su Aforismario)

Anche la parola è musica. Un aforisma non si scrive, un aforisma si suona a orecchio.
Mirko Badiale, ibidem

Il successo di un aforisma sta tutto nella firma.
Mirko Badiale, ibidem

In ogni aforisma la cosa più importante è leggere ciò che non è stato scritto.
Mirko Badiale, ibidem

L'aforisma è come un regalo: alla fine è il pensiero quello che conta.
Mirko Badiale, ibidem

La potenza della parola vive nell'aforisma e riposa nella poesia.
Mirko Badiale, ibidem

Prima legge dell'aforisma: se un pensiero merita di essere scritto, merita di essere scritto bene. 
Mirko Badiale, ibidem

Un aforisma può anche non valere nulla, ma nulla vale quanto un aforisma.
Mirko Badiale, ibidem

Una poesia è solo poesia. Un aforisma è anche poesia. 
Mirko Badiale (Aforismi inediti su Aforismario)

La passione per la scrittura aforistica e, dunque, per la riflessione, ha questo di bello: che la si può esercitare in qualsiasi posto e in qualunque momento, a casa come al bar, stando soli o in compagnia. Inoltre, contrariamente a quanto accade per molte altre passioni, non costa nulla, e l'attrezzatura ad essa necessaria – una buona testa − oltre a essere poco ingombrante, è assai difficile si possa dimenticarla da qualche parte…
Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

L'intento principale dell'aforisma non è quello di spiegare o dimostrare qualcosa, ma quello di colpire.
Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

Trovare un aforisma da far scappare, e definitivamente, tutti gli imbecilli e poi respirare quest'aria infine purificata.
Alexandre Barivault, Aforismi di un credente, 1966

«Aphorizein» (da cui viene «aforisma») significa prendere una distanza tale che un orizzonte del pensiero si disegni senza che il pensiero si richiuda su se stesso.
Jean Baudrillard, Cool memories, 1980/90

Se un romanzo erotico è un lento strip-tease, l'aforisma te la sbatte in faccia. 
Silvana Baroni, Il bianco, il nero, il grigio, 2011

Scrivere aforismi è un'arte funambolica: pensare senza rete di protezione.
Silvana Baroni, ibidem

Affermano che l'aforisma è una saetta. Meglio paragonarlo a una lucciola: il piccolo chiarore intermittente, il percorso imprevedibile, l'estrema precarietà. Un libro di aforismi è uno sciame di lucciole.
Dino Basili, I violini di Chagall, 1991

Un aforisma non è mai un frammento. Che bel frammento può essere un romanzo di 880 pagine!
Dino Basili, Tagliar corto, 1987

Adesso capisco perché Nietzsche scriveva per aforismi. Chi non vede più connessioni, più alcuna traccia di un sistema, può ancora procedere sola per episodi.
Gottfried Benn, Lettera a Oelze, 1949

L'aforisma non è breve: è incommensurabile.
José Bergamín, El cohete y la estrella; La cabeza a pájaros, 1981

L'aforisma è un modo per ridare alle parole il valore che meritano.
Paolo Bianchi, Aforismi liberi, 2010

Aforisma. Saggezza predigerita.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

È proprio dell'aforisma enunciare verità che sembrano menzogne e menzogne che sembrano verità
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Come la lettera rubata di Poe, la verità di un aforisma era sotto gli occhi di tutti, ma nessuno ci aveva guardato.
Gesualdo Bufalino, ibidem

Quello che si sopporta male negli aforismi è la quasi totale assenza di congiuntivi e condizionali.
Gesualdo Bufalino, ibidem

Un aforisma benfatto sta tutto in otto parole.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

La riflessione è l'anima dell'aforisma. Ma anche la scrittura di aforismi è matrice di riflessioni.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

L'aforisma è la forma di scrittura più vicina non allo spirito, alla forma della poesia.
Francesco Burdin, ibidem

Scrivere aforismi: cavarsi una parola di bocca.
Rinaldo Caddeo, Etimologie del caos, 2003

Come forbici dal parrucchiere, gli aforismi sfoltiscono le idee.
Rinaldo Caddeo, ibidem

L'aforisma è il boia della prolissità.
Michelangelo Cammarata, Fiele di zagara, 2006

Un aforisma ha poco fiato in corpo, ma gambe lunghe.
Michelangelo Cammarata, ibidem

Il rifiuto aggressivo, ostinato del sistema. L'aforisma, ormai.
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

Questo è un aforisma, dice, e si affretta a richiudere la bocca di scatto.
Elias Canetti, Il cuore segreto dell'orologio, 1987

Aforismi dalla dissoluzione del silenzio
Elias Canetti, Un regno di matite, 1996

Un aforisma di successo è destinato a diventare un luogo comune.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Scriveva aforismi perché non sapeva scrivere filosofie.
Antonio Castronuovo, Tutto il mondo è palese, 2006

Temeva l'aforisma che superava la seconda riga.
Antonio Castronuovo, ibidem

Scrive aforismi, e ha il coraggio di presentarli a un pubblico di lettori, chi ha raggiunto lo spazio mentale che gli è connaturale e ne ha fissato confini ed estensioni.
Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008

Per scrivere un aforisma, mi rifaccio a un altro aforisma, già scritto da altri, che semmai sono stati scritti a loro volta ispirati da una qualche frase aforistica. Nascita per gemmazione dell'aforisma.
Antonio Castronuovo, ibidem

Aforisma: forma ideale per recuperare la negatività mediante l'estetica.
Antonio Castronuovo, ibidem

Tutte le forme letterarie convivono col lavoro. Solo l'aforisma, il frammento, uno zibaldone, sono figli dell'ozio.
Antonio Castronuovo, ibidem

Aforisma: fotografa un fatto, ma ne sviluppa l'immagine con fare assiomatico e linguaggio perentorio. Una sorta di minuscolo dogma.
Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008

Un segno di vecchiaia è l'inettitudine a creare aforismi. A settanta e oltre la natura ti ha già dato per morto, ti dà alle pale e agli angeli della reincarnazione. L'aforisma è un'illuminazione spermatica metafisica, tra i quaranta e i cinquanta è la sua età ideale. Aforismi di un Flaiano ottuagenario sono impensabili.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009

È più facile rinunciare al pane che al verbo. Disgraziatamente l'eloquio scivola nello sproloquio, nella letteratura. Anche il pensiero vi tende, sempre pronto a espandersi, a gonfiarsi; arrestarlo con l'acredine, contrarlo nell'aforisma o nella battuta, significa opporsi alla sua espansione, al suo movimento naturale, al suo slancio verso la prolissità e la dilatazione.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

L'aforisma? Un fuoco senza fiamma. Si capisce che nessuno vi si voglia riscaldare.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Più ancora che nella poesia, è nell'aforisma che la parola è dio.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Se c'è un momento in cui si dovrebbe scoppiare dal ridere è quello in cui, sotto l'effetto di un intollerabile malessere notturno, ci si alza senza sapere se si redigeranno le proprie ultime volontà o se ci si limiterà a qualche miserabile aforisma.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Quando non abbiamo uno scopo verso cui convergano tutte le nostre azioni, amiamo solo il pensiero discontinuo, spezzato, immagine della nostra vita andata in frantumi.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

Appartengo a coloro che, fra il sistema e il caos, propenderanno sempre per il caos.
Emil Cioran, ibidem

Mi fa orrore sviluppare, spiegare, commentare, sottolineare, mi fa orrore tutto quello che ricorda il filosofo, e quindi il professore. La filosofia è un pensiero che si spande (come si dice dello sterco di vacca quando si allarga). Non amo che il pensiero conciso, fulminato in una formula.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

Aforisma: liofilizzazione di un pensiero.
Liomax D'Arrigo, Pensierini... ovvero aforismi, 2011

Aforisma: spremuta di pensiero.
Liomax D'Arrigo, Liomax... pensò ancora, 2013

Fulmini in pensieri, ecco gli aforismi!
Carlo Dante, Aforismi, 2007

Il vantaggio dell'aforisma sul sistema è la facilità con cui si dimostra la sua insufficienza. Tra poche parole è difficile nascondersi come tra pochi alberi.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Ciò che il lettore troverà in queste pagine non sono aforismi. Le mie brevi frasi sono tocchi cromatici di una composizione pointilliste.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La migliore definizione di aforisma: una spremuta di cervello.
Vittorio Deriu, Giuro di dire la verità..., 2009

Come indica il nome, l'aforisma separa, marca la dissociazione (apó), termina, delimita, arresta (orízo). Mette fine separando, separa per finire - e definire.
Jacques Derrida, Psyché. Invenzioni dell'altro, 1987-2003

Un aforisma è l'ultimo anello di una lunga catena di pensiero.
Marie von Ebner-Eschenbach, Aforismi, 1880

Aforisma: asserzione gratuita o pertinente, perentoria o dubbiosa, in cui i termini sono intercambiabili. "La poesia è una religione senza speranza ", dice Cocteau. Ma la religione è poesia senza speranza, o speranza senza poesia. E la speranza, è davvero una religione senza poesia, se non una poesia senza religione.
Georges Elgozy, Lo spirito delle parole o l'Antidizionario, 1981

L'aforisma è una roulette che paga solo gli en plain...
Carlo Ferrario, L'allegro e il pensieroso, 2009

Scrivere aforismi è come ricavare una sola tazza di consommé da cinque chili di carne scelta, sapendo che ci sarà sempre qualcuno pronto a chiedere quale marca di dado si è usata...
Carlo Ferrario, L'allegro e il pensieroso, 2009

L'aforismo deve essere pure un segnavia, altrimenti è solo un riscontro, un'arguzia, uno scherno formulato più o meno spiritosamente.
Franz Fischer, Aforismi, 1979

Un buon aforisma è la saggezza di un intero libro in una sola frase.
[Ein guter Aphorismus ist die Weisheit eines ganzen Buches in einem einzigen Satz].
Theodor Fontane (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Gli aforismi, sia i miei che quelli di ogni altro, sono sempre falsi, intrinsecamente falsi. Anche questo.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

L’aforisma è come l’asparago: il buono è nella punta. 
Roberto Gervaso, su il Punto, 2010

L'aforisma è un lapillo dell'intelligenza.
Roberto Gervaso, Aforismi, 1994

L'aforisma è quell'espressione che, come la poesia, conferisce la massima densità e la massima intensità alle parole.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

L'aforisma non è un frammento. Benché breve, è già intero e compiuto in sé.
Fausto Gianfranceschi, ibidem

La forma ideale dell'aforisma: che sia conciso e preciso, ma anche oscuro nella sua precisione. Sotto la superficie, oltre la superficie.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Aforisma: una verità detta in poche parole – epperò in modo da stupire più di una menzogna. 
Domenico Giuliotti e Giovanni Papini, Dizionario dell'omo salvatico, 1923

L’aforisma è la porta stretta attraverso cui passa l’essenza di un pensiero.
Giorgio Gramolini, Pensieri scorretti, 2014

Spesso un aforisma pone una domanda per affermare una verità, e viceversa altrettanto spesso dichiara perentoriamente ciò di cui vuole semplicemente porre la questione.
Giorgio Gramolini, Pensieri scorretti, 2014

Un buon aforisma può essere un saggio filosofico in potenza. Un eccellente aforisma è anche un distillato di anima.
Galgano Guidotti, In Italia son già milletré, 2013

Gli aforismi sono le scintille prodotte dal filosofare col martello.
Galgano Guidotti, ibidem

Aforismi. Riflessioni in pillole, pillole per la riflessione.
Galgano Guidotti, In Italia son già milletré, 2013

Aforismi. Il genere letterario più lubrico e difficile, che ha visto soccombere molti grandi: infatti una raccolta del genere si piglia in mano non senza diffidenza, quale ne sia l'autore.
Paolo Isotta, su Corriere della Sera, 1996

Aforismi: trucioli dall'albero della conoscenza.
Hanns-Hermann Kersten, Euphorismen und rosa Reime, 1978
Quando non si sa scrivere, un romanzo riesce più facile di un aforisma.
(Karl Kraus)
Quando non si sa scrivere, un romanzo riesce più facile di un aforisma.
Karl Kraus, Die Fackel, 1906/13

Se uno ha venti pagine a disposizione, ha la possibilità di propagare la sua, la mia, o la tua concezione della vita e del mondo, e il lettore non noterà nessuna differenza. Un aforisma invece rivela se uno ha una propria concezione del mondo o no.
Karl Kraus, Die Fackel, 1906/13

Un aforisma non ha bisogno di essere vero, ma deve scavalcare la verità. Con un passo solo deve saltarla.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Un aforisma non si può dettare su nessuna macchina per scrivere. Ci vorrebbe troppo tempo.
Karl Kraus, ibidem

Scrivere un aforisma, per chi lo sa scrivere, è spesso difficile. Ben più facile è scrivere un aforisma per chi non lo sa fare.
Karl Kraus, ibidem

L'aforisma non coincide mai con la verità; o è una mezza verità o una verità e mezzo. 
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Il respiro più lungo è dell'aforisma
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Un professore di letteratura opinò che i miei aforismi sarebbero soltanto il rovesciamento meccanico di certi modi di dire. È senz'altro esatto. Solo che non ha colto il pensiero che regge la meccanica: e cioè che nel rovesciamento meccanico dei modi di dire vengono fuori più cose che nella loro ripetizione meccanica. Questo è il segreto del giorno, e bisogna averne fatto l'esperienza. Con tutto ciò il modo di dire si differenzia comunque a tutto suo vantaggio da un professore di letteratura, dal quale non viene fuori niente, sia che lo si lasci riposare in pace, sia che lo si rovesci meccanicamente.
Karl Kraus, Di notte, 1918

Nulla è più fallito di un aforisma fallito.
Nunzio La Fauci, Foglie di cactus, 2000

Chi crede che la verità di un aforisma sia sempre per eccesso o per difetto non ha capito l'aforisma.
Nunzio La Fauci, ibidem

La vita? Né breve né lunga. Nel limite, come l'aforisma.
Nunzio La Fauci, ibidem

Collasso gravitazionale: la contrazione dei punti di sospensione nel punto fermo dell'aforisma.
Nunzio La Fauci, Foglie di cactus, 2000

Sono ben disposto ad ammettere che talvolta i paradossi hanno una funzione positiva di stimolo, intellettuale e retorico; ma non raramente sono manifestazioni di istrionismo. Lo stesso, pressappoco, si può dire degli aforismi.
Antonio La Penna, Aforismi e autoschediasmi, 2005

Aforismi: schegge, frammenti, rovine, frattaglie... Come la vita stessa.
Stefano Lanuzza, Disjecta membra, 1989

Aforisma: il pensiero "cortocircuitante".
Stefano Lanuzza, ibidem

L'aforisma, passione del "pensiero puro".
Stefano Lanuzza, ibidem

Pensare come se si dettassero, succintamente, le proprie ultime volontà: ecco l'aforisma.
Stefano Lanuzza, Disjecta membra, 1989

L’aforisma viene molto apprezzato, tra l’altro perché contiene mezza verità, cioè una percentuale non indifferente.
Gabriel Laub, Denken Verdirbt den Charakter, 1986

Grazie alla sua forma breve, l'aforisma impressiona lo spirito e si ricorda facilmente. Per queste ragioni, costituisce uno dei più sicuri mezzi per perpetuare i pensieri.
Gustave Le Bon, Aforismi dei tempi presenti, 1913

L'uomo pensa per aforismi e si guida con degli aforismi. L'aforisma lo dispensa dal riflettere troppo prima di agire.
Gustave Le Bon, Aforismi dei tempi presenti, 1913

Non vi sono sentenze, massime o aforismi di cui non si possa scrivere la controparte.
Paul Léautaud, Propos d'un jour, 1947

L'aforisma e un verdetto? Si, nei conlronti dell'autore.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

L’aforisma è la peggiore delle forme letterarie. Nasconde dietro il suo essere lapidario tutta la sua imperfezione. 
Menotti Lerro, Aforismi, 2007

Che cos’è la storia se non un altro aforisma?
Menotti Lerro, Aforismi, 2007

Quanti milioni di alberi si sarebbero potuti salvare se, invece di scrivere un brutto romanzo, molti scrittori si fossero accontentati di un solo aforisma.
Leo Longanesi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Diffidare degli aforismi cui l'icasticità conferisce un ingannevole tono definitivo. Questo incluso.
Maurizio Manco, Disappunti, in AA. VV., Geografie minime, 2015

Aforismi. Evitarli. La vostra cultura è ben più profonda.
Luigi Mascheroni, Manuale della cultura italiana, 2010

Non scrivo che per aforismi. Ho notato, infatti, che raramente si legge un articolo da un capo all'altro, un pensiero sempre.
Paul Masson, I pensieri di uno Yoghi, 1896

Gli aforismi sono gli incantesimi della notte.
Alda Merini, Aforismi e magie, 1999

L'Aforisma è il sogno di una vendetta sottile o la sottile considerazione di una vendetta che non verrà mai applicata a nessun governo e tanto meno alla vita interiore del poeta; è la soggezione e insieme la liberazione di un ostello lirico entro il quale talvolta il genio si è mimetizzato in silenzio mordendo le mani del proprio io. L'Aforisma è genio e vendetta e anche una sottile resa alla realtà biblica. Chi fa aforismi muore saturo di memorie e di sogni ma pur sempre non vincente né davanti a Dio né davanti a se stesso né davanti al suo puro demonio.
Alda Merini, Se gli angeli sono inquieti, 1993

Sogno l’aforisma muto. L’estrema sintesi del silenzio.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

E allora cos'è in definitiva l'aforisma? Una malattia, una schiavitù dell'intelletto.
Gabriele Moneta, L'aforisma, 2012

Gli aforismi possono essere utili per smascherare un pensiero superficiale: chi, vedendoli brevi, li sottovaluta a priori, non scriverebbe nulla di più interessante in centinaia di pagine.
Sandro Montalto, L'eclissi della Chimera, 2005

L'aforisma è come una barzelletta: lo si uccide spiegandolo.
Sandro Montalto, ibidem

Scrivere aforismi è un modo per riappacificarsi con la vita che ci vuole tutti salti e capriole, ma è anche un modo per conferire senso a quei momenti in cui il piede non poggia a terra, il passo non è concluso e tutto è fumo, incertezza.
Sandro Montalto, L'eclissi della Chimera, 2005

L'aforisma è il tentativo di risolvere dialetticamente il conflitto tra esperienza e riflessione.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

L'aforisma è l'arte di condensare pensieri di saggezza (e non) in maniera tale da ingenerare la convinzione che solo una mente superiore sappia penetrarli.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Il maggior pericolo, per chi si dedica agli aforismi, è l'irrompere dei sentimenti nel mondo del pensiero.
Alessandro Morandotti, ibidem

Se non altro l'aforisma ha il merito di far meditare chi lo formula.
Alessandro Morandotti, ibidem

L'aforisma da antico precetto medico si è trasformato in moderna pillola di saggezza esistenziale. (È lecito tuttavia dubitare dell'efficacia terapeutica in ambedue i casi).
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

L'aforisma è la chiusura-lampo del bagaglio delle esperienze.
Alessandro Morandotti, ibidem

Ogni aforisma valido dovrebbe possedere la ricchezza concentrata del seme capace di svilupparsi in pianta.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Un aforisma non è altro che una battuta un poco saggia. Niente altro.
Davide Morelli (Aforismi inediti su Aforismario)

Aforisma: perché sviluppare, e anche come? Non si prolunga il lampo.
Roger Munier, Il meno del mondo, 1982

Un buon aforisma deve sciogliersi sulla lingua come una caramella.
Robert Musil, Diari, 1899-1941

Ci sono aforismi che, come gli aeroplani, stanno su solo quando sono in movimento.
Vladimir Nabokov, Il dono, 1937

Gli aforismi sono elucubrazioni di un ozioso.
Luigi Ferlazzo Natoli, Aforismi per un anno, 2002

Neanche la testa più fine è in grado di apprezzare come si deve l'arte di affilare massime, se non vi è stato egli stesso educato e non ha in essa egli stesso gareggiato.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

Una buona sentenza è troppo dura per il dente del tempo e non viene consumata neanche da tutti i secoli, benché serva da nutrimento a ogni epoca: in tal modo essa rappresenta il grande paradosso della letteratura, l'imperituro in mezzo al mutevole, l'alimento che rimane sempre apprezzato, come il sale, e mai, come persin questo, diventa insipido.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879

Un aforisma, modellato e fuso con vigore, per il fatto che viene letto non è ancora "decifrato"; deve invece prendere inizio, a questo punto, la sua interpretazione, per cui occorre un'arte dell'interpretazione.
Friedrich Nietzsche, Genealogia della morale (prefazione), 1887

L'aforisma, la sentenza, in cui io sono il primo dei maestri tedeschi, sono le forme dell' "eternità"; la mia ambizione è quella di dire in dieci proposizioni quel che ogni altro dice in un libro – quel che ogni altro non dice in un libro...
Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, 1888

Diffido di tutti i sistematici e li evito. La volontà di sistema è una mancanza di onestà.
Friedrich Nietzsche, ibidem

L'aforisma è come il delitto; quelli perfetti sono privi di firma.
Marco Oliverio (Aforismi inediti su Aforismario)

L’aforisma è come il caffè, non è di chi lo fa, ma di chi lo gusta.
Davide Ortisi, Filosofia in pillole, 2013

Noi siamo inclinati a stimare il bozzetto più della composizione, il frammento più della statua, l'aforisma più del trattato, e il genio mancato e disgraziato ai grandi uomini olimpici e perfetti venerati dai professori.
Papini, Soffici, Tavolato, Palazzeschi, Lacerba, 1913

Aforisma. Una verità detta in poche parole − epperò in modo da stupire più di una menzogna.
Giovanni Papini e Domenico Giuliotti, Dizionario dell'omo salvatico, 1923
Aforisma. Una verità detta in poche parole − epperò in modo da
stupire più di una menzogna. (Giovanni Papini e Domenico Giuliotti)
Il sogno è l'aforisma del sonno.
Georges Perros, Papiers collés, 1960

La massima morale propina l'antidoto sott'olio, l'aforisma serve il veleno sotto spirito.
Mario Postizzi, Hommelettes, 2007

Gli aforismi sono vasi che il lettore riempie con il suo vino. Bisogna perciò farli ornati di immagini, con ricchi festoni di antitesi. Ci piacciono perché li possiamo scegliere, senza guastare l'opera; scrivere aforismi è da grande signore, come è da grande signore regalare bottiglie di vino; sarebbe da contadino regalare una botte.
Giuseppe Prezzolini, Il Centivio, 1906

L'aforisma è una risposta folgorante ad una domanda pressante.
Emilio Rega, Sursum Corda, 1993

L'aforisma è l'antidoto al veleno dell'esperienza vissuta, sicché ne deriva un'esperienza di secondo grado, superiore alla prima. Nella sua perfetta sintesi si realizza la trasformazione, con effetto rasserenante e fortificante, del negativo in positivo, evidenziando la grande virtù terapeutica del linguaggio.
Emilio Rega, Oltre le stelle, 1997

Nell'aforisma spesso le parole celebrano il loro matrimonio. 
Emilio Rega, Casus irreducibilis, 1998

La superiorità dell'aforisma: uccide la spiegazione.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

Gli aforismi, a volte, sono labirinti mentali dai quali il lettore può uscirne grazie a un filo logico che non sempre è tale; tuttavia il fine non è l’uscita dal percorso, ma il soffermarsi nel transito.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Ci sono aforismi che vanno letti anche del testo mancante.
Guido Rojetti, ibidem

Di tutto e il suo contrario fanno l’aforisma millenario.
Guido Rojetti, ibidem

Gli aforismi aiutano a disabituare quei lettori che leggono per non dover pensare.
Guido Rojetti, ibidem

Gli aforismi che evaporano alla prima lettura richiedono un palato da sommelier per riconoscerli e degustarli appieno in tutta la loro godibilità, dopo un’adeguata sedimentazione.
Guido Rojetti, ibidem

Godo di grafomania aforistica compulsiva.
Guido Rojetti, ibidem

Il bello di un aforisma brutto è che valorizza quelli mediocri che, a loro volta, elevano i migliori.
Guido Rojetti, ibidem

Il cocktail aforistico più gustoso mesce verità e dissimulazione con qua e là spruzzate di spirito acuto ed effervescente genialità.
Guido Rojetti, ibidem

L’aforisma non intende dichiarare semper et quidem le convinzioni dell’autore, ma scuotere la coscienza del lettore mostrandogli (con l’artifizio degli effetti e con i chiarimenti o i rivoltamenti della fabula) lo stillicidio di quelle consolidate credenze (a volte sconfinanti in assolute certezze) definite, convenzioni.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Il paradosso nell'aforisma è una performance scenica paragonabile alla satira.
Guido Rojetti, ibidem

In ogni aforisma c’è un cuore pulsante che ne fa dogma o scisma.
Guido Rojetti, ibidem

L’aforisma è uno specchio che non riflette immagini. Le evoca.
Guido Rojetti, ibidem

L’aforisma perfetto fa breccia nel lettore meno arguto.
Guido Rojetti, ibidem

L’unica cosa che un aforisma deve spiegare sono le ali.
Guido Rojetti, ibidem

– Ma è vero che hai scritto un libro di euforismi? – Sì, scrivere aforismi mi rende euforico!
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014
La forza dell'aforisma è nella sua perentorietà, come quella dello sgherro nel ceffo. Forza-sopruso.
Camillo Sbarbaro, Fuochi fatui, 1956/67

Se scuoti un aforisma ne cade fuori una bugia e ti avanza una banalità.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Nel cuore di ogni aforisma, per quanto nuovo o addirittura paradossale voglia apparire, pulsa un'antichissima verità.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Un aforisma deve dire poco e suggerire abbastanza.
Alberto Schön, Infallibili errori, 2006

Nell'età dell'aforisma. Se Karl Kraus avesse scritto Il capitale lo avrebbe fatto in tre righe.
Manlio Sgalambro, Del metodo ipocondriaco, 1989

L'aforisma è l'uso pessimistico della scrittura che manda in pezzi l'ethos oratorio.
Manlio Sgalambro, ibidem

Aphorismus est sermo brevis. A chi pensa per aforismi, qualcosa ricorda di fare presto. La mancanza del termine medio è ugualmente richiesta dalla pratica a cui serve come massima a portata di mano. Essa sarebbe fulminea come ciò che occorre a chi ha molto da fare. Le vecchie "massime" si ispiravano a questo: dare al frettoloso quanto gli occorreva con la sua stessa fretta. Ma l'aforisma è tutt'altro: chi muore non ha più premura. Ma, braccato, vuole conseguire tuttavia lo scopo col suo ultimo respiro: rompere lo spirito incallito a favore dell'Eden.
Manlio Sgalambro, Del pensare breve, 1991

L'aforisma è il fossile di una lacrima. 
Umberto Silva, Uomo che scrive nella notte, 2012
L'aforisma è il fossile di una lacrima. (Umberto Silva)
L'aforisma è una scheggia d'universo. Ricostruire la vetrata è un po' più difficile.
Maria Luisa Spaziani, Aforismi, 1993/96

La mia definizione migliore di un cretino: colui che ti chiede di spiegare un aforisma.
Nassim Nicholas Taleb, Il letto di Procuste, 2010

Un aforisma impegna finché non compare il successivo.
Marcella Tarozzi Goldsmith, D'un tratto, 2006

C'è qualcosa che si chiama vita aforistica: è frammentaria ma veritiera.
Marcella Tarozzi Goldsmith, ibidem

L'aforisma non è in debito con nessun'altra forma espressiva.
Marcella Tarozzi Goldsmith, ibidem

Non un genere sommo quello degli aforismi, ma il loro linguaggio scalpita come pochi altri.
Marcella Tarozzi Goldsmith, D'un tratto, 2006

È assoluta verità dire che un aforisma non rappresènta mai una verità assoluta.
Piètro Tartamèlla, Quisquiglie di pèrla, 2010

Alle solenni impalcature dei sistemi filosofici io preferisco la frase breve e concisa. Quel poco che riusciamo a scorgere nella nebbia che avvolge la nostra esistenza può essere contenuto in un aforisma. Il resto è lettérature.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

La poesia è morta. Lunga vita all'aforisma.
Aforismario, Taccuino elettronico, 2009/...

L'aforisma è molto sfizio in poco spazio.
Anonimo (attribuito a Nilt Ejam - ?)

Nessun commento: