Aforismi, frasi e citazioni sull'Omofobia

Raccolta di aforismi e citazioni sull'omofobia (avversione nei confronti degli omosessuali) e di frasi omofobe. Il termine "omofobia" indica l'avversione, il disgusto e l'intolleranza di alcuni eterosessuali nei confronti di gay e lesbiche.
Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni sull'omosessualità e di slogan contro l'omofobia, ricordando che il 17 maggio di ogni anno si celebra la Giornata internazionale contro l'omofobia. [I link sono in fondo alla pagina].
Ormai è risaputo: l'omofobo è un omosessuale represso. (Aldo Busi)
Si devono detestare e punire dappertutto e sempre i vizi contrari alla natura, per esempio i vizi dei sodomiti, che se pure tutti i popoli della terra li praticassero, la legge divina li coinvolgerebbe in una medesima condanna per il loro misfatto, poiché non ha creato gli uomini per fare un tale uso di se stessi.
Agostino d'Ippona, Confessioni, 397-400

Meglio essere appassionato di belle ragazze che gay.
Silvio Berlusconi, intervista, 2010

Ormai è risaputo: l'omofobo è un omosessuale represso.
Aldo Busi, L'Isola dei Famosi, 2010

Gli omosessuali mica esistono, esiste il problema dell'omofobia, esistono i dementi che sindacano sulla sessualità altrui che non corrisponde alla loro, come se la loro fosse la Verità Naturale mentre è solo la verità del coglione.
Aldo Busi, su lettera43.it,  2013

Le pratiche sessuali tipiche degli omosessuali sono una storia dell'orrore da un punto di vista medico: immaginate di scambiare salive, feci, sperma e/o sangue con dozzine di uomini diversi all'anno. Immaginate di bere urina, ingerire feci e sperimentare traumi al retto periodicamente. Spesso questi incontri si svolgono tra persone ubriache, drogate, e/o in un contesto orgiastico. Per di più, molti di questi incontri avvengono in luoghi estremamente antiigienici (bagni, luridi peep show) o, dal momento che gli omosessuali viaggiano così spesso, in altre parti del mondo.
Paul Cameron, Medical Consequences of What Homosexuals Do, 1993

Nessuno ci convincerà mai che un omosessuale possa avere in sé le condizioni e le esigenze di condotta che ne potrebbero fare un vero Rivoluzionario, un vero Comunista militante. Una deviazione di questa natura si scontra con il concetto che noi abbiamo di come dev'essere un militante comunista.
Fidel Castro, cit. in Lee Lockwood, Castro's Cuba, Cuba's Fidel, 1990

L'omosessualità è una malattia, come lo stupro degli infanti o voler diventare capo della General Motors.
Eldridge Cleaver, Soul on Ice, 1968

Le relazioni carnali fra maschi, con femmine sterili, i coiti dal di dietro, e le unioni incomplete androgine devono essere evitate tutte; e piuttosto ci si dovrebbe sottomettere alla natura.
Clemente Alessandrino, Pedagogo, II sec.

L’Eros omosessuale era specialmente passione carceraria, di luoghi e società di reclusione. Ma abbiamo fatto dell’universo un luogo di reclusione, tutta la civiltà tecnica è uno smisurato carcere...
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

L'omosessualità è un'invasione della Tenebra, hanno un bel volerla normale e alla luce del sole, è pratica ctonia, necrofilia.
Guido Ceronetti, Un tentativo di colmare l'abisso. Lettere 1968-1996, con Sergio Quinzio, 2014

Non sono gay, anche se mi piacerebbe esserlo, solo per far incazzare gli omofobi.
Kurt Cobain [1]

La discriminazione di cui sono oggetto le persone omosessuali dimostra l'assoluta arbitrarietà della morale comune: meno male che non hanno inventato un'etica per cui chi mangia gli spaghetti alle vongole debba essere punito, perché a me gli spaghetti alle vongole piacciono assai.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

[I sodomiti] sono anche peggio degli omicidi e sarebbe meglio morire che vivere disonorati in questo modo.
Giovanni Crisostomo, Commentario sull'epistola ai Romani, IV sec.

Quando sento qualcuno farneticare dicendo che l'omosessualità è una malattia, la mia prima reazione non è mai violenta o depressiva, piuttosto è la stessa identica che avrei se sentissi qualcuno dire «l'obesità è infettiva» o «masturbarsi rende ciechi»: mi vien da ridere, mi fa pena chi dice queste cose, giuro, mi chiedo dove abbia studiato, mi interrogo se posso aiutarlo in qualche modo e di solito gli sorrido come a un povero scemo, poi se mi va cerco pure di spiegargli che sta dicendo delle stronzate piuttosto umilianti, ma intendo umilianti per lui.
Carlo Giuseppe Gabardini, su la Repubblica, 2013

Io non ripongo nessunissima speranza negli omofobi, perché sarebbe come chiedere un consiglio a un sacchetto di carta o un bacio ad un kiwi.
Carlo Giuseppe Gabardini, su la Repubblica, 2013

La questione dell' omosessualità è troppo grave per essere lasciata in mano all'ONU, all'UE, ai politici e ai giuristi. lo sono cattolico, perciò mi ispiro alla Bibbia. Che la Bibbia, parola di Dio, sia perseguibile per discriminazione? Non credo, pertanto resto fermo al significato del castigo di Sodoma.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

La simpatia e l'antipatia sono spontanee o non sono. Invece la tirannia degli intelligenti vuole organizzarle e strutturarle. Così, per esempio, gli omosessuali benché non li apprezzi debbono essermi simpatici (pena denuncia e censure); così, all'inverso, incitano me cattolico a provare antipatia per i cattolici fervidi, con eventualità di premi se mostro di odiarli.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Si può sperare che l'omofobia diventi questo: un repertorio di innocui stereotipi che pochi imbecilli prendono sul serio, mentre tutti gli altri ci giocano.
Tommaso Giartosio, Perché non possiamo non dirci, 2004

È imperdonabile che la nostra società non intervenga per impedire che il termine gay sia usato come un insulto da cortile. Questo tipo di bullismo non influisce solamente su coloro che un giorno potrebbero essere gay o che hanno genitori gay, ma colpisce ogni genere di giovani che per qualche motivo appaiono differenti.
Elton John, cit. su la Repubblica, 2011

Il bullismo omofobo non è solo nemico dell'omosessualità, ma anche della gentilezza, del rispetto, della socievolezza.
Elton John, cit. su la Repubblica, 2011

L'omofobia è come il razzismo, l'antisemitismo e altre forme di intolleranza, nel senso che cerca di disumanizzare un grande gruppo di persone, di negare la loro umanità, la loro dignità e la loro personalità.
Coretta Scott King (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Era quindi giusto che i sodomiti, ardendo di desideri perversi originati dal fetore della carne, perissero a un tempo per mezzo del fuoco e dello zolfo, affinché dal giusto castigo si rendessero conto del male compiuto sotto la spinta di un desiderio perverso.
Gregorio Magno (papa Gregorio I), Commento morale a Giobbe, VI-VII sec.

Alla base di molti atteggiamenti omofobici si situa il timore di essere identificati e/o etichettati come omosessuali. La convinzione implicita è che, esprimendo punti di vista e atteggiamenti antiomosessuali, oltre a esternare pensieri riguardo agli omosessuali, l'omofobo «segnala» la propria distanza dalla categoria in questione e riafferma la propria posizione eterosessuale nella dimensione eteronormativa approvata da gran parte della società.
Vittorio Lingiardi e Nicla Vassallo, prefazione a Martha Nussbaum, Disgusto e umanità, 2010

Secondo l'ordine morale oggettivo, le relazioni omosessuali sono atti privi della loro regola essenziale e indispensabile. Esse sono condannate nella Sacra Scrittura come gravi depravazioni e presentate, anzi, come la funesta conseguenza di un rifiuto di Dio. Questo giudizio della Scrittura non permette di concludere che tutti coloro, i quali soffrono di questa anomalia, ne siano personalmente responsabili, ma esso attesta che gli atti di omosessualità sono intrinsecamente disordinati e che, in nessun caso, possono ricevere una qualche approvazione.
Giovanni Battista Montini (papa Paolo VI), Dichiarazioni su alcune questioni di etica sessuale, 1975

La denuncia e il contrasto all'omofobia devono costituire un impegno fermo e costante non solo per le istituzioni ma per la società tutta.
Giorgio Napolitano, discorso in occasione della Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia, 2013

Non illudetevi: né immorali, né idolàtri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio.
Paolo di Tarso, Lettere ai Corinzi, I sec.

Come accade per ogni altro disordine morale, l'attività omosessuale impedisce la propria realizzazione e felicità perché è contraria alla sapienza creatrice di Dio
Joseph Ratzinger, Lettera sulla cura pastorale delle persone omosessuali, 1986

L'attività omosessuale è immorale.
Joseph Ratzinger, ibidem

L'attività omosessuale non esprime un'unione complementare, capace di trasmettere la vita, e pertanto contraddice la vocazione a un'esistenza vissuta in quella forma di auto-donazione che, secondo il Vangelo, è l'essenza stessa della vita cristiana.
Joseph Ratzinger, Lettera sulla cura pastorale delle persone omosessuali, 1986

L'opinione, secondo la quale l'attività omosessuale sarebbe equivalente, o almeno altrettanto accettabile, quanto l'espressione sessuale dell'amore coniugale, ha un'incidenza diretta sulla concezione che la società ha della natura e dei diritti della famiglia, e li mette seriamente in pericolo.
Joseph Ratzinger, ibidem

La doverosa reazione alle ingiustizie commesse contro le persone omosessuali non può portare in nessun modo all'affermazione che la condizione omosessuale non sia disordinata.
Joseph Ratzinger, Lettera sulla cura pastorale delle persone omosessuali, 1986

Occorre precisare che la particolare inclinazione della persona omosessuale, benché non sia in sé peccato, costituisce tuttavia una tendenza, più o meno forte, verso un comportamento intrinsecamente cattivo dal punto di vista morale.
Joseph Ratzinger, ibidem

Scegliere un'attività sessuale con una persona dello stesso sesso equivale ad annullare il ricco simbolismo e il significato, per non parlare dei fini, del disegno del Creatore a riguardo della realtà sessuale.
Joseph Ratzinger, Lettera sulla cura pastorale delle persone omosessuali, 1986

L'omosessualità si trova in oltre 450 specie. L'omofobia si trova solo in una. Ora, cosa vi sembra la più innaturale?
Ambra Rose [1]

Leggere sulle prime pagine le parole "contro natura", pronunciate dal papa a proposito delle unioni omosessuali, mi fa rivoltare le viscere. La natura umana è così complicata e ricca (essendo biologica, psicologica, culturale, sociale) che estrarne un pezzo e appenderlo al lampione del Giudizio Divino equivale ad amputarla.
Michele Serra, su la Repubblica, 2007

Possibile che i preti omosessuali, notoriamente molti, non abbiano niente da dire a questa Chiesa spietata?
Michele Serra, su la Repubblica, 2007

Omofobia: la paura che un altro uomo possa trattarti come tu tratti le donne.
Andrew Sullivan [1]

L'omofobia, interiorizzata o esteriorizzata, è paura vera e propria; non è odio, è paura. È paura della verità su noi stessi.
Andrew Sullivan [1]

Se l’amore detto socratico e platonico era solo un sentimento onesto, deve essere applaudito: se si trattava di dissolutezza, bisogna vergognarsene per la Grecia.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Come è stato possibile che un vizio, il quale distruggerebbe il genere umano se fosse universale, un ignobile attentato contro la natura, sia tuttavia naturale? Essa sembra l’ultimo gradino della corruzione deliberata; e tuttavia è il retaggio consueto di quanti non hanno avuto ancora il tempo di essere corrotti. Entra in cuori del tutto nuovi, che non hanno ancora conosciuto né l’ambizione, né la frode, né la brama di ricchezze. È la cieca giovinezza che, per un istinto mal conosciuto, si precipita in quel tipo di disordine al momento di uscire dall'infanzia, come pure nell'onanismo.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

L'omofobia è proprio questo: una fobia.
George Weinberg [1]

L'attività omosessuale, da distinguersi dalla tendenza omosessuale, è moralmente malvagia.
Karol Wojtyła (papa Giovanni Paolo II), discorso ai vescovi degli Stati Uniti d'America, Chicago, 1979 [1]

La donna non si metterà un indumento da uomo né l'uomo indosserà una veste da donna; perché chiunque fa tali cose è in abominio al Signore tuo Dio.
Deuteronomio, Antico Testamento, VI-V sec a.e.c.

Se uno ha rapporti con un uomo come con una donna, tutti e due hanno commesso un abominio; dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro.
Levitico, Antico Testamento, VI-V sec a.e.c.
Odio la parola omofobia. Non è una fobia. Tu non sei spaventato. Sei stronzo.

Odio la parola omofobia. Non è una fobia. Tu non sei spaventato. Sei stronzo.
[I hate the word homophobia. It's not a phobia. You are not scared. You are an asshole].
Anonimo, su Twitter, 2012 (attribuito erroneamente a Morgan Freeman)

In natura, l'omosessualità esiste in almeno 450 specie. L'omofobia esiste in una sola specie. Quella che dovrebbe essere la più intelligente.
Anonimo

A chi non piace la figa il Signore lo castiga.
Proverbio

Una fica rotta vale cento culi sani.
Proverbio

Note
  1. Il passo integrale da cui è tratta la citazione di Giovanni Paolo II è la seguente: "Come uomini che hanno “parole di verità e la potenza di Dio” (2Cor 6,7), come autentici maestri della legge di Dio e pastori compassionevoli, voi avete anche giustamente affermato: “Il comportamento omosessuale... in quanto distinto dall'orientamento omosessuale, è moralmente disonesto”. Nella chiarezza di questa verità, voi avete esemplificato l’effettiva carità di Cristo; voi non avete tradito coloro i quali, a motivo dell’omosessualità, si trovano di fronte a difficili problemi morali, come invece sarebbe successo se, in nome della comprensione e della compassione, o per qualunque altra ragione, aveste suscitato una falsa speranza per qualunque fratello o sorella. Piuttosto, con la vostra testimonianza alla verità dell’umanità secondo il piano di Dio, voi avete realmente manifestato amore fraterno, incoraggiando la vera dignità, la vera dignità umana di coloro che guardano alla Chiesa di Cristo per la norma che viene dalla parola di Dio".
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Omosessualità - Gay - Slogan contro l'Omofobia

Nessun commento: