Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Frasi Contro la Civiltà

Raccolta di aforismi pessimistici e di frasi ciniche contro la civiltà. Come introduzione riportiamo un brano di Ralph Waldo Emerson sui risvolti negativi della civilizzazione:

"La società acquisisce nuove arti e perde vecchi istinti. Quale contrasto tra l'americano ben vestito, che sa leggere, scrivere, pensare, fornito di orologio, di matita e di una lettera di cambio in saccoccia, e il neozelandese nudo, i cui unici beni consistono in una mazza, in una lancia, in una stuoia e in un indivisibile ventesimo di tettoia sotto cui dormire! Ma confrontate lo stato di salute fisica di entrambi, e vedrete che l'uomo bianco ha perduto il suo vigore originario. Se i viaggiatori raccontano il vero, la ferita inferta a un selvaggio con un colpo d'ascia, è già rimarginata e risanata dopo un giorno o due, mentre il medesimo colpo spedirebbe il bianco direttamente nella tomba. L'uomo civilizzato ha costruito carrozze e vetture, ma ha perduto l'uso dei suoi piedi. Si appoggia alle stampelle, ma gli viene meno, spesso, il sostegno dei muscoli. Ha un prezioso orologio svizzero, ma non possiede più la capacità di dire l'ora guardando il sole. Ha con sé un almanacco nautico di Greenwich, e così, sicuro di poter disporre, all'occorrenza, di ogni informazione, l'uomo della strada non sa più riconoscere in cielo nemmeno una stella. Non osserva più il solstizio; conosce appena l'equinozio; e tutto l'immenso calendario luminoso dell'anno non ha un quadrante nella sua mente. I suoi taccuini gli indeboliscono la memoria; le sue biblioteche gli sovraccaricano l'intelletto; le agenzie di assicurazione accrescono il numero degli incidenti, e ci si potrebbe chiedere se le macchine non costituiscano un ingombro; se non abbiamo perduto, a furia di raffinarci, una parte d'energia e, a causa di un cristianesimo arroccato in forme e istituzioni stabilizzate, una parte del vigore e di più selvatiche virtù". [Saggi, 1841/44].

Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla civiltà e contro la società e il progresso. [I link sono in fondo alla pagina].
La civiltà è la pelle d'agnello con cui la barbarie si camuffa.
(Thomas Bailey Aldrich)
La civiltà degrada i molti per esaltare i pochi.
[Civilization degrades the many to exalt the few].
Amos Bronson Alcott [1]

La civiltà è la pelle d'agnello con cui la barbarie si camuffa.
[Civilization is the lamb's skin in which barbarism masquerades].
Thomas Bailey Aldrich, Ponkapog Papers, 1903

I delitti dell'estrema civiltà sono certamente più atroci che quelli dell'estrema barbarie.
[Les crimes de l'extrême civilisation sont certainement plus atroces que ceux de l'extrême barbarie].
Jules-Amédée Barbey d'Aurevilly, Le diaboliche, 1874

La civiltà distrugge il pianeta dal fondo del mare fino alla stratosfera.
Richard Bach [1]

Il mondo intero non è che un rumore, ardente come l'interno della bocca di una tigre. Lo chiamano civiltà, è una bugia!
Djuna Barnes, La passione, 1923

Cosa sono i pericoli della foresta e della prateria a confronto degli choc e dei conflitti quotidiani della civilizzazione? Che l’uomo prenda al laccio il suo babbeo sul boulevard, o trafigga la sua preda nelle foreste sconosciute, non è l’uomo eterno, cioè l’animale da preda più perfetto?
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887-1908)

Soldi, non moralità, questo è il principio delle nazioni civilizzate.
Ashleigh Brilliant [1]

La civiltà umana è solo un involucro attraverso il quale la natura selvaggia può ancora esplodere, infernale come sempre.
Thomas Carlyle [1]

La civiltà è in cammino, ma non ci ha ancora raggiunti.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Abbiamo fatto dell’universo un luogo di reclusione, tutta la civiltà tecnica è uno smisurato carcere...
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

La civiltà, che è la nostra droga, ci ha talmente intossicati che il nostro attaccamento a essa presenta i
caratteri di un fenomeno di assuefazione, mescolanza di estasi e di esecrazione.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

La civiltà, con tutto il suo apparato, si fonda sulla nostra propensione all'irreale e all'inutile. Se acconsentissimo a ridurre i nostri bisogni, a soddisfare solo quelli necessari, essa crollerebbe all'istante. Perciò, per durare, s'ingegna a crearcene sempre di nuovi, a moltiplicarli senza posa, giacché la pratica generalizzata dell'atarassia avrebbe per essa conseguenze molto più gravi di una guerra di sterminio totale.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

In quella che si è convenuto di chiamare "civiltà" risiede innegabilmente un principio diabolico di cui l'uomo ha preso coscienza troppo tardi, quando non era più possibile porvi rimedio.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Ovunque i civilizzati fecero la loro prima comparsa, furono considerati dagli indigeni esseri malefici, fantasmi, spettri. Mai persone vive! Intuizione ineguagliata, colpo d'occhio profetico se mai ve ne furono.
Emil Cioran, ibidem

Nel mondo le persone civili, quelle che si nascondono dietro la cultura, le arti, la politica... e perfino la legge, sono le uniche da cui guardarsi. Hanno trovato un travestimento perfetto... ma sono le più depravate. Sono loro le persone più pericolose.
Michael Connelly, L'ombra del coyote, 1995

La civiltà occidentale è un coacervo di articoli di lusso, elaborati da parassiti, per il consumo di oziosi.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Quando oggi si sente esclamare: molto civile!, molto umano!, non c'è da dubitare: si tratta di qualche abietta porcheria.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

La civiltà ha reso l’uomo, se non più sanguinario, certamente sanguinario in modo peggiore, più infame di prima. Se prima vedeva nello spargimento di sangue un atto di giustizia e con tranquilla coscienza sterminava chi occorresse, ora, invece, pur considerando infamia lo spargimento di sangue, più che mai infamemente lo sparge.
Fëdor Dostoevskij, Memorie dal sottosuolo, 1864

Tutta la civiltà è diventata di tanto in tanto una crosta sottile su un vulcano di rivoluzione.
[All civilization has from time to time become a thin crust over a volcano of revolution].
Havelock Ellis, Piccoli saggi sull'amore e la virtù, 1922

La razza umana finirà per eccesso di civiltà.
[The end of the human race will be that it will eventually die of civilization].
Ralph Waldo Emerson [1]

Dal primo giorno a oggi, la pura avidità è stata lo spirito trainante della civiltà.
Friedrich Engels [1]

La storia civilizzata offre la più ampia − e atroce − documentazione di forme di distruttività apparentemente spontanee.
Erich Fromm, Anatomia della distruttività umana, 1973

Il grado di distruttività aumenta con il crescente sviluppo della civiltà.
Erich Fromm, ibidem

L'uomo «civile» è sempre vissuto negli «zoo», e cioè secondo tutta una gamma di cattività e di non-libertà, e così vive tuttora, persino nelle società più avanzate.
Erich Fromm, Anatomia della distruttività umana, 1973

Sul destino della civiltà occidentale, giunta a questo alto grado di saturazione, mi verrebbe voglia di scrivere una poesia che comincia così: Signore, mandaci subito i barbari! Non farceli meritare di più!
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

La civiltà è repressione. Anche le stelle sono splendidamente costrette nelle loro orbite.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Ho lasciato la civiltà perché ho scoperto che è come un vecchio albero marcio, forte e terribile, le cui radici sono serrate nell'oscurità della terra e i cui rami si protendono al di là delle nuvole; ma i suoi fiori sono l’avidità, il male e il crimine, e i suoi frutti la sofferenza, la miseria e la paura. Chi ha cercato d’infondere in essa il bene e di modificarne la natura non è riuscito nel suo intento. È morto deluso, perseguitato e tormentato.
Kahlil Gibran, Segreti del cuore, 1947 (postumo)

La civiltà è una terribile pianta che non vegeta e non fiorisce se non è innaffiata di lacrime e di sangue.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908
La vera libertà è nella natura selvaggia, non nella civiltà.
(Charles Lindbergh)
Violenza alla natura è un forte ingrediente della nostra civiltà da cento anni a questa parte.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

Il percorso della civiltà è lastricato di lattine.
Elbert Hubbard [1]

La civiltà è sterilizzazione.
Aldous Huxley, Il mondo nuovo, 1932

La civiltà è una malattia che è quasi sempre fatale.
William Ralph Inge, Outspoken Essays II, 1922

È stupido da parte della civiltà moderna aver smesso di credere nel diavolo visto che ne è l'unica spiegazione.
Ronald Knox [1]

La barbarie ricomincia dall'eccesso di civiltà.
Alphonse de Lamartine [1]

La vera libertà è nella natura selvaggia, non nella civiltà.
[Real freedom lies in wildness, not in civilization].
Charles Lindbergh [1]

La civiltà occidentale è un sistema che ha smarrito il suo equilibrio.
Konrad Lorenz, Il declino dell'uomo, 1983

La società civile non ha nutrimento né posto per le persone veracemente oneste, o come più di solito si dice, per gli imbecilli. Essa può tollerare i bricconi di media misura, ma non va più in là nella sofferenza della minchionaggine. Nel mondo civile l’unica dote apprezzabile è la capacità del male: e secondo ch’essa salga o degradi, cresce o decresce la stima e la riconoscenza degli uomini. L’uomo che si appalesa assolutamente incapace di fare il male è un miserabile e un malato, che la società può curare e avviare e incitare all'opera comune: mantenere in quello stato di infermità e di inettitudine,
mai.
Concetto Marchesi, Valerio Marziale, 1914

Ciò che l'uomo chiama civiltà si traduce sempre in deserto.
Don Marquis [1]

Il disprezzo con rispetto: la civiltà è tutta qui.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Nei secoli bui qualche strega finiva sul rogo. Ora che siamo più civili si pianificano genocidi.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La nostra rimarrà nella storia come l'epoca della civiltà perduta.
Alessandro Morandotti, ibidem

Una deprimente caratteristica del nostro tempo è l'accresciuta crudeltà dovuta a un rapido calo del livello civile e umano. Non più tramonto del solo Occidente, bensì declino inarrestabile di tutta l'umanità.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La civiltà è il mondo con una gamba addormentata.
Austin O'Malley [1]

La storia della nostra civiltà è stata una guerra intermittente.
John Boyd Orr [1]

Accettare la civiltà così com'è significa, in pratica, accettare la decadenza.
George Orwell [1]

Se oggi i popoli civili più non credono che il sole, ogni sera, si tuffi nell'oceano, hanno altre credenze che non più di questa si accostano alla verità.
Vilfredo Pareto, Trasformazioni della democrazia, 1921

Tutta la nostra civiltà è costruita su una base di cazzate irrisolvibili.
Joe Rogan [1]

Non si può dire che la civiltà non faccia progressi, giacché in ogni guerra troviamo il modo di ammazzarci in maniera diversa.
Will Rogers [1]

Paragonate senza pregiudizi lo stato dell'uomo civile con quello del selvaggio, e ricercate, se potete, quante porte nuove, oltre la sua cattiveria, i suoi bisogni e le sue miserie, il primo abbia aperto al dolore e alla morte.
Jean-Jacques Rousseau, Origine della disuguaglianza tra gli uomini, 1755

Un pioniere distrugge qualcosa e la chiama civiltà.
Charles Marion Russell [1]

I selvaggi si divorano l'un l'altro, gli uomini civili si imbrogliano l'un l'altro, e questo si chiama l'andamento del mondo.
Arthur Schopenhauer, Parerga e Paralipomena, 1851

Il selvaggio s'inchina davanti a idoli di legno e di pietra; l'uomo civile di fronte a idoli di carne e sangue.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

La civiltà è un malanno prodotto dal sistema di costruire delle società con materiale deteriorato.
George Bernard Shaw, ibidem

La civiltà è tremendamente fragile. Non c'è molto tra noi e gli orrori sottostanti, solo una mano di vernice.
C. P. Snow [1]

Perché non si inceppino, gli ingranaggi della civiltà vanno continuamente unti con l’olio dell’ipocrisia.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Mi pare che la civiltà sia più occupata a raffinare i vizi che non a perfezionare la virtù.
Edmond Thiaudière, Note di un pessimista, 1886/1928

Le civiltà muoiono per suicidio, non per omicidio.
Arnold J. Toynbee [1]

È stato l’impulso evolutivo a indurre l’uomo a creare la civiltà. Ma ora si è arenato in una civiltà che gli blocca l’impulso creativo. Del tutto inconsciamente la nostra civiltà ha fatto suo il principio secondo cui non si vive per altro scopo che quello di restare in vita, con tutte le comodità possibili. Chi nel recarsi al lavoro passa davanti alle fabbriche enormi, agli immensi isolati d’uffici non vede in tutto quell'immane macchinario altro fine che di versargli una goccia di latte nel caffè e di permettergli di comprarsi un televisore a colori?
Colin Wilson, La filosofia degli assassini, 1972

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Civiltà - Contro la Società - Contro il Progresso

Nessun commento: