Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e citazioni sul Patriarcato

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul patriarcato e sulle società patriarcali. In sociologia, il patriarcato è un sistema sociale in cui gli uomini detengono principalmente il potere e predominano in ruoli di leadership politica, autorità morale, privilegio sociale e controllo della proprietà privata. Nel dominio della famiglia, il padre o la figura paterna esercita la propria autorità sulla donna e i figli. [Wikipedia].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul maschilismo, il femminismo, la misoginia e l'emancipazione femminile. [I link sono in fondo alla pagina].
Rovesciare il patriarcato non significa sostituire il dominio
degli uomini con quello delle donne. Ciò manterrebbe
il modello di dominio patriarcale. Dobbiamo trasformare
il modello stesso. (Petra Kelly)
Appesa alla parete di un' osteria c'era una vecchia foto di famiglia. Apparivano trenta individui di cinque generazioni diverse, inclusa una dozzina di pargoli, di cui tre in tenera età. Una tipica famiglia patriarcale tenuta sotto un tetto comune da tradizioni immutabili, regole ferree e dalle decisioni indiscusse dell'uomo più anziano. Ma dove lo trovi più un gruppo così numeroso di persone di diversa età che cercano tutte assieme di vivere in armonia?
Giovanni Abrami, Tanto per dire..., 2010

Gli uomini controllano il potere politico ed economico, la cultura e i costumi, fanno le leggi e le applicano a loro capriccio, e quando le pressioni sociali e l'apparato legale non bastano a sottomettere le donne più ribelli, interviene la religione con il suo innegabile marchio patriarcale. Lo strano è che sono le madri a incaricarsi di perpetuare e rafforzare il sistema, allevando figli arroganti e figlie servili; se si mettessero d'accordo per fare altrimenti potrebbero distruggere il maschilismo in una generazione.
Isabel Allende, Paula, 1995

Che le donne siano vittime degli uomini (maschismo, maschilismo, sessismo, fallocrazia, fallocultura, cultura patriarcale, capitalismo, stronzismo) è nozione ormai acquisita e deprecata da tutti, donne e uomini. Tanto che non vale la pena neanche di parlarne più, si tratta di quelle disgrazie storiche, come il nazismo, di quegli eventi naturali, come le alluvioni o i terremoti, che si è sempre lì lì per cancellare con opportuna rivoluzione, denuncia dopo denuncia, sdegno dopo sdegno, e poi non si muove niente, tanto è impietrita e fossile la situazione.
Natalia Aspesi, Lui! Visto da lei, 1978

La grande fregatura è che proprio nel momento in cui la forza fisica non è più essenziale alla sopravvivenza, il potere passa definitivamente in mano agli uomini: quando cioè potrebbe cominciare l'èra della gestione comune, né solo matriarcato come in certe tribù, né solo patriarcato come in altre, le donne trovano tutte le porte chiuse.
Natalia Aspesi, Delle donne non si sa niente, 2015

Il patriarcato è impotente e qualitativamente incapace di risolvere anche i problemi più semplici del cosmo, come mettere a posto i propri calzini o rimettere un cartone di latte nel frigorifero dopo averlo bevuto.
Roseanne Barr [1]

I miti della creazione non riguardano affatto le origini del mondo, ma le origini del patriarcato che si è affermato come mondo.
Jane Caputi [1]

Non c'è niente di più pericoloso di una bestia ferita, e oggi il patriarcato è ferito.
Jane Fonda [1]

Il patriarcato è come l'elefante nella stanza di cui non parliamo, ma come potrebbe non influenzare radicalmente il pianeta quando è la sovrastruttura della società umana?
[Patriarchy is like the elephant in the room that we don't talk about, but how could it not affect the planet radically when it's the superstructure of human society?].
Ani Di Franco [1]

Lo squilibrio fondamentale che sta dietro a tutte le altre malattie sociali è il patriarcato.
Ani Di Franco [1]

Sotto il patriarcato nessuna donna è libera di vivere la propria vita, o di amare, o di crescere i propri figli. Sotto il patriarcato ogni donna è una vittima, del passato, del presente e del futuro. Sotto il patriarcato, la figlia di ogni donna è una vittima, del passato, del presente e del futuro. Sotto il patriarcato il figlio di ogni donna è il suo potenziale traditore e anche l'inevitabile stupratore o violentatore di un'altra donna.
[Under patriarchy, no woman is safe to live her life, or to love, or to mother children. Under patriarchy, every woman is a victim, past, present, and future. Under patriarchy, every woman's daughter is a victim, past, present, and future. Under patriarchy, every woman's son is her potential betrayer and also the inevitable rapist or exploiter of another woman].
Andrea Dworkin [1]

Il femminismo richiede esattamente ciò che il patriarcato distrugge nelle donne: il coraggio inappuntabile nell'affrontare il potere maschile
Andrea Dworkin [1]

Tutta la mia vita è stata un tentativo di resistere alla tirannia del patriarcato.
Eve Ensler [1]

Tutti gli uomini sono uguali, poiché sono figli di una madre, poiché sono tutti figli della Madre Terra. Lo stadio successivo dell'evoluzione umana, l'unico che conosciamo e che non dobbiamo spiegare basandoci su ricostruzioni, è la fase patriarcale. In questa fase la madre è detronizzata dalla sua suprema posizione e il padre diventa l'Essere Supremo, sia nella religione sia nella società.
Erich Fromm, L'arte di amare, 1956

La società patriarcale è gerarchica: l'eguaglianza tra fratelli dà adito a competizioni e a lotte. Se pensiamo alle civiltà indiana, egizia o greca, o a quella giudaicocristiana o all'islamica, siamo in pieno mondo patriarcale, coi suoi dei maschi, sui quali regna un dio principale, o in cui tutti gli dei sono eliminati, ad eccezione di Uno, il Dio.
Erich Fromm, ibidem

Dal principio della maternità generatrice scaturisce il senso della universale fratellanza di tutti gli esseri, senso che declina e non trova più risonanze con l'avvento del principio della paternità. La famiglia incentrata nel patriarcato è conchiusa come un organismo individuo, quella matriarcale conserva invece quel carattere tipicamente universalistico che si ritrova nei primordi, a contrassegnare la vita materiale di contro a quella superiore dello spirito.
Erich Fromm, Anatomia della distruttività umana, 1973

Una delle caratteristiche più importanti della nuova società urbana è il principio della norma patriarcale che la governa, cui è intrinseco l'elemento del controllo: controllo della natura, degli schiavi, di donne e bambini. L'uomo nuovo patriarcale «fa» letteralmente la terra. La sua tecnica non si limita alla modificazione dei processi naturali, ma è dominio e controllo, che sbocca in nuovi prodotti estranei alla natura. Gli uomini stessi si ritrovano sotto il controllo di coloro che organizzano il lavoro della comunità, e perciò i leader devono avere potere effettivo su coloro che controllano.
Erich Fromm, ibidem

La connessione fra auto-affermazione, aggressione, ormoni maschili e - magari - cromosomi Y suggerisce la possibilità che l'uomo, più della donna, sia equipaggiato di aggressione autoaffermatrice, e quindi riesca meglio come generale, chirurgo, cacciatore, mentre la donna, essendo più protettiva e premurosa, funzionerebbe meglio come medico e insegnante. Ma naturalmente non si può trarre alcuna conclusione dal comportamento delle donne moderne, che è in gran parte la conseguenza dell'ordine patriarcale esistente.
Erich Fromm, ibidem

Nella società patriarcale, anche il più miserabile membro delle classi più povere può avere proprietà, sotto forma dei rapporti che ha con sua moglie, i suoi figli, i suoi animali, nei confronti dei quali può sentirsi padrone assoluto. Almeno per l'uomo appartenente a una società patriarcale, avere molti figli è l'unico mezzo per possedere persone senza dover lavorare per accumulare proprietà e senza investimenti di capitali.
Erich Fromm, Avere o essere?, 1976

Se si tiene conto del fatto che l'intero gravame della gestazione e del parto ricade sulla donna, ben difficilmente si potrà negare che la produzione di figli in una società patriarcale costituisca un esempio di aperto sfruttamento delle donne. Dal canto loro, tuttavia, le madri hanno forme particolari di proprietà, quella dei figli finché sono piccoli. È un circolo vizioso senza fine: il marito sfrutta la moglie, questa sfrutta i figli piccoli, e i maschi adolescenti ben presto s'aggiungono agli uomini adulti nello sfruttamento delle donne, e così via.
Erich Fromm, ibidem

L'egemonia maschile nell'ordine patriarcale dura da circa sei o settemila anni, ed è ancora il modulo prevalente nei paesi più poveri come tra le classi meno abbienti della società. È però in lenta diminuzione nelle società opulente: l'emancipazione delle donne, dei bambini e degli adolescenti, sembra abbia luogo quando e nella misura in cui il livello di vita di una società aumenta.
Erich Fromm, ibidem

La dominazione esercitata dagli uomini sulle donne costituisce il primo atto di conquista e il primo uso della forza a fini di sfruttamento; in tutte le società patriarcali dopo la vittoria degli uomini, questi princìpi sono divenuti il fondamento del carattere maschile.
Erich Fromm, ibidem

La liberazione delle donne dal dominio patriarcale costituisce un fattore fondamentale per l'umanizzazione della società.
Erich Fromm, ibidem

L'esercizio del potere su coloro che sono più deboli costituisce l'essenza dei patriarcato attuale, come pure del dominio sulle nazioni non industrializzate e sui bambini e gli adolescenti. Il sempre più vasto movimento femminista può rivestire un'importanza enorme proprio perché costituisce una minaccia contro il principio di potere su cui si fonda la società contemporanea.
Erich Fromm, Avere o essere?, 1976

Ci troviamo in una fase di grave crisi del sistema patriarcale, che ruota attorno ai massimi valori del dovere e dell'obbedienza e non alla vita, all'interesse, alla crescita, all'attività; i valori guida sono "avere" e "usare", non "essere".
Erich Fromm, I cosiddetti sani, 1991 (postumo)

Che alcune donne acquisiscano potere, non prova che il patriarcato è morto. Dimostra soltanto che alcune di noi sono fortunate.
Roxane Gay [1]

− Perché è sempre sul corpo delle donne che si combattono le guerre e si consumano vendette? Sono spesso le prime vittime.
− Perché veniamo da una lunga storia di maschilismo, di società patriarcali.
Joumana Haddad, intervista di Linda Chiaramonte, su Peace Reporter, 2009

Gli uomini che credono che il patriarcato non sia una realtà, ma soltanto il frutto dell’immaginazione delle femministe, sono parte integrante del sistema sessista.
Pauline Harmange, Odio gli uomini, 2020

Se viviamo in una società patriarcale è perché ci sono uomini che sfruttano i privilegi di cui godono per il semplice fatto di essere tali, a discapito dell’altra metà della popolazione. 
Pauline Harmange, ibidem

La crisi degli uomini non è la crisi della mascolinità, è la crisi della mascolinità patriarcale. Finché non chiariamo questa distinzione, gli uomini continueranno a temere che qualsiasi critica al patriarcato rappresenti una minaccia per loro.
Bell Hooks [1]

Quando una donna raggiunge l'orgasmo con un uomo, sta solamente collaborando al sistema patriarcale, erotizzando la propria oppressione.
Sheila Jeffrys [1]

Il patriarcato benevolo è ancora e sempre patriarcato.
Elizabeth A. Johnson [1]

Il patriarcato non sono gli uomini. Il patriarcato è un sistema a cui partecipano sia le donne sia gli uomini. Privilegia, tra l'altro, gli interessi dei ragazzi e degli uomini rispetto all'integrità fisica, all'autonomia e alla dignità delle ragazze e delle donne. È sottile, insidioso e mai più pericoloso di quando le donne negano appassionatamente di esserne loro stesse coinvolte.
Ashley Judd [1]

Rovesciare il patriarcato non significa sostituire il dominio degli uomini con quello delle donne. Ciò manterrebbe semplicemente il modello di dominio patriarcale. Dobbiamo trasformare il modello stesso.
Petra Kelly [1]

Il modo più efficace per sconfiggere il patriarcato è sfidare e rinnegare la sua narrativa autolegittimante.
John Lamb Lash [1]

Il sistema del patriarcato è un costrutto storico; come ha avuto un inizio, avrà una fine. Il suo tempo sembra aver quasi esaurito il suo corso: non serve più i bisogni di uomini o donne, e nel suo inestricabile legame con il militarismo, la gerarchia e il razzismo minaccia l'esistenza stessa della vita sulla terra. Cosa verrà dopo, quale tipo di struttura sarà il fondamento di forme alternative di organizzazione sociale, non possiamo ancora saperlo. Viviamo in un'epoca di trasformazione senza precedenti. Siamo in divenire.
Gerda Lerner [1]

La contraccezione e l'aborto liberi sono state le conquiste più importanti delle donne per prendere il controllo della loro sessualità. E la contraccezione femminile ha vibrato un colpo fatale alla famiglia patriarcale. Ora non è più l'uomo che decide la fecondità della donna, anzi, egli è padre solo per grazia della donna.
Elisabetta Leslie Lionelli, Coccole e carezze, 1986

In una società patriarcale, ogni rapporto sessuale etero è uno stupro perché le donne, come gruppo, non sono forti abbastanza per dare un consenso vero e proprio.
Catharine MacKinnon [1]

Paradossalmente, il «declino dell'impero patriarcale» va di pari passo con l'aumento delle violenze contro le donne. L'emancipazione della donna non porta ancora all'equilibrio sperato. Il bisogno dell'uomo di dimostrare la propria superiorità prende al contrario forme estremamente inquietanti. Dietro lo stupro c'è quasi sempre il bisogno di umiliare la donna, la volontà di lasciare una traccia di sé su quest'essere che si continua a considerare inferiore. E anche quando non si arriva alla violenza intollerabile dello stupro o alle violenze fisiche, il maschilismo che offende ed umilia è ancora molto forte.
Michela Marzano, Sii bella e stai zitta, 2010

La pace nel patriarcato è guerra contro le donne.
[Peace in patriarchy is war against women].
Maria Mies [1]

La sorte delle tre istituzioni patriarcali, la famiglia, la società e lo stato, è interdipendente. Questo in quasi tutte le forme di patriarcato ha portato a favorire la religione sostenendo il precetto cattolico «il padre è il capo della famiglia» o la delega del giudaismo di un'autorità quasi sacerdotale al genitore maschio. Anche i governi secolari d'oggi confermano il fenomeno, come ad esempio nella prassi dei censimenti che designa il maschio come capo-famiglia, soggetto della tassazione, intestatario di passaporti eccetera. Si tende a considerare indesiderabili le femmine capi-famiglia: ciò è un prodotto della povertà e della sfortuna.
Rate Millett, La politica dei sessi, 1969.

Il patriarcato è conferito agli uomini sin dalla nascita. Che tu lo voglia o no, hai un privilegio come uomo, e lo combatti e lo rifiuti diventando un uomo femminista, oppure godi dei privilegi che ne derivano.
Phumzile Mlambo-Ngcuka [1]

Il patriarcato, riformato o non riformato, è sempre patriarcato.
Kate Millett [1]

Tutte le civiltà della storia sono patriarcali: la loro ideologia è la supremazia maschile.
Kate Millett [1]

Una rivoluzione sessuale inizia con l'emancipazione delle donne, le vittime principali del patriarcato.
Kate Millett [1]

Sono convinta che per le donne sia giunta l’ora di applicare alle finestre rotte della loro vita una politica di tolleranza zero: vorrei tolleranza zero su tutte le «Stronzate di Stampo Patriarcale». Ecco la cosa fantastica di una politica di tolleranza zero applicata alle «Stronzate Patriarcali»: nel XXI secolo non abbiamo bisogno di organizzare cortei contro le modelle taglia 36, una pornografia ridicola, i locali di lap dance e il Botox. Non dobbiamo andare sulle barricate o fare gli scioperi della fame, non dobbiamo gettarci sotto cavalli in corsa (come fece la suffragetta Emily Davison nel 1913). Dobbiamo guardare in faccia queste realtà per un minuto e iniziare a ridere a crepapelle; quando ridiamo siamo bellissime e alla gente piace vederci fare delle grasse risate.
Caitlin Moran, Ci vogliono le palle per essere una donna, 2011

Se la liberazione delle donne si concretizzasse (e l’inesorabile gravità dei cambiamenti economici e sociali sembra suggerire che debba succedere), allora ci saranno dei cambiamenti in positivo anche per gli uomini. Se fossi nei panni dei membri del patriarcato, sarei davvero emozionata all’idea che le donne possano finalmente raggiungere una condizione equa.
Caitlin Moran, ibidem

Il nemico non sono gli uomini. Il nemico è il concetto di patriarcato inteso come modo di governare il mondo o di fare le cose.
Toni Morrison [1]

Il nemico del femminismo non sono gli uomini, ma il patriarcato, e il patriarcato non sono gli uomini, è un sistema, e le donne possono sostenere il sistema del patriarcato proprio come gli uomini possono sostenere la lotta per l'uguaglianza di genere.
Justine Musk [1]

Il patriarcato, regolarmente accusato di tutto, ha prodotto la pillola anticoncezionale, che ha contribuito alla liberazione delle donne contemporanee più del femminismo stesso.
Camille Paglia [1]

La repressione sessuale è alla base della psicologia di massa di una «certa» civiltà e precisamente di quella «patriarcale e autoritaria», in tutte le sue forme. Errata invece è la formula secondo la quale la repressione sessuale sarebbe alla base della civiltà in generale.
Wilhelm Reich, La rivoluzione sessuale, 1936

Se esaminiamo la storia della repressione sessuale e l'origine della rimozione sessuale constatiamo che essa non ha inizio all'origine dello sviluppo culturale, e che quindi non è la premessa per lo sviluppo culturale, ma cominciò a formarsi solo relativamente tardi insieme al patriarcato autoritario e all'inizio della divisione in classi della società.
Wilhelm Reich, ibidem

Il movimento femminista ha insegnato alle donne a considerarsi vittime di un patriarcato oppressivo; ma il vittimismo autoimposto non è una ricetta per la felicità.
Phyllis Schlafly [1]

La forza, la punizione e la violenza sono la risposta del patriarcato ai conflitti e ai problemi sociali. Il patriarcato trova la sua massima espressione nella guerra.
Starhawk [1]

Nella famiglia i sentimenti di amore e di odio si sono fatti più morbidi e i divieti meno imperiosi. Nella società patriarcale il figlio odiava il padre per le sue interdizioni e si sentiva in colpa per le fantasie aggressive che provava nei suoi confronti. Ora invece non è tanto la colpa a tormentare i pensieri dei nostri adolescenti quanto il senso di inadeguatezza che nasce dal confronto con gli ideali irraggiungibili imposti dai mass media.
Silvia Vegetti Finzi, su Corriere della Sera, 2006

Sono molto rispettato fra le donne per via della mia cultura, la mia cultura patriarcale.
Fulvio Venanzini, in AA. VV., Geografie minime, 2015

Quando il patriarcato allenta la presa in un'area, la sta semplicemente stringendo in altre.
Sylvia Walby [1]

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Maschilismo - Femminismo  - Misoginia - Emancipazione Femminile

Nessun commento: