Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e citazioni sulla Faziosità

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla faziosità, sull'essere di parte e sulle fazioni contrapposte. Si definisce fazioso il seguace di una fazione politica o chi, in modo settario, subordina tutto alla propria ideologia, assumendo consapevolmente atteggiamenti privi di obiettività.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'estremismo, il fanatismo, gli interessi personali, i partiti politici e la contrapposizione tra destra e sinistra. [I link sono in fondo alla pagina].
È un Paese così diviso, l'Italia. Così fazioso, così avvelenato dalle sue
meschinerie tribali! Si odiano anche all'interno dei partiti, in Italia.
(Oriana Fallaci)
Due modalità canoniche degli intellettuali italiani di rapportarsi al potere: omaggio o oltraggio, talvolta le due cose insieme, poiché l’oltraggio a una fazione politica funziona da omaggio a un’altra.
Edoardo Albinati, La scuola cattolica, 2016

Non è una colpa dichiararsi faziosi; lo è essere sleali.
Enzo Biagi, Il fatto, 1995

La lotta politica, cioè la lotta per la conquista e la conservazione del potere, non è ormai più – apparenze a parte – fra stato e stato, tra fazione e fazione, ma interna allo stato, interna alla fazione.
Luciano Bianciardi, La vita agra, 1962

Per gli stranieri, ma anche per gli italiani qualsiasi il gioco delle parti risulta astruso: le faziosità, le retoriche, le contrapposte utopie si presentano come una guerra di fede, sembra che fra il rosso e il nero non sia possibile che una tregua armata. E invece le due parti si concertano, si danno nascostamente una mano.
Giorgio Bocca, Il filo nero, 1995

La norma costante del suo comportamento avrebbe voluto fosse questa, nella politica come in ogni altra cosa: diffidenza tanto dall'entusiasmo, sinonimo d'ingenuità, quanto dall'astiosità faziosa, sinonimo d'insicurezza, debolezza.
Italo Calvino, La giornata d'uno scrutatore, 1963

Chi sceglie di fare politica deve rassegnarsi a compiere qualche fatica in più per occuparsi della res populi. È una visione faziosa quella di chi dice: arrivo primo, vinco e governo da solo. Perché ci sono anche il secondo e il terzo. E la nazione è composta dall’insieme di tutte queste volontà.
Luciano Canfora, Intervista sul potere, 2013

La violenza costante della battaglia politica è una conferma della faziosità dell'italiano, del suo perenne dividere il mondo in bianco-e-nero, guelfo-e-ghibellino, imperiale-e-repubblicano, e per venire a tempi più moderni cavouriani e mazziniani, laici e clericali, repubblichini e antifascisti, Don Camillo e Peppone...
Antonio Caprarica, Gli italiani la sanno lunga, 2009

L'italiano è fazioso sì, ma si riserva sempre il diritto di cambiar senza vergogna e senza nostalgia l'oggetto della sua faziosità; è trasformista, certo, ma considera senza indulgenza e senza pietà il trasformismo altrui.
Antonio Caprarica, ibidem

L'esondazione di leggi riflette la passione italica e barocca per il cavillo e la sofistica. Ma c'è di più. Un paese tenacemente fazioso si illude di trovare nella moltiplicazione delle norme una riga che vada bene per tutti.
Antonio Caprarica, Gli italiani la sanno lunga, 2009

L’uomo superiore è universale e non fazioso. L’uomo dappoco è fazioso e non universale.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

L’uomo superiore è consapevole ma non litigioso, è socievole ma non forma fazioni.
Confucio, ibidem

L'Italia è il paese delle fazioni. È una malattia che si trascina sin dal medio-evo, e della quale non seppero guarirla i patimenti e la servitù; allora pullulavano le sètte politiche, oggi pullulano i gruppi parlamentari. Con una differenza, che le prime avevano un ideale di governo più o meno razionale, mentre gli altri cospirano ad afferrare il potere.
Francesco Crispi, Pensieri e profezie, 1920 (postumo)

Nei paesi parlamentari va al potere il partito vincitore, ma il suo governo dev'esser nazionale. Deve essere nazionale perché è suo scopo il governo della nazione. Dev'essere nazionale, perché essendo partigiano sarebbe fazioso ed i governi faziosi divengon dispotici e cadono.
Francesco Crispi, ibidem

Di una informazione faziosa e scandalistica occorrerebbe definire la modica quantità per uso personale.
Ilma Derini (pseudonimo di Ildo Cigarini e Mauro Degola), Ciliegie sotto spirito, 2011

È un Paese così diviso, l'Italia. Così fazioso, così avvelenato dalle sue meschinerie tribali! Si odiano anche all'interno dei partiti, in Italia. Non riescono a stare insieme nemmeno quando hanno lo stesso emblema, lo stesso distintivo. Gelosi, biliosi, vanitosi, piccini, non pensano che ai propri interessi personali. 
Oriana Fallaci, La rabbia e l'orgoglio, 2001

Il passo successivo alla militanza, cioè la faziosità, è legittima, è un'energia che si aggiunge allo strumento di chi è in trincea. Ma se la faziosità non concede nulla all'idea altrui, opposta, anzi la stravolge e la distorce, allora la proposta, la denuncia, l'indicazione, non servono, si annullano e ottengono l'effetto opposto.
Pino Farinotti, Storie di Cinema, 2016

Gli uomini di solito prendono delle cantonate per la loro stolta parzialità, e, perseverando nel loro erroneo giudizio, sono poi costretti a pentirsene dinanzi all'evidenza.
Fedro, Favole, I sec.

Il giornalista può avere connotazione politica: lo si vede semplicemente da come pone le domande. Ma questo non significa che il giornalismo sia fazioso. Il giornalista può esserlo, il giornalismo mai.
Giovanni Floris [1]

Se sentite il dovere di dissentire, dovreste badare a che le vostre opinioni esprimano le vostre piú intime convinzioni e non siano semplicemente concepite come una comoda protesta di fazione.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Certa stampa, quasi sempre disinformata, faziosa e in mala fede, spaccia spesso e volentieri un’auto
con la marmitta rotta per un'incursione di carri armati.
Licio Gelli, in Roberto Gervaso, La pulce nell'orecchio, 1979

Quasi sempre gl'intransigenti non sono che degl'integerrimi faziosi.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La matematica non può eliminare nessun pregiudizio, non può mitigare l'ostinazione, non placare la faziosità, non può far niente di tutto ciò che è morale.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Un individuo fazioso si espone a piccole mortificazioni; perché, essendo ugualmente impossibile che quanti egli favorisce siano sempre felici o savi, e che coloro contro i quali si dichiara siano sempre in errore o infelici, per ciò stesso gli capita spesso di perdere le staffe in pubblico o per l’insuccesso dei suoi amici, o per una nuova gloria acquisita da quelli che non ama.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Quando il vento passa tra le canne sibila; ebbene, quando passa tra i faziosi, parla: ecco l'origine dell'organo della voce nella specie. Il fazioso caccia anche fuori a guisa di rame due gambe e due braccia, una per ogni lato, le quali hanno il loro grappolo di dita, come ha le punte una spiga; presenta faccia e viso, e vedendolo, chiunque direbbe che ha occhi nella faccia, ma sarebbe un grave errore, egli si distingue essenzialmente dagli altri esseri perché è senza testa.
Mariano José de Larra [1]

Le lotte fra le fazioni furono sempre e saranno per i popoli di maggior danno, che non le guerre esterne, che non la fame, le epidemie.
[Certamine factionum fuerunt eruntque pluribus populis magis exitio, quam bella externa, quam fames morbive].
Tito Livio, Ab urbe condita, I sec.

La satira per definizione è faziosa perché la satira esprime un punto di vista, lo è sempre stata faziosa. In tutto il mondo è faziosa, solamente in Italia non lo si ammette.
Daniele Luttazzi [1]

Ci sono due metodi per curare i danni della fazione: l'uno, rimuovendone le cause; l'altro, controllandone gli effetti.
[There are two methods of curing the mischiefs of faction: the one, by removing its causes; the other, by controlling its effects].
James Madison, The Federalist No. 10, 1787

È molte volte vano parlare di pacato animo e di giusto criterio in mezzo alle fazioni, dove soventi quella fazione che ha il potere di fatto nelle mani con malo modo se ne giova a soperchiare e a vincere se non per diritto per forza. 
Franco Mistrali, Da Palermo a Gaeta, 1861

In Italia il giornalista non si sente espressione dell'opinione pubblica ma portavoce della sua fazione. Attacca in nome della confraternita di cui fa parte ma non dirà mai una parola contro la sua confraternita.
Indro Montanelli, Soltanto un giornalista, 2002

Non c’è un contesto in cui si può non essere faziosi se non in un regime veramente nazista in cui tutti devono essere dalla stessa parte. Se c’è democrazia c’è faziosità.
Aldo Nove, intervista su ItaliaLibri, 2002

Quando prendo in mano un giornale, so in anticipo che cosa mi dirà. Ormai è difficile trovarne uno che non sia schierato con questa o quella parte politica. La faziosità dilaga e rende la carta stampata prevedibile e vuota di sorprese.
Giampaolo Pansa, Carta straccia, 2011

Dopo una o due ammonizioni sta' lontano da chi è fazioso, ben sapendo che è gente ormai fuori strada e che continua a peccare condannandosi da se stessa.
Paolo di Tarso, Lettera a Tito, ca. 50-60 (attribuito)

Il mondo che io auspico dovrebbe essere libero da faziose incomprensioni, e consapevole che la felicità per tutti nasce dalla collaborazione e non dalla discordia.
Bertrand Russell, Perché non sono cristiano, 1927

Sfruttare le emozioni di paura, invidia e ansia della gente non è segno di speranza, né di cambiamento, è faziosità, ma noi non abbiamo bisogno di partigianeria, non abbiamo bisogno di demagogia, abbiamo bisogno di soluzioni.
Paul Ryan [1]

Le fazioni sono il veleno più terribile dell'ordine sociale... mettono in discussione la menzogna e la verità, il vizio e la virtù, il giusto e l'ingiusto; è la forza che fa la legge.
Louis Antoine de Saint-Just [1]

Noi non possiamo essere imparziali. Possiamo essere soltanto intellettualmente onesti: cioè renderci conto delle nostre passioni, tenerci in guardia contro di esse e mettere in guardia i nostri lettori contro i pericoli della nostra parzialità. L'imparzialità è un sogno, la probità è un dovere. 
Gaetano Salvemini, Prefazione a Mussolini diplomatico, 1932

Dire la verità, nell'Italia faziosa, viene considerato un tradimento, se la verità danneggia la propria parte.
Beppe Severgnini, Italiani di domani, 2012

Il calcio è lo specchio deformato del paese: non l’unico, certo uno dei più interessanti. Possiamo non essere contenti dell’immagine che ci restituisce; ma quella è la nostra faccia. Nel calcio abbiamo trasferito alcuni meccanismi psicologici collettivi: tra questi, il tribalismo fazioso.
Beppe Severgnini, Italiani di domani, 2012

Agli indifferenti, dicono i faziosi, non si erigono monumenti. Inutile dire che la cosa, agli indifferenti, non fa né caldo né freddo.
Giovanni Soriano, L'inconveniente umano, 2022

La faziosità non necessita della mala fede, anche se a questa sovente si accompagna: la faziosità è essenzialmente figlia della paura.
Yasuo Suwa, Un diritto in evoluzione, 2007 [a cura di Luigi Montuschi].

Quando la verità è evidente, è impossibile che sorgano partiti e fazioni. Mai s'è disputato se a mezzogiorno sia giorno o notte.
[Quand la vérité est évidente, il est impossible qu'il s'élève des partis et des factions. Jamais on n'a disputé s'il fait jour à midi].
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Il razzista è un tipo talmente fazioso da essere poco credibile: non ne ho mai visto uno, infatti, che lo fosse anche nei confronti del gruppo di appartenenza.
Aforismario, Taccuino elettronico, 2009/...

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Estremismo - Fanatismo - Partiti Politici - Destra e Sinistra - Interessi Personali

Nessun commento: