Aforismi, frasi e citazioni sugli Anarchici

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sugli anarchici, cioè coloro che professano l’anarchia, o, in senso più esteso, coloro che si mostrano insofferenti alle imposizioni esterne e si ribellano a tutto ciò che tende a limitare la loro libertà. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'anarchia, i rivoluzionari e contro il governo. [I link sono in fondo alla pagina].
Sono talmente anarchico che attraverso sulle strisce pedonali
per non avere a che fare con la gendarmeria. (Georges Brassens)
Sbriciolare la tradizione: quello in cui non doveva riuscire l'anarchico con le sue idee e gli attentati, un giorno lo avrebbe ottenuto il business-man – sovversivo insospettabile ma cento volte più letale – con le ricerche di mercato, la promozione pubblicitaria, la filosofia aziendale.
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

Sono talmente anarchico che attraverso sulle strisce pedonali per non avere a che fare con la gendarmeria.
Georges Brassens, Le strade che non portano a Roma, 2008

L'anarchico s'immagina sia un tipo che dice "no" a tutto. Al contrario l'anarchico dice "sì" a tutto.
Georges Brassens, ibidem

Il mio individualismo di anarchico è un modo di proteggere la libertà del mio pensiero: non voglio ricevere la mia legge da un gruppo.
Georges Brassens, ibidem

Quando si è anarchici, lo si è per sempre. È congenito. Significa rimettere ogni giorno tutto in discussione.
Georges Brassens, Le strade che non portano a Roma, 2008

Siamo in molti miliardi di troppo a chiedere il Paradiso in Terra, ed è l'Inferno quello che rendiamo inevitabile, con l'aiuti della nostra scienza, sotto il bastone dei nostri pastori imbecilli. Il futuro dirà che gli unici chiaroveggenti erano gli Anarchici e i Nichilisti.
Albert Caraco, Breviario del Caos, 1982 (postumo)

Un vero amico della libertà deve essere nemico di ogni potere, di ogni autorità, di ogni comando, di ogni elevazione di uomo al di sopra di altri uomini, deve essere nemico di ogni legge, di ogni ordine prestabilito, deve essere, in una parola, un anarchista.
Carlo Cafiero, Rivoluzione, 1880

Le nostre conoscenze, come le nostre esperienze, dovrebbero paralizzarci, e renderci indulgenti verso la stessa tirannia, visto che rappresenta una costante. Siamo abbastanza chiaroveggenti da essere tentati di deporre le armi; nondimeno il riflesso della ribellione trionfa sui nostri dubbi; e benché potremmo diventare degli stoici perfetti, l'anarchico rimane desto in noi e si oppone alla nostra rassegnazione.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Sovversivo è solo quello spirito che mette in dubbio l'obbligo d'esistere; tutti gli altri, anarchico in testa, scendono a patti con l'autorità costituita.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Ci vogliono molto coraggio e molta riflessione per non diventare anarchici.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

E pensare che quand'ero giovane l’anarchico mi sembrava il tipo umano più compiuto! Sarà progresso, sarà decadimento essere arrivato a una rassegnazione che mi fa considerare qualsiasi ribellione un segno di infantilismo?
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

L'anarchia non riuscirà mai ad affermarsi se gli anarchici non riusciranno a darsi un'organizzazione. Ma per organizzarsi bisogna prima di tutto fare un po' d'ordine, mettersi in fila, fare l'appello. E l'appello gli anarchici lo odiano. Non rispondono, oppure rispondono al nome di un altro o rispondono «assente», o addirittura non ci sono. Del resto anche l'anarchico che dovesse fare l'appello si rifiuterebbe di seguire l'ordine alfabetico.
Guido Clericetti, Clericettario, 1993

Non ho abbastanza fede nella natura umana per essere anarchico.
John Dos Passos, L'iniziazione di un uomo, 1920

Chiunque neghi l'autorità e la combatta è anarchico.
Sébastien Faure, Enciclopedia anarchica, 1925/34

L'amore per la libertà, prima fisica, in seguito spirituale e politica, è la sola idea che non mi ha procurato contraddizioni. È per me un amore tanto naturale, forse biologico, che non me ne faccio un merito (o, qui, dovrei dire: una colpa). Da ragazzo ero anarchico, adesso mi accorgo che si può essere sovversivi soltanto chiedendo che le leggi dello Stato vengano rispettate da chi governa.
Ennio Flaiano, Frasario essenziale per passare inosservati in società, 1959/72 (postumo, 1986)

Siamo tutti liberali, ma fino a un certo punto. E non c'è anarchico che non sia anarchico soltanto fino a un certo punto.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Coloro che rifiutano di sostenere e difendere uno stato non hanno diritto alla protezione da parte di quello stato. L’uccisione di un anarchico o di un pacifista non dovrebbe essere considerala «omicidio» in senso legale.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

Che cosa vogliono gli anarchici? L’autonomia dell’individuo, lo sviluppo della sua libera iniziativa che, soli, potranno assicurargli tutta la felicità possibile. Se l’anarchico ammette il comunismo come concezione sociale, è per semplice deduzione, perché comprende che è solo nella felicità di tutti, liberi ed autonomi come lui, che troverà la propria.
Émile Henry, Pensieri, 1896 (postumo)

Tutti gli uomini buoni sono anarchici. Tutti i colti, gli uomini gentili; tutti i gentlemen, tutti gli uomini giusti sono anarchici. Gesù era un anarchico.
Elbert Hubbard, La parte migliore, 1901

Un morto di fame che diventa anarchico è un propagandista della causa piuttosto sospetto. Infatti, se avrà da mangiare, diventerà un sostenitore dell'ordine sociale. E spesso, addirittura un socialista. Al contrario, non c'è nulla di più insensato che ridere di figli di borghesi benestanti che nutrono idee anarchiche: possono pur sempre avere delle convinzioni. In ogni caso, nessun abito lacero riuscirà a rendere sospetta l'autenticità spirituale delle loro tendenze comuniste.
Karl Kraus, Die Fackel, 1899-1936

Dichiarandoci anarchici proclamiamo innanzitutto di rinunciare a trattare gli altri come non vorremmo essere trattati noi da loro; di non tollerare più la disuguaglianza che permetterebbe ad alcuni di esercitare la propria forza, astuzia o abilità in maniera odiosa. Ma l'uguaglianza in tutto – sinonimo di equità – è la stessa anarchia.
Pëtr Kropotkin, La morale anarchica, 1890
L'uomo libero non ha bisogno né di leggi né di autorità. (Luigi Molinari)
Gli anarchici presentano un metodo nuovo; l’iniziativa libera di tutti ed il libero patto, dopo che, abolita rivoluzionariamente la proprietà individuale, tutti sono stati messi in condizione eguale di poter disporre delle ricchezze sociali. Questo metodo, non lasciando adito alla ricostituzione della proprietà individuale, deve condurre, per la via della libera associazione, al trionfo completo del principio di solidarietà.
Errico Malatesta, Il programma anarchico, 1919

Noi vogliamo dunque abolire radicalmente la dominazione e lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo; noi vogliamo che gli uomini, affratellati da una solidarietà cosciente e voluta, cooperino tutti volontariamente al benessere di tutti; noi vogliamo che la società sia costituita allo scopo di fornire a tutti gli esseri umani i mezzi per raggiungere il medesimo benessere possibile, il massimo possibile sviluppo morale e materiale; noi vogliamo per tutti pane, libertà, amore, scienza.
Errico Malatesta, Il programma anarchico, 1919

Gli anarchici non hanno ipocrisia. La forza bisogna respingerla colla forza: oggi contro le oppressioni di oggi; domani contro le oppressioni che potrebbero tentare di sostituirsi a quelle di oggi.
Errico Malatesta, Anarchia e violenza, su Pensiero e Volontà, 1924

La libertà che vogliamo noi non è il diritto astratto di fare il proprio volere, ma il potere di farlo.
Errico Malatesta (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

A pensarci bene, Cristo è l'unico anarchico che ha avuto veramente successo.
André Malraux, La speranza, 1937 

Togliete Dio al governante, e avrete il tiranno; togliete Dio al suddito, e avrete l'anarchico.
Henry Manning [1]

Fate in modo che le sventure dell'umanità scompaiano e io non sarò piú anarchico.
Bruno Misèfari (Furio Sbarnemi), Diario di un disertore, 1918 (postumo, 1973)

L'uomo libero non ha bisogno né di leggi né di autorità.
Luigi Molinari, Il tramonto del diritto penale, 1904 

Siano tumultuose come il mare in tempesta le vostre assemblee, ma sia permesso a tutti venire a voi! Non temete la discussione! Ascoltate e vagliate tutto e tutti. I repubblicani terranno lontani da voi i socialisti, i socialisti gli anarchici, i preti vi distorranno dagli uni e dagli altri. E voi non credete a nessuno. Ascoltate e giudicate. Fate che la vostra coscienza sappia essere una quantità, un'essenza a sé stante; la disciplina non è cosa vostra, è del militarismo e del clericalismo!
Luigi Molinari, Il tramonto del diritto penale, 1904

Chi ama la libertà e ha accettato in sé, definitivamente, l’idea che l’uomo sarà libero quando lo sarà la società, ma che la società della libertà può essere creata soltanto da uomini interiormente liberi, comincerà da se stesso e nel suo ambiente l’opera di liberazione. Egli non sarà lo schiavo di nessuno e saprà che non è schiavo soltanto colui che non vuole più essere padrone di nessuno. 
Erich Mühsam (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È libero l’uomo che lascia a tutti gli altri uomini la libertà e sarà libera la società che vivrà nell'uguaglianza del cameratismo e nella libertà.
Erich Mühsam, ibidem

In ogni anarchico sta dentro un dittatore fallito.
Benito Mussolini, in Emil Ludwig, Colloqui con Mussolini, 1932

Anarchico è colui che dopo una lunga, affannosa e disperata ricerca ha trovato sé stesso e si è posto, sdegnoso e superbo "sui margini della società" negando a qualsiasi il diritto di giudicarlo. 
Renzo Novatore (Abele Ricieri Ferrari), Fiori Selvaggi, su Cronaca Libertaria, 1917 

Colui che non sa essere all'altezza delle proprie azioni riconoscendosi, egli solo, a giudice di sé stesso, potrà magari credersi anarchico ma non lo è!
Renzo Novatore, ibidem

L’anarchico, oltre ad essere il più grande ribelle ha pure il vanto di essere un Re. Il Re di sé stesso s’intende!
Renzo Novatore (Abele Ricieri Ferrari), Fiori Selvaggi, su Cronaca Libertaria, 1917 

Solo colui che sa apprezzare con impetuosa violenza i rugginosi cancelli che chiudono la casa della gran menzogna ove si sono dati convegno i lubrici ladri dell’Io (dio, stato, società, umanità), per riprendere dalle mani viscide e rapaci – inanellate del falso oro dell’amore della pietà e della civiltà, dei biechi predatori, il suo più grande tesoro, può sentirsi padrone e signore di sé, e chiamarsi anarchico.
Renzo Novatore (Abele Ricieri Ferrari), Fiori Selvaggi, su Cronaca Libertaria, 1917

Che cos'è un anarchico? È una persona indignata nei confronti dell’ingiustizia di essere nati, noi, socialmente diversi − in fondo è solo questo. E da questo deriva la rivolta contro le convenzioni sociali che rendono possibile questa disuguaglianza.
Fernando Pessoa, Il banchiere anarchico, 1986 (postumo)

L’unico modo d’agire anarchico, ognuno deve liberarsi da sé.
Fernando Pessoa, ibidem

Cosa vuole l'anarchico? La libertà – la libertà per sé e per gli altri, per l'umanità intera. Vuole essere libero dall'influenza o dalla pressione delle finzioni sociali; vuole essere libero come quando è nato ed è comparso nel mondo, come deve essere secondo giustizia; e vuole questa libertà per sé e per tutti gli altri.
Fernando Pessoa, Il banchiere anarchico, 1986 (postumo)

Essere indipendente come un anarchico e buono come un santo.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Io sarei anarchico se fossi infelice. Ma non ho niente di cui lamentarmi. Come si potrebbe essere al tempo stesso anarchici e soddisfatti?
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Non essere anarchico a sedici anni, è mancanza di cuore. Esserlo ancora a quarant'anni, è mancanza di giudizio.
George Bernard Shaw (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Gli anarchici hanno ragione in tutto, solo non nella violenza.
Lev Tolstoj, Diari, 1847-1910 (postumo, 1928/58).

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Anarchia - Rivoluzionari - Contro il Governo

Nessun commento: