Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e citazioni sulla Vulnerabilità

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla vulnerabilità e sul sentirsi invulnerabili. Il termine "vulnerabile" deriva dal latino vulnerabĭlis, da vulnerare "ferire", per cui è letteralmente vulnerabile chi può essere ferito, attaccato o danneggiato. In genere, una persona si definisce vulnerabile quando mostra di essere debole, fragile o eccessivamente sensibile; invulnerabile, quando è o si sente inattaccabile.

A mo' d'introduzione, riportiamo una profonda riflessione di Elias Canetti sul desiderio dell'essere umano di sentirsi invulnerabile: "Il corpo dell'uomo è nudo ed esposto a pericoli, soggetto nella sua fragilità a ogni aggressione. Spada, lancia e freccia possono penetrare nel suo corpo. Egli ha inventato scudo e armatura, ha costruito intorno a sé mura e intere fortezze. Ma la sicurezza che egli maggiormente desidera è una sensazione di "invulnerabilità". Per conseguirla, l'uomo ha tentato due diverse vie: vie diametralmente opposte, che conducono a diversissimi risultati. Nel primo caso ha cercato di allontanare da sé il pericolo, ponendo fra sé e il pericolo grandi spazi che si potessero abbracciare con lo sguardo e controllare. L'uomo, per così dire, si è celato dinanzi al pericolo e lo ha bandito. Nel secondo caso, invece, egli ha scelto una via di cui sempre è più fiero. Tutte le tradizioni più antiche sono colme di vanterie e di autoelogi: l'uomo è andato a cercare il pericolo, vi si è deliberatamente esposto. Lo ha lasciato avvicinare quanto più possibile, giocando tutto sulla sorte. Di tutte le situazioni possibili, egli ha scelto la più rischiosa e l'ha spinta all'estremo. Ha riconosciuto in qualcuno un nemico, e lo ha provocato. Forse era già suo nemico, forse invece lo considerava così per la prima volta. Comunque ciò sia accaduto nei particolari, gli obiettivi erano il supremo pericolo e l'irrevocabilità della sorte. È questa la via dell"'eroe". Cosa vuole l'eroe? A che cosa veramente egli mira? La gloria che tutti i popoli hanno tributato ai loro eroi, una gloria tenace, non transitoria, in quanto le imprese di quelli si alternano o si succedono con sufficiente rapidità, inganna sui motivi più profondi di tali imprese. Se ne dedurrebbe che gli eroi abbiano fatto tutto ciò unicamente pensando alla gloria; ma io credo che l'obiettivo originario fosse un altro: che fosse, cioè, la sensazione di invulnerabilità così acquisibile in misura sempre maggiore". [Massa e potere, 1960].

Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla debolezza, il bisogno di protezione, la corazza e l'invincibilità. [I link sono in fondo alla pagina].
Ogni legame è sofferenza e causa di sofferenza. Finché non ci si emancipa
dagli esseri, si vive nella pura vulnerabilità. (Emil Cioran)
Non siamo mai così vulnerabili come quando ci fidiamo di qualcuno, ma paradossalmente, se non possiamo fidarci, non possiamo nemmeno trovare amore o gioia.
Walter Inglis Anderson [1]

Il grande amore fa paura perché ci mette in una situazione di pericolo, perché si diventa vulnerabili, si perde la corazza che abbiamo nei confronti del mondo. Perché in amore si dà tutto, ci si dà completamente e si può perdere.
Fanny Ardant, su Elle, 1988

La paura è una sensazione indefinibile che almeno una volta nella vita abbiamo provato. Vi sono paure legate alla nostra infanzia per l'eccessiva apprensione esercitata su di noi dai genitori, altre generate da una immaginazione sfrenata e da un'incontrollata valutazione degli avvenimenti: ci sentiamo vulnerabili, esposti all'azione di un nemico che può trasformare la nostra vita in un inferno.
Romano Battaglia, Silenzio, 2005

Abbracciare le nostre vulnerabilità è rischioso, ma non così pericoloso come rinunciare all'amore, all'appartenenza e alla gioia.
Brené Brown [1]

La vulnerabilità è la nostra più accurata misura del coraggio.
Brené Brown [1]

La vulnerabilità non è debolezza.
[Vulnerability is not weakness].
Brené Brown [1]

Ciò che ti rende vulnerabile ti rende anche bello.
[What makes you vulnerable makes you beautiful].
Brené Brown [1]

Non possiamo accettare una cosa per la quale non siamo disposti a cedere. Per cedere all'amore dobbiamo esser vulnerabili all'amore.
Leo Buscaglia, Amore, 1972

Io sono vulnerabile. Commetto errori. Sono imperfetto. Ho paura. In altre parole, sono un essere umano. Ed è la cosa più preziosa. E tutto ciò che voglio essere.
Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi, 1982

Nella situazione amorosa la nostra anima è particolarmente vulnerabile perché, da un punto di vista psicologico, viene messa a nudo e mostra i suoi lati più deboli.
Aldo Carotenuto, Il gioco delle passioni, 2002

Lasciarci travolgere dai sentimenti significa essere pronti a ricevere tutto ciò che di bello, ma anche di triste e doloroso, un rapporto può riservarci. Le persone che appaiono rigide, fredde, controllate, indossano in realtà una "corazza" che denuncia la loro grande vulnerabilità.
Aldo Carotenuto, ibidem

La vulnerabilità è una componente intrinseca dell'amore, poiché siamo letteralmente un fragile oggetto nelle mani dell'altro.
Aldo Carotenuto, ibidem

Chi è innamorato sa molto bene quanto l'oggetto dei suoi sentimenti e desideri possa distruggere o esaltare la sua vita, è consapevole di essere vulnerabile rispetto al giudizio e all'opinione che l'altro nutre nei suoi riguardi; tuttavia, proprio per questa ragione, gli attribuisce un peso enorme, spesso eccessivo.
Aldo Carotenuto, Il gioco delle passioni, 2002

Ogni legame è sofferenza e causa di sofferenza. Finché non ci si emancipa dagli esseri, si vive nella pura vulnerabilità.
Emil Cioran, Quaderni 1957-1972, 1997 (postumo) 

Frequenta quelli che non temono di apparire vulnerabili. Perché hanno fiducia in sé stessi e sanno che, prima o poi, tutti incespicano in qualche ostacolo; per loro, non si tratta di un segno di debolezza, ma di umanità.
Paulo Coelho, Il manoscritto ritrovato ad Accra, 2012

Evita di mostrarti vulnerabile agli spiriti deboli, poiché la loro malvagità cresce al cospetto di un essere debole.
Paulo Coelho, ibidem

Ormai non piangiamo più – tranne in bagno, dove nessuno ci vede o ci ascolta – né sorridiamo, se non ai nostri figli. Non manifestiamo i nostri sentimenti perché gli altri potrebbero giudicarci vulnerabili e approfittarsene.
Paulo Coelho, Adulterio, 2014

La tirannia di un individuo è preferibile al dispotismo della legge, perché il tiranno è vulnerabile mentre la legge è incorporea.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La cosa più umana che possiamo fare nella vita è imparare a esprimere le nostre sincere convinzioni, i nostri più schietti sentimenti, e a viverne le conseguenze. Questa è la prima esigenza dell'amore, e ci rende vulnerabili al cospetto degli altri, liberi di schernirci se lo vogliono. Ma la nostra vulnerabilità è la sola cosa di cui possiamo far dono al nostro prossimo.
William Du Bay [1]

Le relazioni adulte di successo, sia tra amanti che tra amici, richiedono un grado significativo di vulnerabilità, fiducia e apertura.
Susan Forward [1]

Se la presenza dischiusa dal mio corpo è apertura al mondo, allora, l'emozione è l'esperienza della vulnerabilità della presenza. 
Umberto Galimberti, Il corpo, 1983

Siccome per essere al mondo bisogna farsi dal mondo contaminare, la vulnerabilità è la nostra condizione, e la ferita è la nostra apertura comunicativa.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

Noi siamo vulnerabili per il solo fatto che siamo esposti al mondo.
Umberto Galimberti, ibidem

Forse la sofferenza, che di tanto in tanto costella la vita umana, non è necessariamente una patologia che richiede in ogni caso una medicalizzazione farmacologica o psicoterapica. Forse è solo un sintomo di quella vulnerabilità che, a sentire la sapienza greca, caratterizza la condizione umana.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

Quando diventa oggetto del mio desiderio, la persona amata acquista un potere enorme su di me, e la mia vulnerabilità è direttamente proporzionale alla profondità del mio amore.
Umberto Galimberti, Le cose dell'amore, 2004

I patti in amore non funzionano, perché più profonda è la passione, più grande è la vulnerabilità e più potenzialmente distruttiva è l'aggressività.
Umberto Galimberti, ibidem

La misura della grandezza di un Paese dovrebbe essere basata su quanto bene si prende cura delle persone più vulnerabili.
Mahatma Gandhi [1]

Le donne sono vulnerabili al sussurro dell'anima e l'arte della seduzione è fatta di delicatezza
Romain Gary, Les enchanteurs, 1973

Siamo tutti vulnerabili per il timore, l'ansia di non sapere ciò che accadrà. E alla fine è inutile, perché tutte le preoccupazioni e tutto il pianificare cose che potrebbero o non potrebbero accadere peggiorano solo la situazione. E allora porta a spasso il cane, o fa un riposino, insomma fa qualunque cosa ma smettila di preoccuparti. Perché l'unica cura contro la paranoia è essere, qui, così come sei.
Meredith Grey (Ellen Pompeo), in Grey's Anatomy, 2005/13

È una legge non scritta: chi vuole starmi vicino deve assumersi la responsabilità della mia anima. Perché qualunque idiota può capire come sia facile uccidermi. Uno sguardo ben mirato basterebbe. Sono convinto che da qualche parte, dentro me, c'è un punto vulnerabile che chiunque, anche uno sconosciuto, può vedere e colpire. Eliminarmi con una parola.
David Grossman, Che tu sia per me il coltello, 1998

Gli uomini sono più vulnerabili quando amano. Si danno di più. Le donne no. Le donne tengono sempre in serbo una piccola parte di sé. Le donne sono più complicate, sotto questo aspetto. Gli uomini no. Amano e basta. E sono vulnerabili.
Torey Hayden, La foresta dei girasoli, 2008

Condividere la propria debolezza significa rendersi vulnerabili; rendersi vulnerabili significa mostrare la propria forza.
Criss Jami [1]

Ci si dovrebbe sopportare un po' tutti: non c'è nessuno che non sia vulnerabile, che anzi non possa essere colto e fatto a pezzi nel suo lato debole. 
John Keats, Lettere, 1814/21 (postumo 1848)

È difficile per la maggior parte di noi essere completamente onesti con noi stessi: odiamo ammettere quanto siamo vulnerabili o bisognosi.
Lisa Kleypas [1]

Quando eravamo bambini, pensavamo che una volta cresciuti non saremmo più stati vulnerabili. Ma crescere vuol dire accettare la vulnerabilità. Essere vivi significa essere vulnerabili.
[When we were children, we used to think that when we were grown-up we would no longer be vulnerable. But to grow up is to accept vulnerability. To be alive is to be vulnerable].
Madeleine L'Engle, Walking on Water, 1980

Ci vuole forza per mostrarsi vulnerabili.
Miranda Lambert [1]

Amare significa, in ogni caso, essere vulnerabili. Qualunque sia la cosa che vi è cara, il vostro cuore prima o poi avrà a soffrire per causa sua, e magari anche a spezzarsi. Se volete avere la certezza che esso rimanga intatto, non donatelo a nessuno, nemmeno a un animale. Proteggetelo avvolgendolo con cura con passatempi e piccoli lussi; evitate ogni tipo di coinvolgimento; chiudetelo col lucchetto nello scrigno, o nella bara, del vostro egoismo. Ma in quello scrigno (al sicuro, nel buio, immobile, sotto vuoto) esso cambierà: non si spezzerà; diventerà infrangibile, impenetrabile, irredimibile.
Clive Staples Lewis, I quattro amori, 1960

Amare significa essere vulnerabili.
[To love is to be vulnerable].
C. S. Lewis, ibidem

Come fanno le donne ad essere così fragili eppure così forti? Di quanti strati è composta la loro personalità? Quale segreto nascondono nel fondo dell'anima? Lo sanno, loro, almeno, lo sanno? Io credo di no, altrimenti non si porterebbero dentro quel sottile disagio esistenziale, quell'impalpabile senso di inadeguatezza che le rende così misteriose e vulnerabili, così sensibili e complicate, così imprevedibili.
Lorenzo Licalzi, Che cosa ti aspetti da me?, 2005

Hai abbassato le difese, ti sei resa vulnerabile. Hai messo un tuo tesoro, fragile come un cristallo, nelle mani di un’altra persona. Fa molto male quando quella persona non lo accoglie.
Jonah Lynch, Egli canta ogni cosa, 2013

Non bisognerebbe mai smascherare le debolezze altrui né le proprie. Bisogna sempre mostrare un minimo di sensibilità nei confronti della vulnerabilità umana.
Davide Morelli (Aforismi inediti su Aforismario)

Non so se l'uomo oggi sia più debole, ma certamente la donna è più fragile. È meno succube, più libera da certe regole, ma proprio per questo anche più sola e più vulnerabile.
Ornella Muti, su Grazia, 1988

L’uomo ordinario è coraggioso e invulnerabile, come un eroe, quando non vede il pericolo, quando non ha occhi per esso. Viceversa: l’eroe ha l’unico punto vulnerabile nel dorso, cioè dove non ha occhi.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

La cosa più vulnerabile e tuttavia più invincibile è la vanità umana: anzi, con le ferite la sua forza cresce e può divenire alla fine gigantesca.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Spesso si aggredisce e ci si fa un nemico, per nascondere la propria vulnerabilità.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Quel che a onta di ogni timore suscita pietà per questa gatta pericolosa e bella - la «donna» - sta nel fatto che essa sembra più sofferente, più vulnerabile, più bisognosa d'amore e più condannata alla disillusione di qualsiasi altro animale. Timore e pietà : fino a oggi l'uomo si è posto dinanzi alla donna con questi sentimenti, sempre con un piede nella tragedia che, mentre ammalia, lacera.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Possiamo provare com-passione solo fino a quando crediamo che la persona sofferente condivide con noi vulnerabilità e possibilità. 
Martha Nussbaum, Compassion and Terror, 2003

Essere significa essere vulnerabili.
[To be is to be vulnerable].
Norman O. Brown [1]

Consentirti di essere vulnerabile è una delle cose più attraenti che puoi fare.
Rick Owens [1]

La coscienza empatica si fonda sulla consapevolezza che gli altri, come noi, sono esseri unici e mortali. Se empatizziamo con un altro è perché riconosciamo la sua natura fragile e finita, la sua vulnerabilità e la sua sola e unica vita; 
Jeremy Rifkin, La civiltà dell'empatia, 2010

Svelare maggiormente il proprio vero sé agli altri è fondamentale per creare intimità e legami empatici. Solo essendo aperti e vulnerabili, condividendo il nostro essere più profondo, le nostre sofferenze, la nostra lotta per esistere possiamo stabilire legami empatici.
Jeremy Rifkin, La civiltà dell'empatia, 2010

I più sensibili e i più vulnerabili alla vanità altrui sono proprio i più vanitosi.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Se la salute è la cosa piú importante che si possa – e che ci si possa – augurare, è anche perché essa ci consente di non rischiare d’incorrere in uno dei piú sgradevoli effetti collaterali della malattia: essere costretti, in momenti di particolare debolezza e vulnerabilità, ad avere a che fare con medici, chirurghi, dentisti, psichiatri e con tutti quegli operatori della salute che, in genere, mostrano una disponibilità e una capacità di comprensione empatica non molto dissimili da quelle di un perito delle assicurazioni o di un esattore delle tasse.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La vulnerabilità non è una brutta cosa. Tutti siamo vulnerabili, e ciò ci rende semplicemente umani.
Benjamin Stone [1]

Amare significa correre il rischio più grande di tutti. Significa mettere il proprio futuro e la propria felicità nelle mani di un altro. Significa consentire a sé stessi di fidarsi senza riserve. Significa accettare la vulnerabilità.
James Thomson [1]

Per un metallo la resilienza rappresenta il contrario della fragilità. Così anche in campo psicologico: la persona resiliente è l'opposto di una facilmente vulnerabile. 
Pietro Trabucchi, Resisto dunque sono, 2007

L'amore è dolce e bello ma può essere accompagnato da una terribile paura: la paura dell'avvenire e del rischio di andare troppo oltre, la paura che il tutto conduca soltanto alla morte della nostra cosiddetta libertà, la paura di essere feriti, perché amare significa diventare vulnerabili. Amare è sempre un rischio.
Jean Vanier, Il corpo spezzato, 1990

Con la nostra capacità di amare sono risvegliate anche la nostra vulnerabilità e sensibilità più profonda.
Jean Vanier, ibidem

A volte è meglio rimanere così, nel proprio guscio, chiusi in sé stessi. Perché basta uno sguardo per vacillare, basta che qualcuno tenda la mano perché immediatamente si avverta quanto si è fragili e vulnerabili, perché tutto crolli come una piramide di fiammiferi.
Delphine de Vigan, Gli effetti secondari dei sogni, 2007

La prova decisiva di ogni civiltà è come tratta i più vulnerabili.
Ravi Zacharias [1]
È la conoscenza dei pericoli che ce li fa temere: chi si credesse
invulnerabile non avrebbe paura di nulla. (Jean-Jacques Rousseau)
Molti individui vengono sconfitti e molte imprese falliscono perché, dopo aver avuto un buon risultato, credono di essere diventate invulnerabili e non ricordano che i concorrenti hanno già studiato le loro mosse, hanno imparato da loro.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Solo il punto di vista religioso, d'una religione attiva e morale, spirituale e profonda, dà alla vita tutta la sua dignità e tutta la sua energia. Rende invulnerabili e invincibili.
Henri-Frédéric Amiel, Diario intimo, 1839/81 (postumo, 1976/94)

Chi non indugia a porsi fra i migliori è come un sacerdote, un ministro degli dèi, poiché vive in comunione con la divinità che dimora dentro di lui e che, ascoltata e rispettata, lo rende incontaminato dai piaceri, invulnerabile da qualsiasi dolore, immune da ogni offesa, insensibile ad ogni malvagità, simile ad un atleta in lotta nella più nobile gara – quella per il dominio sulle passioni – tutto preso dall'amore per la giustizia, pronto ad accogliere in pieno qualsiasi evento gli riservi il destino e alieno dal pensare a ciò che dicano, facciano o pensino gli altri quando non riguardi l’utile comune.
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

Una potenza misteriosa mi spinge verso una meta che ignoro. Finché non l'avrò raggiunta sarò invulnerabile, invincibile. Dopo, anche un soffio di vento basterà a rovesciarmi.
Napoleone Bonaparte, Aforismi e pensieri politici, morali e filosofici, XIX sec.

Chi ha bandito il pericolo, chi si è nascosto dinanzi ad esso, ha unicamente differito la propria sorte. Solo chi affronta la sorte, chi davvero sopravvive, chi torna a combattere, chi accumula gli istanti di sopravvivenza, può raggiungere la sensazione di invulnerabilità.
Elias Canetti, Massa e potere, 1960

Il popolo vuole invulnerabile il suo eroe.
Elias Canetti, Massa e potere, 1960

La tenacia e l'invulnerabilità sono dimensioni psicologiche che caratterizzano l'essere femminile, ma che spesso sono velate da un'apparente fragilità. Per queste ragioni, non dovremmo mai farci confondere dalle apparenze poiché sotto una manifesta debolezza può celarsi una straordinaria forza. Il femminile, inoltre, può rivelare una sorprendente invulnerabilità e tenacia soprattutto nel caso in cui intenda perseguire determinati obiettivi e ideali.
Aldo Carotenuto, L'anima delle donne, 2001

Fortunatamente, in ogni corazza è possibile rintracciare una fessura in cui mirare e attraverso la quale riuscire a colpire. Se fossimo invulnerabili, invece, le frecce di Eros non potrebbero colpirci. La nostra vulnerabilità, quindi, ci garantisce la relazionalità con l'altro, ci preserva dalla solitudine e ci offre l'opportunità di intessere nuovi legami.
Aldo Carotenuto, L'anima delle donne, 2001

Il pauroso - vittima di una soggettività esagerata - si crede, assai più degli altri uomini, il bersaglio di avvenimenti ostili. In questo errore si incontra con il coraggioso, che, al contrario, vede l'invulnerabilità dappertutto. Entrambi hanno toccato gli estremi di una coscienza infatuata di se stessa: contro l'uno, tutto cospira; per l'altro, tutto è favorevole.
Emil Cioran, Sommario di decomposizione, 1949

«L'uomo non ami nulla e sarà invulnerabile» (Zhuang-zi). Massima profonda quanto inoperante. Come giungere all'apogeo dell'indifferenza, quando la nostra stessa apatia è tensione, conflitto, aggressività?
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Rendersi invulnerabili vuol dire chiudersi alla quasi totalità delle sensazioni che si provano nella vita in comune.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

L'uomo saggio si slancia sempre dalla parte dei propri assalitori. È più interesse suo che degli altri trovare il proprio punto debole. La ferita si cicatrizza e cade dal suo corpo come una pelle morta, e quando essi stanno per trionfare, ecco! egli li supera invulnerabile.
Ralph Waldo Emerson, Saggi, 1841/44

Per una tremenda stagione della vita, l'adolescente inganna sé stesso; crede di poter fregare il mondo. Si ritiene invulnerabile. 
John Irving, Le regole della casa del sidro, 1985

Quando una spada ti trafigge l'anima importa conservare l'occhio calmo, non perdere sangue, accogliere la freddezza della spada con la freddezza della pietra. Attraverso quella trafittura, dopo quella trafittura diventare invulnerabili.
Franz Kafka, Quaderni in ottavo, 1916/18

L'innocenza è la solida rocca che nessuna ingiustizia o ingratitudine umana possono prendere o abbattere; l'innocenza è la purezza che nessuna violenza violenza può oltraggiare, è l'invulnerabilità che neppure la morte può ferire a morte.
Søren Kierkegaard, Discorsi edificanti, 1843

Un animo grande è superiore all'ingiuria, all'ingiustizia, al dolore, al dileggio; e sarebbe invulnerabile, se non soffrisse per compassione.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

L’uomo ordinario è coraggioso e invulnerabile, come un eroe, quando non vede il pericolo, quando non ha occhi per esso. Viceversa: l’eroe ha l’unico punto vulnerabile nel dorso, cioè dove non ha occhi.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

È la conoscenza dei pericoli che ce li fa temere: chi si credesse invulnerabile non avrebbe paura di nulla.
Jean-Jacques Rousseau, Emilio o Dell'educazione, 1762

La resilienza comporta un prezzo da pagare: non è vero che le persone resilienti sono felici. La resilienza non ha nulla a che vedere con l'invulnerabilità o con il successo sociale: essa presuppone di morire in un primo momento, affrontare le prove prima di superarle e solo in seguito uscirne rinforzati.
Fabio Sbattella e Marilena Tettamanzi, Fondamenti di psicologia dell'emergenza, 1994

Nulla in natura è tanto sacro da non trovare un sacrilego, ma non per questo gli esseri divini sono meno in alto, se esiste chi cerchi di assalire una grandezza posta di molto oltre sé, anche se non la toccherà; è invulnerabile non quel che non viene colpito, ma quel che non viene leso.
Lucio Anneo Seneca, La fermezza del saggio, Dialoghi, I sec.

Il sapiente non è soggetto ad alcuna offesa; pertanto non importa quante frecce siano scagliate contro di lui, dal momento che è del tutto invulnerabile.
Lucio Anneo Seneca, La fermezza del saggio, Dialoghi, I sec.

L'onestà e la sincerità ti rendono vulnerabile: non importa, sii onesto e sincero.
Anonimo (attribuito a Madre Teresa di Calcutta)

Le persone dolci non sono ingenue. Né stupide. Né tanto meno indifese. Anzi, sono così forti da potersi permettere di non indossare alcuna maschera. Libere di essere vulnerabili, di provare emozioni, di correre il rischio di essere felici.
Anonimo (attribuito a Marilyn Monroe)

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Debolezza - Fragilità - Delicatezza - Corazza - Invincibilità

Nessun commento: