Aforismi, frasi e proverbi sugli Esseri Umani

Raccolta di aforismi, frasi, proverbi e battute sull'essere umano (impropriamente detto "uomo", termine che sarebbe meglio riservare al rappresentante maschile degli umani). Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'umanità, sull'Homo Sapiens, sul rapporto tra uomini e donne e sul confronto tra gli esseri umani e gli animali. [I link sono in fondo alla pagina].
L'uomo non è che un fuscello, il più debole della natura,
ma è un fuscello che pensa. (Blaise Pascal)
È difficile essere uomini, difficile nello stesso tempo essere la terra e il sale della terra, la vita e il senso della vita.
Sebastiano Addamo, Un uomo fidato, 1978

L'uomo non è che questo: amare ed essere amato
[Hoc est totus homo: amare et amari].
Agostino d'Ippona [1]

L'uomo è il prodotto dei suoi errori.
Corrado Alvaro, Quasi una vita, 1950

Per ciascuno di noi v'è un giorno, più o meno triste, più o meno lontano, in cui deve infine accettare di essere uomo.
Jean Anouilh, Antigone, 1942

Gli uomini sono nati gli uni per gli altri. Ammaestrali dunque o sopportali.
Marco Aurelio, Pensieri, 166/79

Ovunque sono uomini, lì dimoreranno anche dèi.
Gottfried Benn, Problemi della lirica, 1951

Gli uomini camminano insieme, parlano insieme, dormono insieme, ma non si conoscono. Se gli uomini si conoscessero non camminerebbero insieme, non parlerebbero insieme, non dormirebbero insieme.
Thomas Bernhard, Perturbamento, 1967

Che cos'è l'uomo, quando ci pensi, se non una macchina complicata e ingegnosa per trasformare, con sapienza infinita, il rosso vino di Shiraz in orina?
Karen Blixen, Sette storie gotiche, 1934

Ogni uomo è un abisso, a uno gira la testa se ci guarda dentro.
Georg Buchner, Woyzeck, 1836/37 (incompiuto e postumo, 1879)

Il mondo fa di noi uomini (e donne) dei pazzi, e perfino i santi sono dei dementi, non si salva niente. Così vaffanculo.
Charles Bukowski, Taccuino di un vecchio sporcaccione, 1969

Nel vocabolario comune l'aggettivo "umano" equivale a "buono". Presunzione del primate chiamato uomo.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Negli uomini, le cose da ammirare sono più di quelle da disprezzare.
Albert Camus, La peste, 1947

L'uomo è la sola creatura che si rifiuta di essere ciò che è.
Albert Camus, L'uomo in rivolta, 1951

L'uomo non è del tutto colpevole, poiché non ha cominciato la storia; né del tutto innocente, poiché la continua.
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

Facile essere Dio. Difficile è essere uomini.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

L'uomo non può cambiare, né prendere un'altra strada; può soltanto finire male.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Permettendo l'uomo, la natura ha commesso molto più che un errore di calcolo: ha commesso un attentato contro se stessa.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Dentro l'uomo c'è tutto: c'è la lampada, la luce e l'acciarino.
Comenio [1]

Non è grave se gli uomini non ti conoscono, è grave se tu non conosci gli uomini.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Tutti gli uomini sono fratelli e perciò sanno troppe cose l'uno sul conto dell'altro.
Joseph Conrad, Caspar Ruiz, 1906

Gli uomini sono tutti uguali; solo gli stipendi sono diversi.
Brana Crnčević [1]

Gli uomini non conoscono la propria felicità, ma quella degli altri non gli sfugge mai.
Pierre Daninos, Un certo signor Blot, 1960

Dopo aver definito l'uomo dobbiamo immediatamente modificare la nostra definizione, perché la coscienza di tale definizione lo trasforma.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

I professionisti della venerazione dell'uomo si sentono autorizzati a disprezzare il prossimo.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

L'assenza dell'uomo è la condizione ultima della perfezione di tutte le cose.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

L'etica ci proibisce di considerare gli uomini come mezzi e l'Uomo come fine.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

L'uomo crede che la sua impotenza sia misura di tutte le cose.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Se l'unico fine dell'uomo è l'uomo, deriva da questo principio una vana reciprocità, come il mutuo
riflettersi di due specchi vuoti.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

L'uomo è il rifugio più fragile dell'uomo.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Per giustificare i suoi attentati contro il mondo, l'uomo ha deciso che la materia è inerte.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Per sfidare Dio l'uomo gonfia il proprio vuoto.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Si può spiegare il mondo a partire dall'uomo, ma non l'uomo a partire dal mondo. L'uomo è una realtà data, il mondo un'ipotesi che inventiamo.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Gli uomini [...] devonsi più tosto pesare con la stadera del mugnaio che con la bilancia dell'orafo; ed è convenevol cosa lo esser presto di accettarli non per quello che essi veramente valgono, ma, come si fa delle monete, per quello che corrono.
Giovanni Della Casa, Galateo overo de' costumi, 1558 (postumo)

L'uomo è un piccolo mondo.
Democrito di Abdera, Frammenti, V-IV sec. a.e.c.
Cerco l'uomo! (Diogene)
Immagine: Diogene con lanterna - Mattia Preti, XVII sec.
Cerco l'uomo! [2]
Diogene di Sinope, in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III sec.

Credo che la migliore definizione che si possa dare dell'uomo sia questa: creatura bipede e ingrata!
Fëdor Dostoevskij, Memorie dal sottosuolo, 1864

Gli uomini non dovrebbero riflettere tanto su ciò che devono fare, dovrebbero piuttosto pensare a quello che devono essere.
Meister Eckhart, Istruzioni spirituali, ca. 1300

Dobbiamo fare del nostro meglio. È questa la nostra sacra responsabilità di esseri umani.
Albert Einstein, in conversazione, 1940

Gli uomini si dividono in due schiere: quelli che nascono perché il loro destino è di vivere e quelli che nascono perché il loro destino è di morire.
Andrea Emo, Quaderni, 1932 (postumo, 2007)

Gli uomini sono agitati e turbati, non dalle cose, ma dalle opinioni che hanno delle cose.
Epitteto, in Arriano di Nicomedia, Manuale, II sec.

La possibilità che Dio non esista non è ancora un motivo per credere negli uomini.
Franz Fischer, Aforismi, 1979

L'uomo è un'invenzione di cui l'archeologia del nostro pensiero mostra chiaramente la data recente. E forse la fine prossima.
Michel Foucault, Le parole e le cose, 1966

Il compito principale nella vita di un uomo è di dare alla luce sé stesso.
Erich Fromm, Dalla parte dell'uomo, 1947

Gli uomini sono un miscuglio di buono e di cattivo, in cui però il buono prevale.
Gandhi [1]

L'uomo è la sola creatura terrena capace di pensare alle cose più grandi di lei.
Salvatore Garofalo [1]

Andare d'accordo con gli uomini significa fingere di non vedere i loro vizi o difetti.
Angelo Gatti, Le massime e i caratteri, 1934

L'uomo: un microbo pieno di problemi.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Il fine dell'uomo è la ricerca d'un fine.
Roberto Gervaso, ibidem

L'uomo è l'unico condannato a morte che non possa inoltrare domande di grazia.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'uomo è solo. E questo spiega perché si ami tanto.
Roberto Gervaso, ibidem

Se l'uomo conoscesse i propri limiti vivrebbe ancora nelle caverne.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'uomo è nato per soffrire. E ci riesce benissimo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Gli uomini sono, credo, di tre specie: uno è quello che maledice la vita, l’altro è chi la benedice, e l’altro è chi la contempla. Ho amato il primo per la sua infelicità, il secondo per la sua bontà, e il terzo per la sua saggezza.
Kahlil Gibran, Il mio giorno di nascita, 1908

Per giudicare gli uomini bisogna conoscere, non solamente ciò ch'ei sono, ma ancora ciò che s'immaginano di essere, e ciò che vorrebbero essere.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Di tutte le creature su questo pianeta nessuna è più pericolosa di un essere umano.
Robert A. Heinlein [1]

Per gli uomini non esiste nessunissimo dovere, tranne uno: cercare sé stessi, consolidarsi in sé, procedere a tentativi per la propria via ovunque essa conduca.
Hermann Hesse, Demian, 1919

La maggior parte degli uomini sono come una foglia secca, che si libra nell'aria e scende ondeggiando al suolo. Ma altri, pochi, sono come le stelle fisse, che vanno per un loro corso preciso, e non c'è vento che li tocchi, hanno in sé stessi la loro legge e il loro cammino.
Hermann Hesse, Siddharta, 1922

Ogni essere umano è qualcosa di personale e di irripetibile; voler sostituire al posto della coscienza personale una collettiva è già una violenza, e il primo passo verso ogni forma di totalitarismo.
Hermann Hesse, Lettere 1895-1962 (postumo 1973-1986)

L'uomo è un dio quando sogna, un pezzente quando riflette.
Friedrich Hölderlin [1]

Non resta niente di noi: la nostra opera è un problema. / L'uomo, fantasma errante, passa senza lasciare neppure / la sua ombra sul muro.
Victor Hugo, Le foglie d'autunno, 1831

Quasi tutti gli uomini vivono fisicamente, intellettualmente o moralmente entro il cerchio d’una parte assai ristretta del loro essere potenziale. Fanno uso d’una piccolissima porzione della loro coscienza possibile e in generale delle loro risorse spirituali, più o meno come un uomo che contraesse l’abitudine di usare e muovere, del suo intero organismo, soltanto il dito mignolo. Situazioni d’emergenza e crisi ci dimostrano che possediamo risorse vitali assai superiori a quanto supponessimo.
William James, Lettere, 1920 (postumo)

Gli uomini sono tanti sonnambuli che bevono, mangiano, trafficano, costruiscono, stipulano contratti, amministrano i propri beni, hanno amici, nemici, piaceri, pene, preoccupazioni, e nascono, crescono, vivono e muoiono, ma sempre dormendo.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Il diavolo è un ottimista se crede di poter peggiorare gli uomini.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Quando i diritti dell'uomo non c'erano ancora, li aveva il privilegiato. Questo era inumano. Poi fu stabilita l'eguaglianza, in quanto si tolsero al privilegiato i diritti dell'uomo.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Non avventiamoci contro gli uomini, scorgendone la durezza, l’ingratitudine, l’ingiustizia, la fierezza, l’amore di se stessi e l’oblio degli altri; sono fatti così, è la loro natura: sarebbe come non poter tollerare che il sasso cada o il fuoco s’innalzi.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

I bambini sono altezzosi, sprezzanti, collerici, invidiosi, curiosi, interessati, volubili, pavidi, intemperanti, bugiardi, finti; ridono e piangono con facilità; hanno gioie smodate e afflizioni amare per inezie; non vogliono soffrire fisicamente, ma piace loro far soffrire: sono già uomini.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Spesso l'uomo crede di guidarsi e invece è guidato; e mentre con la mente tende a una meta, il cuore insensibilmente lo trascina verso un'altra.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

È più facile conoscere l'uomo in generale che conoscere un uomo in particolare.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Limitato nella sua natura, infinito nei suoi desideri, l'uomo è un dio decaduto che si ricorda del cielo.
Alphonse Lamartine [1]

Da quando si è messo in piedi sugli arti posteriori, l'uomo non sa più riacquistare l'equilibrio.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Non fidatevi degli uomini! Sono capaci di grandi cose.
Stanisław Jerzy Lec, ibidem

L'uomo – persona non grata.
Stanisław Jerzy Lec, ibidem

Gli uomini hanno i riflessi lenti; in genere capiscono solo nelle generazioni successive.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Gli uomini sarebbero felici se non avessero cercato e non cercassero di esserlo.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Il mondo è cominciato senza l’uomo e finirà senza di lui.
Claude Lévi-Strauss, Tristi tropici, 1955

Che l'uomo sia la più nobile creatura del mondo, lo si può dedurre dal fatto che nessun'altra creatura lo ha mai contraddetto su questo punto.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Creatura quanto mai strana è l'uomo: insaziabile, sempre inappagato, irrequieto, mai in pace con Dio o con se stesso, di giorno tende senza posa a inutili mete, di notte si abbandona a un'orgia di desideri proibiti e malvagi.
Jack London, Il vagabondo delle stelle, 1915

Un uomo è la somma dei suoi atti, di quel che ha fatto, di quel che può fare. E basta.
André Malraux, La condizione umana, 1933

Tutti gli uomini assomigliano al loro stesso dolore.
André Malraux, ibidem

Per fare un uomo non ci vogliono nove mesi, ci vogliono cinquant'anni, cinquant'anni di sacrifici, di volontà, di... tante cose. E quando quest'uomo è fatto, quando in lui non c'è nulla né dell'infanzia né dell'adolescenza, quando è proprio un uomo, non è buono che per morire.
André Malraux, La condizione umana, 1933

L'uomo è ciò che fa!
André Malraux, Gli alberi di noce di Altenburg, 1943

L’uomo è nato per soffrire. Se non soffre, soffre.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

L'uomo non è un essere naturale: è un essere naturale umano.
Karl Marx, Manoscritti economico-filosofici del 1844, (Postumo, 1932)

Gli uomini galleggiano alla superficie della società come un ago sulla superficie dell'acqua – per l'equilibrio delle forze molecolari; ma un lieve soffio basta a farli sommergere per sempre e a far veder loro com'era malsicuro il loro fondamento di fronte alla necessità, ch'essi s'illudevano d'aver superato.
Carlo Michelstaedter, Taccuini e appunti, 1905/10 (postumo)

L'uomo è un incidente della materia, frutto del caso e della necessità.
Jacques Monod [1]

Gli uomini si danno in affitto. Le loro facoltà non sono per loro, ma per quelli a cui si asserviscono.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Gli uomini non sanno apprezzare e misurare che la fortuna degli altri. La propria, mai.
Indro Montanelli, Storia dei Greci, 1959

Uomini e meloni hanno questo in comune, che dal di fuori non si capisce se sono buoni.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

L'uomo forse è perfettibile, ma è certo che l'umanità non ne trarrà beneficio.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Gli uomini, se qualcuno gli fa un brutto tiro, lo scrivono nel marmo; ma se qualcuno gli fa un favore, lo scrivono sulla sabbia.
Thomas More, Storia di re Riccardo III, XVI sec. (postumo)

Negli uomini, non esiste veramente che una sola coerenza: quella delle loro contraddizioni.
Guido Morselli, Diario, 1988 (postumo)

L'uomo è ciò che non si spiega. In tutti i sensi del termine.
Roger Munier, Il meno del mondo, 1982

L'uomo non è la misura delle cose. È soltanto il loro inquieto pilota.
Roger Munier, ibidem

Non tutti gli uomini sono capaci di grandi cose, ma tutti sono sensibili alle grandi cose.
Alfred de Musset, Lorenzaccio, 1833
L'uomo è ciò che non si spiega. In tutti i sensi del termine.
(Roger Munier)
Divenire uomo è un'arte.
Novalis, Frammenti, 1795/1800

Tal e quale la stirpe delle foglie è la stirpe degli uomini.
Omero, Iliade, ca. IX sec. a.e.c.

L'uomo non è che un fuscello, il più debole della natura, ma è un fuscello pensante.
[L'homme n'est qu'un roseau, le plus faible de la nature; mais c'est un roseau pensant]. 
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

L'uomo non è che una canna, la più debole della natura; ma è una canna pensante. Non occorre che l'universo intero si armi per abbatterlo: un vapore, una goccia d'acqua, bastano per ucciderlo. Ma anche se l'universo lo schiacciasse, l'uomo sarebbe ancora più nobile di chi l'uccide, perché egli sa di morire e conosce il vantaggio che l'universo ha su di lui; l'universo invece non ne sa nulla.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Sono sicuro che se tutti gli uomini sapessero ciò che dicono gli uni degli altri, non ci sarebbero quattro amici al mondo.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

L'essere umano è fatto così: nella miseria più nera basta la gioia di un minuto per rinfrancarlo, e nei momenti di gioia maggiore lo abbatte la prospettiva più lontana, ancora al di là dell'orizzonte, di una disgrazia.
Jean Paul, Setteformaggi, 1796/97

L'essere umano è sopravvalutato.
Mark Penn [1]

L’uomo perfetto dei pagani era la perfezione dell’uomo che esiste; l’uomo perfetto dei cristiani era la perfezione dell’uomo che non esiste; l’uomo perfetto dei buddisti la perfezione della non esistenza dell’uomo.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Sogno di un'ombra è l'uomo.
Pindaro [1]

Ben scrisse un sofista greco, che l'uomo è la misura delle cose: ma si dimenticò che le cose sono misura dell'uomo.
Giuseppe Prezzolini, Filosofia del nulla, 1980

L'uomo è misura di tutte le cose: di quelle che sono, in quanto sono, di quelle che non sono, in quanto non sono.
Protagora, in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III sec.

Non cercare di essere perfetto; sii solo un eccellente esempio di essere umano.
Tony Robbins [1]

L'uomo? È una cosa che trema.
João Guimarães Rosa, Grande Sertão, 1956

L'uomo può permettersi tutte le speranze, anche quella di scomparire.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

L'uomo è un miracolo privo d'interesse.
Jean Rostand, ibidem

Comunque, ragazzi, ricordatevi che qualunque cosa vi succederà nella vita, per essere uomini occorrono le due cose che Kant fece incidere sulla sua tomba: “Il cielo stellato sopra di me, e la legge morale dentro di me”.
Luciano Sandulli (Silvio Orlando), in Il portaborse, 1991

L'uomo è una passione inutile.
Jean Paul Sartre, L'essere e il nulla, 1943

È uno qualunque; ma al suo primo passo una madre gioì, una donna gli tremò tra le braccia, un figlio lo piangerà. Nessuno può avere di più.
Camillo Sbarbaro, Fuochi fatui, 1956

Gli uomini nei loro reciproci rapporti fanno sempre come la luna e i gobbi, non ci mostrano cioè che un solo lato.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Finché l'uomo si considera importante i suoi occhi sono ciechi, incapaci di vedere il cielo.
Isaac Bashevis Singer, Racconti, 1982

Felice è l'uomo che sa rinnovarsi insieme al creato.
Isaac Bashevis Singer [1]

L’umano è l’essere piú incontentabile di questo mondo; l’unico capace di essere scontento anche quando è felice.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Gli uomini si capiscono solo nella misura in cui sono animati dalle stesse passioni.
Stendhal, Commentaires sur quelques pièces de Molière, 1897 (postumo)

Gli uomini sono più ottusi che perversi, e i cattivi sono anche più ciechi che cattivi.
Sofia Swetchine, XIX sec. [1]

L'uomo è un teorema che cammina.
Hippolyte Taine [1]

Sono uomo: non considero nulla di ciò che è umano come cosa che possa non toccarmi.
Publio Terenzio Afro, Il punitore di se stesso, 163 a.e.c.

Finché l'essere umano conserva un soffio di vita, può perfezionarsi ed essere utile agli altri uomini. Ma egli può esser utile agli altri uomini, solo perfezionandosi e può perfezionarsi, solo rendendosi loro utile.
Lev Tolstoj, Sul suicidio, 1890

L'uomo è come una frazione, in cui il numeratore esprime ciò che egli è, e il denominatore ciò che crede di essere. Più grande è il denominatore, e più piccola è la frazione.
Lev Tolstoj [1]

L'uomo è come l'orizzonte che divide la terra dal cielo: anch'egli è una linea tra la materia e lo spirito.
Tommaso d'Aquino [1]

Tutti gli uomini nascono sinceri e muoiono bugiardi.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Gli uomini, per la maggior parte, sono come la calamita: hanno un lato che attira e un lato che respinge.
Voltaire, Quaderni, XVIII sec. (postumo, 1952)

Il soffitto di un uomo è il pavimento di un altro uomo.
Robin Williams [1]

L'uomo è un'istituzione che ha contro di sé il tempo, la necessità, la fortuna e l'imbecille e sempre crescente supremazia del numero.
Marguerite Yourcenar, L'opera al nero, 1968

Il vero bene comune degli uomini è l'uomo stesso.
Maurice Zundel, Vita, morte, risurrezione, 1961/72 (postumo 1995)
L'uomo non può cambiare, né prendere un'altra strada;
può soltanto finire male.(Guido Ceronetti)
Proverbi sull'Uomo (Essere umano)
  • Chi disse uomo disse miseria.
  • Dove ci son uomini è mondo.
  • Due son le razze degli uomini: i divoranti e i divorati.
  • Felice l'uomo che può fare senza del medico e dell'avvocato.
  • Gli uomini son viaggiatori avviati verso la fossa.
  • L’uomo propone e Dio dispone.
  • L’uomo più sa più vuol sapere.
  • L'uomo fu creato per lavorare, come l'uccello per volare.
  • L'uomo è tre volte fanciullo: quando nasce, quando si sposa e quando invecchia.
  • L’uomo propone e Dio dispone.
  • Nessuno è più che uomo.
  • Per tre cose si distingue l'uomo: per la sua persona, per la sua sorte e per i suoi meriti.
  • Quello che l'uomo è in piccolo, è un popolo in grande.
  • Se il grande fosse valente, il piccolo paziente, e il rosso leale, ognun sarebbe uguale.
  • Se vuoi conoscere l’uomo fallo ricco o potente.
  • Terribile quell'uomo che non ha nulla da perdere.
  • Tutti gli uomini sono fratelli.
  • Uomo avvisato mezzo salvato.
  • Uomo che molto abbaia sa men di quel che paia.
Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. "Cerco l'uomo": cioè l'uomo che "vive secondo la sua più autentica natura, cerco l'uomo che, al di là di tutte le esteriorità, le convenzioni o le regole imposte dalla società e al di là dello stesso capriccio della sorte e della fortuna, ritrova la sua genuina natura, vive conformemente a essa e così è felice". (Giovanni Reale e Dario Antiseri, Storia della filosofia dalle origini a oggi, 2004).
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Umanità - Homo Sapiens - Uomini e DonneL'uomo è un animale...

Nessun commento: