Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi inediti di Simone Magli

Selezione dei migliori aforismi di Simone Magli (Pistoia, 1984), poeta e aforista italiano. Magli scrive brevi, dense e concise poesie intimistiche. Durante la sua formazione, il primo poeta che ha letto e da cui è rimasto folgorato è Ungaretti: in generale si sente vicino al linguaggio poetico degli ermetici. 

Simone Magli ha ottenuto vari riconoscimenti a differenti concorsi letterari, principalmente di poesia, ma anche di aforismi e haiku; è stato recensito positivamente e più volte dal poeta concittadino Roberto Carifi nella rubrica Per Competenza, che curava all'interno della rivista internazionale Poesia.
Nel 2012 ha pubblicato una silloge di poesie, La solitudine di certi voli, edita da I.S.R.Pt editore (Istituto Storico della Resistenza di Pistoia). 

Simone Magli compone anche aforismi, nei quali alterna l'aforisma classico all'aforisma poetico. Si è avvicinato alla scrittura aforistica rimanendo colpito dal cinismo degli aforismi di Oscar Wilde. Attraverso i consigli dell'aforista e traduttore Amedeo Ansaldi, ha trovato gli strumenti necessari, per praticare al meglio la composizione degli aforismi e per trovare un suo stile.
Ci sono persone che ti ricordano chi sei:
stanne alla larga! (Simone Magli)
Imparando - Aforismi inediti
© Simone Magli - Selezione Aforismario

L'aforisma, un guizzo di luce, concepito origliando il silenzio.

C’è tutta una vita, ma solo pochi attimi per viverla.

Vorrei un giorno incontrarmi per vedere chi sono. 

L’uomo si abitua a tutto, tranne che a se stesso.

A volte mezzo minuto insegna più di una vita intera.

Rimanere anonimi, il miglior modo per distinguersi.

Le domande sono risposte prive di autostima.

Il genio, ossia l'attimo prima del lampo: una forma indipendente di gioia e disagio, espressa in maniera creativa e anticonformista.

Ci manca sempre qualcosa, mentre la vita è qui a gambe aperte.

I miracoli non sono mai puntuali.

La pazzia è una buona scusa per creare con grande lucidità.

Per essere vicini alla realtà, occorre aver perso almeno una volta la ragione.

L'ironia capovolge la morte.

Per scherzare come si deve ci vuole grande serietà.

Era così pessimista, che si convertì all'ottimismo.

Si fece una ragione, nel dubbio la pagò.

Sono così impegnato che non riesco a trovare il tempo per andare a lavoro.

S’impiccò all'albero della vita.

La morte? Una condanna a vita.

I pensieri non mi danno mai le ferie.

Gli attori devono imparare la recitazione; gli uomini invece potrebbero anche insegnarla.

Chi ha troppo non ha il più che c’è nel meno.

Se prendi tutto alla lettera, non rimarrà nemmeno l’inchiostro che hai usato per scriverla.

Con la scrittura mento così bene, che rischio di dire la verità.

La cosa più sincera nell'uomo è la contraddizione.

La verità sul tuo conto la dice solo chi non ti conosce.

L’uomo coerente ha almeno due facce.

Con gli altri fingiamo; con noi stessi pure, ma in tutta sincerità.

Recitava talmente bene, che tornò a non essere se stesso.

Passiamo il tempo a rincorrere gli attimi, mentre loro si bevono la nostra vita in una tranquilla osteria.

Vivi il presente, lascia stare i ricordi; ti serviranno solo da vecchio, quando sarai in grado di scordarteli.

Ascolta i matti perché i matti hanno il vero.

È un immenso peccato che le persone più interessanti siano già troppo impegnate con se stesse.

Ogni giorno c’è una vita da vivere e per fortuna non è mai la stessa.

La vita, che piacevole fastidio.

Mi alzo per curiosità, ma già nel primo pomeriggio, sono sfinito dalla noia.

Sono un duro! Che tenera bugia.

A volte mezzo minuto insegna più di una vita intera.

Ci sono persone che ti ricordano chi sei: stanne alla larga! 

Scrivo con il cuore, la penna mi serve giusto per pensare. 

Quanta debolezza si cela dietro l'ostentazione della forza! 

La felicità si rivela possibile, dal momento in cui si abbandona l'idea di raggiungerla. 

Non mi piacciono molto le persone semplici: danno poca importanza ai dettagli.

Il vero viaggio comincia quando non si ha più motivo di partire.

Più mi conosco e più ammiro gli altri.

Tutti abbiamo paura ma nessuno lo dice, così ci sfidiamo a morte per tutta la vita.

Una volta i grandi parlavano e i ragazzi imparavano. Oggi entrambi chiedono a Google.

La serietà di una persona s’intuisce dal sorriso.

Non aver furia di fare: abbi cura di essere.

A volte è meglio tenersi un dubbio, che perdersi in una certezza.

La cosa che dovrebbe turbarci in assoluto nelle nostre vite è la possibilità di morire mentre non stiamo amando. 

Lo scopo della vita è riuscire a viverla. 

Le parole di un solo uomo possono mettere a tacere le convinzioni di un’intera società.

Quando non ti accorgi di vivere, allora vuol dire che stai vivendo davvero.

La magia degli incontri e delle situazioni quotidiani rende la vita un romanzo imperdibile.

La poesia è come l'amore: non la si può spiegare, non la si può insegnare.

Prima di alzarti in volo, impara a conoscere i venti del tuo cuore.

La vita muore laddove non è condivisa.

Il silenzio della notte è per molti un incubo di verità.

La mente pesa più del corpo.

C'è solo una differenza tra la vita e l'incubo: la prima dura di più.

Per contentare una donna bisognerebbe essere ogni giorno un uomo differente.

Non c'è altra possibilità se non lottare e vivere e morire con onore, lasciando tracce di verità in mezzo al nostro campo di battaglie.

Oltre lo sguardo
Antologia di Torino in Sintesi 2020

La grandezza è tale solo se riesce a contenersi.

Se non pensi a niente può accadere tutto.

La poesia è l'unica fra le arti ad essere presente in ognuna delle altre.

Ci sono foglie che si ostinano a rimanere appese agli alberi d’inverno. Non vogliono vivere e non vogliono morire.

Per migliorarsi non c'è da cambiare qualcosa, ma lasciare che qualcosa cambi in noi.

La libertà si conquista procedendo con il proprio passo; indossando le proprie scarpe.

Voglio morire sul pontile, perché qui non ho niente da capire.

Non essere liberi non significa dipendere dagli altri, ma essere schiavi di sé stessi. 

Solitudine non è sentire la mancanza di qualcuno, ma aver bisogno di sé stessi.

I tuoi difetti, una volta accettati, ti serviranno più delle qualità. 

C'è già tutto sulla tua strada: pensa solo a illuminarla. 

La vita è un cantiere sempre aperto. Dobbiamo riuscire a viverla da operai; non da inquilini o architetti. 

Per farsi un'idea giusta su una persona, non bisogna farsi alcuna idea. 

Il pensiero è capace di farti attraversare ogni sorta d'inferno e di cielo. 

La distrazione ti porta nell'unico tempo che ti serve. 

Le qualità ci migliorano, ma sono i difetti a renderci unici. 

I grandi cambiamenti si rivelano nelle piccole cose. 

Non possiamo avere più che un’idea di che cosa sia la nostra vita.
 
Ci sono persone talmente virtuose, che non esiste la possibilità di completarle con nessuno.

La vita ci viene concessa in usufrutto, ma non possiamo leggere i termini del contratto.

Non essere usuraio della vita: cerca piuttosto di essere un suo strumento.

Il dolore come archeologia della verità.

La vita, una manciata di rena troppo franosa per pensare di poterla tenere in pugno.

È la strada a fare la vita; non viceversa.

La mia salvezza è il pensiero, la mia rovina è il pensiero.

Abbiamo imparato tutto, fuorché a vivere.

Viaggiare è sapersi spingere oltre le rive del sogno.

Se ciascuno accettasse i propri limiti, ci sarebbe maggiore spazio per tutti.

Troppo bello il mondo, per non volerci morire.

Vivi il presente, lascia stare i ricordi; ti serviranno solo da vecchio, quando sarai in grado di scordarteli.

Note
  1. La proprietà intellettuale degli aforismi presenti in questa pagina è di Simone Magli. È vietata la loro riproduzione integrale. Se desideri, puoi comunque condividere alcuni di questi aforismi, citando sempre il nome dell'autore. Grazie.
  2. Vedi tutti gli altri Autori di aforismi inediti e tutte le informazioni su come inviare i tuoi aforismi.

Nessun commento: