Aforismi, frasi e citazioni di Tarun Tejpal

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Tarun Tejpal (Jalandhar 1963), giornalista, editore e scrittore indiano. La maggior parte delle seguenti citazioni di Tarun Tejpal sono tratte dal suo romanzo d'esordio The Alchemy of Desire (L'alchimia del desiderio), pubblicato nel 2006, e da The Valley of Masks (La valle delle maschere, 2011).
Tu non sei quello che vedi allo specchio. Tu sei quello
che splende negli occhi degli altri. (Tarun Tejpal)
Citazioni
Selezione Aforismario

Chi può mai possedere l'essenza del fuoco? Chi può mai conoscere l'alchimia del desiderio? 
[Who can ever hold the essence of fire? Who can ever know the alchemy of desire?].

È follemente presuntuoso credere che si possa correggere il mondo, e saggio comprendere che si può solo sopportarlo.

I ricordi degli uomini possono rivelarsi pericolosi quanto le loro fantasie.

Il dolore non deve essere coltivato: è una misera scelta di vita.
[Sorrow must not be cultivated: it is a poor lifestyle choice].

L'amore non è il collante più forte tra due persone. Il sesso lo è.
[Love is not the greatest glue between two people. Sex is].

Ogni persona ha un solo dovere morale: vivere pienamente la propria vita.

Tu non sei quello che vedi allo specchio. Tu sei quello che splende negli occhi degli altri.
[You are not the one you see in the mirror. You are the one who is shining in the eyes of others].

Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene. Se le avete tutte e due siete invincibili.
[There are two things that save lives: love and laugh if you have one.good if you have both, you are invincible].
Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene.
Se le avete tutte e due siete invincibili. (Tarun Tejpal)
I piccoli spiriti discutono degli uomini. Gli spiriti medi discutono degli eventi. I grandi spiriti discutono delle idee. Gli spiriti superiori lavorano in silenzio.

Le parole sono sterili, solo l'azione è fruttuosa.

Niente nutre il desiderio più del desiderio.

Non c'è niente di così grande che non perirà un giorno.

Un eccesso di bontà è una cosa pericolosa.

Una donna può essere un universo a sé stante.

Quando vedo il clero - indù, musulmano, cristiano - vituperare gli istinti della carne, vedo degli uomini smarriti, furiosi e frustrati.

A quattordici anni, l'innocenza è un dono. A quarant'anni, un disastro.

Nessun commento: