Aforismi, frasi e citazioni sull'Isola Deserta

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'isola deserta, intesa per lo più come luogo esotico disabitato e circondato dal mare, in cui si naufraga o in cui si desidera fuggire per trovare rifugio da un mondo agitato. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulle isole e l'isola che non c'è. [I link sono in fondo alla pagina].
Non c'è bisogno di essere su un'isola deserta per essere abbandonati.
Quanti esseri umani ai giorni nostri muoiono, dimenticati, di miseria
e di abbandono, talvolta al centro di una grande città. (Simone Weil)
Ogni uomo è la sua propria  isola deserta.
Brigitte Aubert, La rosa di ferro, 1993

– Ma teee... su un’isola deserta naufragheresti con me o con la tua mamma?
– Speriamo d’affogare.
Stefano Bellani, Il grande libro dei Ma teee...!?, 2008

Ricordati che se non sei sereno tu sarai la stessa persona infelice anche su un'isola deserta, perché la tua insoddisfazione ti seguirà ovunque vai, essa è dentro di te e non fuori.
Sabrina Brunelli, Mi piego ma non mi spezzo, 2018

Il libro per l'isola? Un vocabolario.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Che c'è di più importante nella vita che lasciarsi coinvolgere? Io non voglio starmene su un'isola tutto solo. Il fatto stesso che io e voi siamo insieme dimostra che siamo fatti per questo. Troviamo il modo di trasformarlo in un'occasione di gioia.
Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi, 1982

Comprerei un' isola deserta, da qualche parte, in mezzo a una città.
Valeriu Butulescu, Aforismi, 2002

La passione senza testimoni ha vita breve. Romeo e Giulietta, in un'isola deserta, diventerebbero presto una famiglia borghese.
Malcolm de Chazal, Senso plastico, 1948

Robinson, nella sua isola, privo di tutto e forzato ai lavori più faticosi per assicurarsi l'esistenza quotidiana, sopporta la vita e gode anche, per sua confessione, parecchi momenti di felicità. Supponete eh'egli fosse stato in un'isola incantata, provvista di tutto ciò che rende bella la vita; forse l'ozio gli avrebbe resa insopportabile l'esistenza.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

C'è un solo albero nel centro della mia isola. E l'onda questa mattina mi porta un'amaca.
Éric Chevillard, L'Autofictif, 2007/... 

Tre persone abbandonate su un'isola deserta reinventerebbero la politica in poco tempo.
Mason Cooley, City Aphorisms, 1980/94

Io, povero misero Robinson Crusoe, naufragato in alto mare nel corso di una terribile tempesta, ho raggiunto la riva di quest'isola malaugurata e derelitta che ho chiamato Isola della Disperazione.
Daniel Defoe, Le avventure di Robinson Crusoe, 1719

La situazione in cui mi trovavo mi offriva una ben misera prospettiva, perché infatti, gettato su quell'isola dopo una violentissima tempesta, fuori dalla rotta che la nave si era prefissata, e in una zona distante qualche centinaio di miglia, a dir poco, dalle rotte commerciali dei popoli civili, avevo forte motivo di temere che il Cielo avesse decretato ch'io dovessi finire i miei giorni in quell'isola deserta e desolata. Quando mi abbandonavo a queste considerazioni, le lacrime mi scorrevano copiose lungo il viso; e a volte provavo un impeto di ribellione, poiché mi veniva fatto di domandarmi perché mai la Provvidenza dovesse condurre a così completa rovina le proprie creature, perché dovesse ridurle in condizione di così assoluta infelicità, piombandole in un avvilimento e in un abbandono così totale, che non sembrava concepibile doverle esser grati di un'esistenza tanto grama.
Daniel Defoe, Le avventure di Robinson Crusoe, 1719

Pur disponendo di molto spazio, l'isola per me non era altro che una prigione, e anzi la peggiore, la più terribile che si potesse immaginare.
Daniel Defoe, ibidem

Un’isola deserta non è più deserta: è soltanto periferia. Non si evade più.
Ennio Flaiano, Diario degli errori, 1976 (postumo)

Se dovesse fare un viaggio in un’isola deserta, chi butterebbe giù dalla torre?
Nino Frassica (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per esserci bisogna apparire. E chi non ha nulla da mettere in mostra, non una merce, non un corpo, non un'abilità, non un messaggio, pur di apparire ed uscire dall'anonimato mette in mostra la propria interiorità, dove è custodita quella riserva di sensazioni, sentimenti, significati "propri" che resistono all'omologazione, che, nella nostra società di massa, è ciò a cui il potere tende per una più comoda gestione degli individui. Il Grande Fratello o L'isola dei famosi sono stati ideati fondamentalmente per questo, ma falliscono lo scopo, perché quando una dozzina di persone sono chiuse in uno spazio ristretto o relegate su un'isola remota, senza libri né giornali, con nulla da fare per tutto il giorno, quello che mostreranno non sarà assolutamente la loro normalità, ma la loro patologia. Sviscereranno quanto di più contorto c'è nella loro anima, senza la possibilità di contenerla, come facciamo noi nella vita reale con le occupazioni e il lavoro. Spettacolo della pazzia quindi, e non della normalità.
Umberto Galimberti, L'ospite inquietante, 2007

Lotta per avere degli amici, poiché una vita senza amici è come una vita su un'isola deserta.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Il poeta autentico creerebbe anche su un’isola deserta e scriverebbe i suoi versi sulla sabbia perfino vedendo il rinoceronte che lo sta per calpestare.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

Nell'amore, tutto si fa nascostamente: gli amanti amano, desiderano e cercano la solitudine. Essi non immaginano un'isola abbastanza deserta per nascondervi la loro felicità; essi hanno orrore dell'indiscrezione degli sguardi, e chi togliesse il mistero all'amore gli toglierebbe più di quel che è possibile dire.
Alphonse Karr, Le donne, 1853

Luogo frequentatissimo dove, non si sa perché, la gente porta un sacco di libri, di solito sempre gli stessi, che potrebbe leggere molto più comodamente a casa propria.
Luigi Mascheroni, Manuale della cultura italiana, 2010

Chi vuol essere sopportato unicamente, e non sopportare, può andar in cerca dell'Isola di Robinson, ed ivi abitar, se la trova.
Ettore Mazzuchelli, Manuale di massime, sentenze e pensieri sopra diverse materie, 1769

Non si tratta tanto di cercare un'isola di riposo, quanto di trovare un passo più lento capace di dare finalmente significato al proprio cammino.
Mario Postizzi, Hommelettes, 2007

Supponete un filosofo relegato in un'isola deserta con degli strumenti e dei libri, sicuro di passarvi solo il resto dei suoi giorni; egli non si darà più alcun pensiero del sistema del mondo, delle leggi dell'attrazione, del calcolo differenziale: non aprirà forse, in tutta la sua vita, un solo libro; ma non si asterrà mai dal visitare la sua isola fino all'ultimo angolo riposto, per quanto grande possa essere. Respingiamo dunque ancora dai nostri primi studi le cognizioni il cui gusto non è naturale nell'uomo, e limitiamoci a quelle che l'istinto ci porta a cercare.
Jean-Jacques Rousseau, Emilio o Dell'educazione, 1762

Ho sempre creduto che prima d'istruire gli altri bisognava cominciare col sapere abbastanza per se stessi; e di tutti gli studi che ho cercato di fare nella mia vita in mezzo agli uomini, non ve ne ha uno che io non avrei fatto egualmente, da solo, in un'isola deserta, dove fossi stato confinato per il resto dei miei giorni.
Jean-Jacques Rousseau, Le fantasticherie del passeggiatore solitario, 1778 (postumo)

Jean-Jacques non ha sempre fuggito gli uomini, però ha sempre prediletto la solitudine. Si trovava bene con quelli che credeva gli fossero amici, ma ancor meglio da solo. Gli piaceva frequentarli, ma qualche volta aveva un vero bisogno di isolarsi, e se avesse dovuto scegliere forse avrebbe preferito vivere sempre solo che sempre in compagnia. Il suo attaccamento alla storia di Robinson mi ha fatto pensare che non si sarebbe ritenuto tanto disgraziato se si fosse trovato lui in un'isola deserta. Per un uomo sensibile, privo di vanità e di ambizione, è meno difficile, meno crudele, vivere solo in un deserto che solo in mezzo ai propri simili.
Jean-Jacques Rousseau, Rousseau giudice di Jean-Jacques, 1780/82 (postumo)

Se dovessi naufragare su un'isola deserta, ci sarebbero tre cose di cui avrei bisogno: cibo, riparo e padronanza della situazione.
George C. Scott (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non mi aspetto niente dagli altri. Ciò si prolunga naturalmente in un certo Robinsonismo. Vivo in un'isola deserta dove mi fabbrico i miei utensili. E ciò che mi viene dagli altri sono sempre relitti, rottami sulla riva.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Non vi è un fanciullo, non un uomo forse, che non abbia in fondo sognato di essere un Robinson, e, se non di vivere solitario in un'isola deserta, almeno di rifare lui stesso, ripartendo dalla fonte, i propri alimenti e i propri abiti.
Maxence Van der Meersch, Perché non sanno quello che fanno, 1933

La specie umana è la sola che sa di dover morire, e lo sa solo per esperienza. Un bambino cresciuto in solitudine e portato su un’isola deserta, non ne avrebbe più consapevolezza di quanto non ne abbia una pianta o un gatto.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Certo, da molto tempo non si abbandonano più le persone su un'isola deserta. Ma non c'è bisogno di essere su un'isola deserta per essere abbandonati. Quanti esseri umani ai giorni nostri muoiono, dimenticati, di miseria e di abbandono, talvolta al centro di una grande città... La loro morte rientra nelle statistiche; qualche volta, se si sono suicidati, si concede loro qualche riga tra le notizie di cronaca. Ma nessuno si chiede che cosa è accaduto nel loro spirito e nel loro cuore. Si preferisce non pensarci.
Simone Weil, Scritti postumi, XX sec.

Qualcuno mi ha chiesto quale libro vorrei se dovessi naufragare su un'isola deserta... "Come costruire una barca".
Steven Wright (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

– Vorrei non incontrare più nessuno. [...] Vorrei nascondermi ma non ci riesco. [...] Mi ci vorrebbe un'isola!
– Se la compri!
– Ci ho pensato. Ma poi ci andrei?
Anouk Aimée e Marcello Mastroianni, in Federico Fellini, La dolce vita, 1960

Dopo anni di naufragio su un'isola deserta viene salvato e intervistato: "Beh, si è annoiato a stare tanti anni da solo?". "Di solito no! Ma la domenica non sapevo cosa fare!".
Anonimo

Spero di non dover mai andare  in un'isola deserta, perché non saprei decidermi su quale libro portare con me.
Anonimo

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Isola - Isola che Non c'è

Nessun commento: