Aforismi, frasi e proverbi sui Rospi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sui rospi. Per quanto riguarda il rospo, in alcune delle seguenti citazioni è considerato in senso figurato in espressioni come "ingoiare il rospo" o "mandare giù un rospo", per indicare la condizione di chi si trova costretto a subire qualcosa di spiacevole, che ripugna alla sua coscienza o ai suoi sentimenti.

Ecco una bella descrizione di Carlo Lapucci sulla rappresentazione simbolica del rospo nell'immaginario umano:
"Il rospo è considerato un animale poco gradevole ma, se conosciuto meglio, è simpatico. Occupa un posto di riguardo nella zoologia demoniaca a motivo dell’aspetto e del corpo viscido. Anche gli occhi dorati hanno qualcosa d’inquietante, ma, a guardar bene, sono meditativi e vi traspare, come in quelli del bove e di altri animali, più il mistero che la sinistra malizia di forze occulte. La sua vita è quella di un anacoreta, a parte i connubi. Vittima della serpe, è lo sterminatore degli insetti nocivi e delle lumache. I contadini lo tenevano volentieri nell’orto badando bene a non disturbarlo. Il rospo si muove poco, vive solo, canta male e si porta dietro una serie di superstizioni che a volte lo hanno anche preservato dalle noie e dalle persecuzioni, ma piu` spesso lo hanno reso vittima innocente della paura e della crudelta` degli uomini. [Dizionario dei proverbi italiani, Mondadori 2007].

Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulle rane e sul rospo che si trasforma in principe.
Non è bello quello che è bello, disse il rospo alla rospa, ma è bello quello che piace.
(Bruno Munari)
Le male risposte che non abbiamo dato agli sfrontati e ai maliziosi, e che rendiamo sempre più sferzanti nelle lunghe notti insonni; i sonori ceffoni che non abbiamo appioppato agli arroganti che ci avevano calunniato ed offeso; i rospi che abbiamo ingoiato con un timido sorriso stampato sulle labbra: ecco altrettanti rimorsi che rendono così pesante il nostro animo, ecco la nostra vera coscienza
sporca!
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

Quando si innamorano, anche i rospi nelle acque limacciose diventano belli.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Commestibile. Buono da mangiare, sano e digeribile come un verme per un rospo, un rospo per un serpente, un serpente per un maiale, un maiale per un uomo e un uomo per un verme.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Prima d'incontrare il principe azzurro, ci tocca baciare un sacco di rospi!
Lella Costa, La daga nel loden, 1992

Ci sono rospi che si sputano, altri che si vomitano, altri che s'ingoiano,
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Un segreto custodito è come un rospo non sputato.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Quello che ci manca ci attira. Nessuno ama la luce come il cieco. Il nano adora il tamburo maggiore. Il rospo fissa sempre gli occhi al cielo; perché? Per veder volare l'uccello.
Victor Hugo, I miserabili, 1862

Il rospo si pasce di terra, e sempre sta macro, perché non si sazia: tanto è il timore, che essa terra non li manchi.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

Smettiamola di credere che basti come siamo fatte dentro. Siamo noi che baciamo i rospi e quelli diventano principi. Non il contrario, purtroppo.
Luciana Littizzetto, Sola come un gambo di sedano, 2001

Se volete sapere qualcosa di più sulla bellezza, che cos'è esattamente, consultate una storia dell'arte e vedrete che ogni epoca ha le sue veneri e che queste veneri (o apolli) messi assieme e confrontati, fuori dalle loro epoche, sono una famiglia di mostri. Non è bello quello che è bello, disse il rospo alla rospa, ma è bello quello che piace.
Bruno Munari, Arte come mestiere, 1966

− Io credo di conoscere la cura per un palato diventato cosi goloso!
− E sarebbe?
− Egli dovrebbe una volta inghiottire un rospo. Allora cose buone come una lode tornerebbero a piacergli!
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Meglio un rospo oggi, che un principe domani!
Quina Quen, in Hironobu Sakaguchi, Final Fantasy IX, 2000

– Non credevo che un rospo mi fosse stato tanto a cuore!
– Di quale rospo parli?
– Di quello che ho baciato!
– E perché baciare rospi quando puoi baciare me?
Romualdo e Fantaghirò, in Lamberto Bava, Fantaghirò 2, 1992

Trasformarmi in un buffone / Nella vile speranza di vedere, sulle labbra d'un ministro, / infine nascere un sorriso che non sia sinistro? / No, grazie. Ingoiare, ogni giorno, un rospo? / Avere un ventre consumato dalle marce? una pelle / che presto s'insudicia alle ginocchia? / Eseguire prodigi di agilità dorsale? / No, grazie. 
Edmond Rostand, Cyrano de Bergerac, 1897

L’orgoglio del rospo è atroce, perchè dedica il suo concerto alle stelle.
Ramón Gómez de la Serna, Greguerías, 1917/60

Un essere ritto su due lunghe stanghe, con un mazzo di peli in testa e qualche straccio addosso, deve sembrare davvero una gran brutta bestia agli occhi di un rospo.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Bleah!... Io non bacerò mai, mai, mai un rospo!
Principessa Tiana [da bambina], in La principessa e il ranocchio, 2009

Non ho paura dei rospi perché sono abituato a mia moglie.
Totò (Antonio De Curtis), in Totò, Peppino e i fuorilegge, 1956

Chiedete a un rospo cos'è la bellezza, il bello assoluto, il to kalòn. Vi risponderà che è la sua femmina, con i suoi due grossi occhi rotondi sporgenti dalla piccola testa, la gola larga e piatta, il ventre giallo, il dorso bruno. 
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Proverbi sul Rospo
  • Chi segue il rospo cade nel fosso.
  • Quando canta il rospo il tempo si fa fosco.
  • Quando canta il rospo l’inverno s’e` già mosso.
  • Quando canta il rospo l’inverno lascia l’orto.
  • Un salto lo fa anche il rospo.
Proverbi africani sul Rospo
  • Il rospo sazio salta più delle rane.
  • Se sei in mezzo a rospi accovacciati, non chiedere una sedia.
  • Quando il padrone di casa è assente, i rospi salgono sui banani.
  • Seduto o in piedi, il rospo è sempre lo stesso.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Rane - Principe Azzurro

Nessun commento: