Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e citazioni sul Tutto

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul tutto e sulla contrapposizione tra tutto e niente. Nelle seguenti citazioni, i termini "tutto" e "niente" sono considerati secondo l'uso che se ne fa nel linguaggio comune. Per frasi sul "niente" inteso in senso filosofico, vedi la raccolta di citazioni sul nulla [il link è in fondo alla pagina].
Non si può avere tutto. Voglio dire, dove lo metteresti?
(Steven Wright)
L'amore non è tutto, ma ha qualcosa in più di tutto.
Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

Quelli che rinunciano a tutto e quelli che desiderano tutto sono fatti per capirsi.
Maurice Barrès, Tois stations de psycothérapie, 1891 

Tutto. Fino all'ultimo centesimo, tranne quello che si è tenuto per sé.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Tutto è possibile, se non sai di che cosa stai parlando.
Arthur Bloch, Legge di Green sul dibattito, La legge di Murphy II, 1980

Il pensiero consola di tutto, a tutto rimedia. Se talvolta è lui a farvi del male, chiedetegli il rimedio relativo: lo avrà senz'altro.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Si fa l'abitudine a tutto, anche al continuo peggioramento di ciò che già era ai limiti della sopportazione.
John Maxwell Coetzee, Vergogna, 1999

Il saggio esige il massimo da sé, l'uomo da poco si attende tutto dagli altri.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Ci ho messo tutta la vita a capire che non è necessario capire tutto.
René Coty [1]

Ho voluto vedere tutto, avere tutto. Mi sono troppo affrettato di vivere.
Charles Cros, Ballata dell'ultimo amore, 1873

Che l'Amore è tutto / è tutto ciò che sappiamo dell'Amore.
[That love is all there is, Is all we know of love].
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

Se Dio non esiste, tutto è permesso.
[Если Бога нет, то все позволено].
Fëdor Dostoevskij, I fratelli Karamazov, 1878/80

Per essere felici non c'è bisogno d'aver tutto. Basta poterlo sperare.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Si può fare a meno di tutto. Purché non si debba.
Roberto Gervaso, ibidem

La volontà, se non può tutto, può tutto il possibile.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Solo quando si ha tutto ci si accontenta di poco.
Roberto Gervaso, L'amore è eterno finché dura, 2004

Saggio è colui che si stupisce di tutto.
[Le sage est celui qui s'étonne de tout].
André Gide, I nutrimenti terrestri, 1897

L'uomo comprende tutto, salvo ciò che è perfettamente semplice.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

Che cos'è tutto quanto gli uomini han pensato in millenni, di fronte a un solo istante di amore?
Friedrich Hölderlin, Iperione, 1797/99

Quando Dio vide che tutto era buono la fede umana gli ha attribuito la vanità ma non l'incertezza del creatore.
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Tutto è follia in questo mondo fuorché il folleggiare. Tutto è degno di riso fuorché il ridersi di tutto. Tutto è vanità fuorché le belle illusioni e le dilettevoli frivolezze.
Giacomo Leopardi, Zibaldone di pensieri, 1817/32 (postumo, 1898-1900)

Non siate che mediocri, otterrete tutto.
Charles Joseph de Ligne, Scritti militari, letterari e sentimentali, 1795-1811

Oggi tutto non basta più.
Marcello Marchesi, Diario futile di un signore di mezza età, 1963

Si è soli con tutto ciò che si ama.
[Man ist allein mit allem, was man liebt].
Novalis, Frammenti, 1795/1800

Non ci è concesso di sapere tutto.
[Nec scire fas est omnia].
Quinto Orazio Flacco, Odi, I sec. a.e.c.

Dubitare di tutto o credere tutto sono due soluzioni egualmente comode che ci dispensano, l'una come l'altra, dal riflettere.
[Douter de tout ou tout croire, ce sont deux solutions également commodes, qui l'une et l'autre nous dispensent de réfléchir].
Henri Poincaré, La scienza e l'ipotesi, 1902

Le donne sono capaci di tutto; e gli uomini sono capaci di tutto il resto.
[Les femmes sont capables de tout, les hommes sont capables du reste].
Henri de Régnier, Lui o le donne e l'amore, 1928

Si ama eternamente tutto ciò che non si può avere.
[Ce qu'on ne peut avoir on l'aime éternellement].
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

Cercate il ridicolo in tutto, lo troverete.
[Cherchez le ridicule en tout, vous le trouverez].
Jules Renard, ibidem

Seppure ci fosse un dio, resterebbe tutto ugualmente inspiegato, e seppure spiegabile, ugualmente inutile.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Se vogliamo che tutto rimanga com'è, bisogna che tutto cambi.
Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Il gattopardo, 1958 (postumo) 

Chi sa soffrire tutto può osare tutto.
[Qui sait tout souffrir peut tout oser].
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Per conoscere qualcosa di sé bisogna conoscere tutto degli altri.
[To know anything about oneself one must know all about others].
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889
  
Posso resistere a tutto tranne che alla tentazione.
[I can resist everything except temptation].
Oscar Wilde, Il ventaglio di lady Windermere, 1892

I vecchi credono in tutto; le persone di mezza età sospettano di tutto; i giovani sanno tutto.
[The old believe everything; the middle-aged suspect everything; the young know everything].
Oscar Wilde, Frasi e filosofie ad uso dei giovani - 1894

Il mondo è tutto ciò che accade.
Ludwig Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus, 1922

Non si può avere tutto... voglio dire, dove lo metteresti?
[You can't have everything... where would you put it?].
Steven Wright [1]
Non desiderando nulla, si possiede tutto. (Ippolito Nievo)
1. Tutto dipende. 2. Nulla è sempre. 3. Tutto è qualche volta.
Arthur Bloch, Leggi di Langsam, La legge di Murphy II, 1980

Dio è in ogni luogo e in nessuno, fondamento di tutto, di tutto governatore, non incluso nel tutto, dal tutto non escluso, di eccellenza e comprensione egli il tutto, di defilato nulla, principio generatore del tutto, fine terminante il tutto. Mezzo di congiunzione e di distinzione a tutto, centro ogni dove, fondo delle intime cose. Estremo assoluto, che misura e conchiude il tutto, egli non misurabile né pareggiabile, in cui è il tutto, e che non è in nessuno neanche in sé stesso, perché individuo e la semplicità medesima, ma è sé.
Giordano Bruno, De trìplici minimo et mensura, 1591

Vi sono due razze di stupidi: quelli che credono a tutto e quelli che non credono a niente.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Fra imbecilli che vogliono cambiare tutto e mascalzoni che non vogliono cambiare niente, com'è difficile scegliere!
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

La nascita è l'improvvisa apertura di una finestra, attraverso la quale puoi affacciarti su di una stupenda prospettiva. Che cos'è successo? Un miracolo. Hai scambiato il nulla con la possibilità del tutto.
William Macneile Dixon, La condizione umana, 1937

Chi non dubita di nulla è capace di tutto. 
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983 

La felicità è fatta di un niente che, nell'attimo in cui lo godiamo, ci sembra tutto.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

L'uomo è niente, ma, se vuole, può quasi tutto.
Roberto Gervaso, ibidem

Quando non abbiamo più voglia di niente, vuol dire che abbiamo bisogno di tutto.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Se vuoi avere qualcosa da una donna chiedile tutto. Se vuoi avere tutto non concederle niente.
Roberto Gervaso, L'amore è eterno finché dura, 2004

Nella vita può succedere tutto, e soprattutto niente. 
Michel Houellebecq, Piattaforma nel centro del mondo, 2001

È quando si è dato tutto, quando non si tiene più a niente che si possiede tutto.
Marcel Jouhandeau,  Riflessioni sulla vecchiaia e la morte, 1956

I fanciulli trovano il tutto anche nel niente, gli uomini il niente nel tutto.
Giacomo Leopardi, Detti memorabili di Filippo Ottonieri, in Operette morali, 1827/34

Non desiderando nulla, si possiede tutto.
Ippolito Nievo, Le confessioni di un italiano, 1867 (postumo)

Tutto è magia, o niente.
Novalis, Frammenti, 1795/1800 

Ma alla fine, cos'è un uomo nella natura? Un nulla davanti all'infinito, un tutto davanti al nulla, qualcosa di mezzo tra il nulla e il tutto, infinitamente lontano dal comprendere gli estremi. Il fine e il principio delle cose gli sono inesorabilmente nascosti da un segreto impenetrabile.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Non hai nulla e mi daresti un mondo. Ti devo un mondo.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Tutto è nulla, ma dopo. Dopo aver sofferto tutto.
Antonio Porchia, Voci, 1943

L'amore di una donna puoi giocartelo in vari modi: con la fiducia e con la sfiducia, con la condiscendenza e con la tirannia, con la troppa e con la troppo poca tenerezza, con tutto e con niente.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Non sa niente, e crede di saper tutto. Questo fa chiaramente prevedere una carriera politica.
George Bernard Shaw, Il maggiore Barbara, 1905

In amore, o tutto o niente.
Cesarina Vighy, L'ultima estate, 2009

Ci sono solo due tipi di persone davvero affascinanti: quelle che sanno tutto e quelle che non sanno assolutamente nulla.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891

Oggi la gente conosce il prezzo di tutto e il valore di nulla.
Oscar Wilde, ibidem

Un cinico è un uomo che conosce il prezzo di tutto e il valore di nulla.
Oscar Wilde, Il ventaglio di lady Windermere, 1892

Possiedi tutto, se hai il sapere; ma se non hai il sapere ti manca tutto.
Talmud, II-V sec.

Ci sono persone che sanno tutto e, purtroppo, questo è tutto quello che sanno.
Anonimo (attribuito a Oscar Wilde - vedi Citazioni errate)

È possibile affogare nel nulla e avere la nausea di tutto?
Anonimo (attribuito a Charles Bukowski)

Chi crede di saper tutto non sa niente.
Proverbio

Molti sanno tutto degli altri e nulla di se stessi.
Proverbio

Quando credi d’avere tutto in mano hai tutto in culo.
Proverbio

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Universo - InfinitoNulla - Vuoto

Nessun commento: