Aforismi, frasi e citazioni sull'Appagamento

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'appagamento e sul sentirsi inappagati. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla soddisfazione, l'autorealizzazione e la sazietà. [I link sono in fondo alla pagina].
La peggiore disgrazia che ti possa capitare è di sentirti appagato.
(Henry du Roure)
Il segreto dell’appagamento dei giorni che viviamo su questa terra sta nel rendersi conto che la vita è un dono e non un diritto.
Romano Battaglia, Sabbia, 2007

Morire appagato e curioso
Roberto Bazlen, Note senza testo, 1945/65 (postumo 1970)

Si è felici soltanto per i desideri appagati e perciò dobbiamo desiderare solo ciò che si può ottenere con poco sforzo e con poco impegno; e questo è un punto sul quale molto possiamo per la nostra felicità.
Émilie du Châtelet, Discorso sulla felicità, 1779

Finché mi dedico a un esercizio fisico, a un lavoro manuale, sono felice, appagato; appena mi fermo, sono preso da un'ebbrezza malsana, e non penso più che ad andarmene per sempre.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Si è appagati soltanto quando non si aspira a nulla, e ci si impregna di quel nulla fino a diventarne ebbri.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

In un uomo, osserva la maniera di agire, esamina le sue motivazioni, guarda dove trova appagamento. Non è questo un mezzo sicuro di conoscerlo?
Confucio, Dialoghi, ca. 479 - 221 a.e.c. (postumo)

Un tempo mancavano i lussi, ma c'erano i valori. Ed eravamo più felici, perché è l'essenziale ad appagare l'anima e non il superfluo.
Antonio Curnetta (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La cupidigia non potrà mai darci un appagamento duraturo: essa corre sempre di più dei traguardi che si raggiungono.
Giuseppe D'Oria (Aforismi inediti su Aforismario)

Ciò che la ragione giudica impossibile è l'unica cosa in grado di appagare il nostro cuore.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Per ogni delusione cerco sempre di pensare che se fossi stata appagata, sarebbe stato ancora più triste, e talvolta da una tale ipotesi traggo una notevole consolazione; consolazione alla rovescia come mi piace chiamarla.
Emily Dickinson, lettera ad Abiah Root, 1852

Appagare i propri sensi è la via più breve per diventare bella: ti rende felice, rilassata, appagata. E non esiste niente di più attraente di una donna felice, rilassata e appagata.
Eliselle, 101 modi per diventare bella, milionaria e stronza, 2010

Il sogno è un fenomeno psichico pienamente valido e precisamente l'appagamento di un desiderio.
Sigmund Freud, L'interpretazione dei sogni, 1900

È ovvio che il sogno sia l'appagamento di un desiderio, dato che nulla, all'infuori di un desiderio, è in grado di mettere in moto il nostro apparato psichico. 
Sigmund Freud, L'interpretazione dei sogni, 1900

I ricchi dovrebbero prendere l'iniziativa di privarsi dei loro possessi allo scopo di diffondere universalmente lo spirito di appagamento. Se soltanto mantenessero le loro proprietà entro limiti moderati, l'affamato sarebbe facilmente nutrito e imparerebbe insieme al ricco la lezione dell'appagamento.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Niente raffredda tanto il desiderio quanto il rinviarne troppo l'appagamento.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

L’amore non ha altro desiderio che di appagare sé stesso.
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

Se la Natura dovesse tener conto del nostro concetto di appagamento, nessun fiume ricercherebbe il mare e nessun inverno diventerebbe mai primavera.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

La sorte appaga i nostri desideri, ma a modo suo, per poterci dare qualcosa al di là dei desideri stessi. 
Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive, 1809 

Le teste vuote s'appagano di vento.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Come esseri umani dobbiamo seguire la nostra natura, ma come esseri civili non dobbiamo considerare il sesso unicamente come un mezzo per appagare temporaneamente un desiderio. Sesso significa anche responsabilità e matrimonio.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I valori della vita, 1993

Per ottenere la felicità e raggiungere l'appagamento personale è essenziale saper dare e ricevere amore.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), La via dell'amore, 2007

Da ogni appagamento si genera la nausea perché la voluttà si trova per l’appunto soltanto nella tensione delle forze.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

Vi sono molte persone per cui odio ed ira rappresentano un maggiore utile di appagamento immediato anziché l'amore. Congenitamente aggressivi, essi diventano adrenalinomani e incoraggiano deliberatamente le piú brutte passioni.
Aldous Huxley, I diavoli di Loudun, 1952

Per chi sta chiuso in prigione, anche un quarto d'ora di sole appaga coi suoi raggi.
Caterina Kotia Marchese, Over the word, 2013

Con il passare del tempo, anche se i desideri non muoiono svanisce l'ansia, l'avidità furiosa, si esauriscono la disperata eccitazione e la nausea che pervadono ogni desiderio e ogni appagamento. 
Sándor Márai, La donna giusta, 1941

L'amore, se non è passione, non è amore, ma qualcosa d'altro; e la passione si nutre non di appagamento ma di ostacoli. 
William Somerset Maugham, Il filo del rasoio, 1944

La gioia profonda ha più severità che gaiezza. L'appagamento estremo e completo, più calma che giocondità. 
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

Ci sono traguardi sognati irraggiungibili tanto sublimi da non richiedere di essere realizzati per appagarci.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

L'amore si realizza nell'appagamento di due egoismi.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La sua bellezza raggiunse il culmine di perfezione che solo la felicità, l'appagamento di tutti i desideri dà alle donne.
Irène Némirovsky, Jezabel, 1936

Che cos'è felicità? Sentire che la potenza sta crescendo, che una resistenza viene superata. Non appagamento, ma maggior potenza; non pace sovra ogni altra cosa, ma guerra; non virtù, ma gagliardia.
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

Le donne sembrano molto appagate e quando diventano mamme, irradiano un appagamento ancora maggiore perché, in un certo senso, sono diventate un veicolo per il divino.
Osho, Discorsi, 1953/90

In ogni scontro è colui il quale è disposto a morire che guadagnerà un centimetro, e io so che se potrò avere una esistenza appagante sarà perché sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro.
Al Pacino, in Ogni maledetta domenica, 1999

A differenza della virtù, che si appaga di se stessa, il vizio è per natura progressivo, chiede continuamente di superare nuovi limiti: il vizio è «idealista».
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

Solamente chi ha imparato il potere di un aiuto sincero e disinteressato prova la gioia più profonda della vita: il vero appagamento.
Anthony Robbins, Come migliorare il proprio stato mentale, fisico e finanziario, 1991

Ottenere ciò che si desidera è appagante. Perpetuare il desiderio non ha prezzo.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

L’appagamento è il killer dei sensi.
Guido Rojetti, ibidem

Anche l'appagamento dei più agognati desideri non apporta che lievi e momentanei contenti, poiché l'uomo serba in sé il principio d'una insaziabilità morbosa che ha per base ciò che già possiede e per limite l'infinito.
Emilio Roncati, Le voci, 1923

Ho qualche ripugnanza per quegli slanci d'altruismo che sfuggono dagli egoismi appagati.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

La beneficenza appaga in primo luogo lo stesso benefattore. 
Joseph Roth, Ebrei erranti, 1927

La peggiore disgrazia che ti possa capitare è di sentirti appagato.
Henry du Roure, XX sec. [1]

È la nostalgia a nutrire la nostra anima, non l'appagamento; e il senso della nostra vita è il cammino, non la meta. Perché ogni risposta è fallace, ogni appagamento ci scivola tra le dita, e la meta non è più tale appena è stata raggiunta.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

La base di ogni volere è bisogno, mancanza, ossia dolore, a cui l'uomo è vincolato dall'origine, per natura. Venendogli invece a mancare oggetti del desiderio, quando questo è tolto via da un troppo facile appagamento, tremendo vuoto e noia l'opprimono: cioè la sua natura e il suo essere medesimo gli diventano intollerabile peso. La sua vita oscilla quindi come un pendolo, di qua e di là, tra il dolore e la noia, che sono in realtà i suoi veri elementi costitutivi.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819 

Ogni appagamento dei nostri desideri strappato al mondo è appena simile all'elemosina, che oggi tiene in vita il mendico perché domani ancor soffra la fame.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

Il saggio non può perdere nulla; tutto ha riposto in sé, non affida nulla alla fortuna, ha i suoi beni al sicuro, appagato della virtù.
Lucio Anneo Seneca, La fermezza del saggio, I sec.

L’amore è l’appagamento reciproco di un’illusione.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

In noi alberga un desiderio, che in fondo in fondo non vuol essere appagato, perché la chiarezza sospirata è più insopportabile dell'attesa confusa. 
Adrienne von Speyr,  San Giovanni, 1948/49

Con quanta precisione l'America ha valutato l'uomo, riducendolo al benessere, mettendo pace tra i desideri umani e l'appagamento. 
George Steiner, Il correttore, 1992

Appagamento: nel calcio è una parolaccia, non ti devi mai accontentare.
Francesco Totti, Un Capitano, 2018

Chi s'augurasse sul serio di illudersi, sarebbe subito appagato al di là d'ogni desiderio.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Non bisogna mai essere appagati né irrequieti: cosa non facile.
Voltaire, Quaderni, XVIII sec. (postumo, 1952)

È nell'afflizione che spesso si può scoprire un motivo di gioia. | È nell'appagamento che spesso ci può cogliere la tristezza della disillusione. 
Hong Zicheng, Aforismi sulla radice degli ortaggi, XVII sec.
L'uomo è infelice, perché incontentabile, ed è incontentabile, perché
la realtà delle cose non può appagarlo. (Giuseppe Chiarini)
Solo l'amore inappagato è davvero romantico.
Javier Bardem, in Vicky Cristina Barcelona, 2008 

Un'esigenza psico-morale inappagata provoca un danno permanente all'individuo. L'uomo ha bisogno di essere veduto, ascoltato, fatto oggetto di tenerezza. L'amore avverte e riconosce queste necessità. Oggigiorno ciascuno di noi è troppo indaffarato per indugiare ad ascoltare i suoi interlocutori, per far mente locale e porger l'orecchio alle istanze altrui, quand'anche si tratti dei suoi familiari. È quella che io definisco la «sindrome dell'uomo invisibile».
Leo Buscaglia, Amore, 1972

L’amore non è soltanto un’esperienza di vita, è anche un’esperienza mistica. Nell'amore cortese, la pena d’amore, l’impossibilità dell’appagamento, era considerata l’essenza della vita.
Joseph Campbell, Riflessioni sull'arte di vivere, 1998

L'uomo è infelice, perché incontentabile, ed è incontentabile, perché la realtà delle cose non può appagarlo.
Giuseppe Chiarini, Vita di Giacomo Leopardi, 1905 (attribuito erroneamente a Giacomo Leopardi - vedi Citazioni errate)

Che cos'è la Vita, in ultima istanza, se non un fenomeno di rabbia? Rabbia benedetta, alla quale è importante abbandonarsi. Non appena ci prende, i nostri impulsi inappagati si risvegliano: più sono stati tenuti a freno, più si scatenano.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

Ci si addormenta sempre con una contentezza che non si può descrivere, si scivola nel sonno e si è felici di sprofondarvisi. Se ci si risveglia malvolentieri, è perché non si abbandona senza pena l'incoscienza, vero e unico paradiso. Quanto dire che l'uomo non è appagato se non quando cessa di essere uomo.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

C'è in me una nostalgia di qualcosa che non esiste nella vita e nemmeno nella morte, un desiderio che su questa terra niente appaga, fuorché, in certi momenti, la musica, quando evoca le lacerazioni di un altro mondo.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

L’inappagabilità è madre di malinconia e figlia di bramosia.
Carlo Dante, Minime pervenute, 2010

L'etiologia comune che determina lo scoppio di una psiconevrosi o di una psicosi rimane sempre la frustrazione, il mancato appagamento di uno di quegli invincibili desideri infantili che nella nostra organizzazione, filogeneticamente determinata, hanno radici così profonde.
Sigmund Freud, Nevrosi e psicosi, 1923

I sintomi delle nevrosi sono essenzialmente soddisfacimenti sostitutivi di desideri sessuali inappagati.
Sigmund Freud, Il disagio della civiltà, 1929

Non c'è desiderio ardente che rimanga inappagato.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

La Felicità non desidera l’appagamento, poiché la felicità non è che un’aspirazione che l’unione abbraccia; l’appagamento è un passatempo nelle mani dell’oblio. L’anima immortale non è mai paga, poiché tende sempre alla perfezione; e la perfezione è l’infinito.
Kahlil Gibran, Una lacrima e un sorriso, 1914

Chi passa la vita a inseguire passioni per provare emozioni fa una cosa molto vitale, ma insufficiente ed è per questo che rischia di rimanere sempre inappagato. Per trarre dai sensi tutto ciò che possono darti, occorre lavorare sullo strato più profondo e nascosto. Imparare a cercare le risposte all'interno e non all'infuori di te.
Massimo Gramellini, Cuori allo specchio, 2008

Penso che il vero consumismo presuppone solo l'acquisto: è nell'acquisto che si svolge tutta la lotta, la seduzione tra venditore e acquirente. Del dopo, del consumo vero e proprio, al consumismo come mostro della modernità non può interessare nulla. Il desiderio, dopo il suo appagamento, semplicemente muore. Il consumo non esiste, non c'è, non appare, il mostro fornisce e abbisogna solo di desideri inappagati... 
Franz Krauspenhaar, Guida letteraria alla sopravvivenza in tempi di crisi, 2009

La nostalgia è la sofferenza provocata dal desiderio inappagato di ritornare.
Milan Kundera, L'ignoranza, 2001

L'uomo è così miserabile che, dedicando tutte le sue forze all'appagamento delle sue passioni, geme incessantemente sotto la loro tirannia; non può sopportare né la loro violenza, né quella necessaria per affrancarlo dal loro giogo; prova disgusto non solo per i suoi vizi, ma anche per i loro rimedi, e non riesce ad adattarsi né ai dispiaceri delle sue malattie, né alle fatiche della guarigione.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Nessuno stato è felice. Non meno i sudditi che i principi, non meno i poveri che i ricchi, non meno i deboli che i potenti, se fossero felici, sarebbero contentissimi della loro sorte, e non avrebbero invidia all'altrui: perocché gli uomini non sono più incontentabili, che sia qualunque altro genere: ma non si possono appagare se non della felicità. Ora, essendo sempre infelici, che meraviglia è che non siano mai contenti?
Giacomo Leopardi, Detti memorabili di Filippo Ottonieri, Operette morali, 1827/34

Creatura quanto mai strana è l'uomo: insaziabile, sempre inappagato, irrequieto, mai in pace con Dio o con se stesso, di giorno tende senza posa a inutili mete, di notte si abbandona a un'orgia di desideri proibiti e malvagi.
Jack London, Il vagabondo delle stelle, 1915

Il desiderio inappagato è come una creatura viva, vibrante, tesa nell'aspettativa. Una volta soddisfatto si dilegua come non fosse mai esistita, svanisce nel nulla.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Si desidera che ci diventi piuttosto nemico l'amico di cui non si possono appagare le speranze.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Chi per timore di miseria si priva della libertà, più preziosa dell’oro, per ingordigia, perché del poco non si appaga, si porterà un padrone sulle spalle.
Quinto Orazio Flacco [1]

L’esistenza è sempre disponibile, il desiderio è difficile da appagare. L’esistenza è qui-e-ora: è sufficiente che tu apra gli occhi. Non riuscirai mai ad appagare i tuoi desideri, anche se tenterai di farlo vita dopo vita, perché tale è la natura del desiderio: non trova mai appagamento.
Osho, Discorsi, 1953/90

«Morire appagato e curioso» - annota tra i suoi appunti uno scrittore. [2] Quale fine meravigliosa! Ma è proprio ciò che, paralizzato da una rivelazione insieme torturante e vana, non posso nemmeno sognare per me.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

Con le donne aveva la fama di spietato. Non le appagava mai.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

La filosofia non appaga e, non paga, a malapena ci conforta.
Guido Rojetti, ibidem

Sono troppo poco soddisfatto di me per aspirare a un avvenire che mi appaghi.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

La pena, causata dal desiderio non appagato, è insignificante in confronto con quella del rimorso: la prima si trova davanti l'avvenire sempre aperto e imprevedibile; la seconda, il passato, irrevocabilmente chiuso.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Nulla si è ottenuto, tutto è sprecato, quando il nostro desiderio è appagato senza gioia. Meglio essere ciò che distruggiamo, che inseguire con la distruzione una dubbiosa gioia. 
William Shakespeare, Macbeth, ca. 1606

L’amore non ricambiato è inappagato, ma non sprecato, perché fa provare emozioni intense e profonde.
Mario Vassalle, Polvere di stelle, 2015

Quando i piaceri ci hanno esauriti, noi crediamo di aver esauriti i piaceri; e diciamo allora che nulla può appagare il cuore dell'uomo.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Non si appaga l'avarizia con le ricchezze, né l'intemperanza con la voluttà, né la pigrizia con l'ozio, né l'ambizione coi buoni successi; ma se la virtù stessa e la gloria non ci possono render felici, quella che noi chiamiamo felicità, è cosa degna del nostro rimpianto?
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Lo scrittore cui si riferisce Mario Andrea Rigoni è Roberto Bazlen.
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Soddisfazione - Autorealizzazione - Sazietà

Nessun commento: