Cerca Autori o Argomenti in Aforismario

Aforismi, frasi e citazioni sul Vuoto

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul vuoto fisico e sulle cose vuote. Dal punto di vista filosofico, la disputa sulla possibilità o impossibilità del vuoto inizia con la filosofia greca. Gli atomisti ritengono l'esistenza del vuoto necessaria per il movimento degli atomi. Aristotele pensa erroneamente che nel vuoto il movimento sarebbe impossibile. La scolastica riecheggia Aristotele affermando che «la natura aborre dal vuoto» (horror vacui). Nell'età moderna Gassendi fa proprie le tesi atomistiche, mentre Cartesio identifica la materia con l'estensione e nega quindi che possa mai darsi spazio vuoto. La filosofia contemporanea è concorde nel ritenere che il problema rientri fra quelli di esclusiva competenza della fisica. [AA. VV., Dizionario di Filosofia © Rizzoli 1994].

Dal punto di vista della fisica: "Non esiste nulla di simile allo spazio vuoto. Questo perché spazio vuoto significa che il valore di un campo è esattamente zero e anche la velocità di variazione del campo è esattamente zero (altrimenti lo spazio non rimarrebbe vuoto). Poiché il principio di indeterminazione non consente che siano esattamente definiti i valori sia del campo che della sua velocità di variazione, lo spazio non è mai vuoto. Può avere uno stato di energia minima, chiamato «vuoto», ma tale stato è soggetto a quelle che sono chiamate fluttuazioni quantistiche, o fluttuazioni del vuoto, in cui particelle e campi si creano e si distruggono senza sosta". [Stephen Hawking e Leonard Mlodinow, Il grande disegno, 2010].

Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul nulla, su tutto e niente, sullo zero e sul vuoto interiore. [I link sono in fondo alla pagina].
Probabilmente il mondo e nato per paura del vuoto. (Stanisław Jerzy Lec)
Redattore: "Non è successo un tubo".
Caporedattore: "Mandiamo tre inviati e titoliamo: «Tragico vuoto»".
Altan [1]

Tutte le arti si assomigliano – un tentativo per riempire gli spazi vuoti.
Samuel Beckett [1]

Il vaso conferisce una forma al vuoto e la musica al silenzio.
Georges Braque, Quaderni, 1917/47

Sono un granello di sabbia. Ma senza di me, il deserto sarebbe più vuoto.
Valeriu Butulescu, Aforismi, 2002

Il vuoto è ben lungi dall'essere vuoto. Al contrario, esso contiene un numero illimitato di particelle che vengono generate e scompaiono in un processo senza fine.
Fritjof Capra, Il Tao della fisica, 1975

Dobbiamo abituarci all'idea - del tutto controintuitiva - che tutto ciò che per noi è visibile ed è materia è composto essenzialmente, in larghissima maggioranza, di vuoto.
Fritjof Capra, ibidem

Analogamente al Vuoto dei mistici orientali, il «vuoto fisico» – come è chiamato nella teoria dei campi – non è uno stato di semplice non-essere, ma contiene la potenzialità di tutte le forme del mondo delle particelle. Queste forme, a loro volta, non sono entità fisiche indipendenti, ma soltanto manifestazioni transitorie del Vuoto soggiacente ad esse. Come dice il sutra, «la forma è vuoto, e il vuoto in realtà è forma».
Fritjof Capra, Il Tao della fisica, 1975

Hanno rubato Dio. / Il cielo è vuoto. / Il ladro non è ancora stato (non lo sarà mai) arrestato.
Giorgio Caproni, Furto, Poesie, XX sec.

Peggio il Padreterno non ci poteva fare: difettosi, deperibili e col vuoto a perdere.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Per i credenti, siamo stati creati con il vuoto a rendere; per gli atei, con il vuoto a perdere.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Il Vuoto, premessa per i fannulloni – per questi metafisici nati –, è la certezza che scoprono, alla fine della carriera e come ricompensa delle loro delusioni, la brava gente e i filosofi di mestiere.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Quando perfino il vuoto ci appare troppo pesante o troppo impuro, ci precipitiamo verso una nudità di là da ogni forma concepibile di spazio, mentre l'ultimo istante del tempo raggiunge il primo e vi si dissolve.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

"Tutto è pieno di dèi" diceva Talete all'alba della filosofia; all'altro capo, a quel crepuscolo cui siamo giunti, possiamo affermare, non solo per bisogno di simmetria, ma anche per rispetto dell'evidenza, che "tutto è vuoto di dèi".
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Il vuoto: più ci penso, più mi rendo conto di averne fatto un concetto mistico, o un sostituto dell’infinito, forse di Dio.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

Ritrovo il Vuoto dappertutto, perché Esso è tutto.
Emil Cioran, ibidem

Potenze celesti! Quanto rimpiango il tempo in cui si poteva invocarvi, in cui non si gridava nel vuoto, in cui il vuoto stesso ancora non esisteva!
Emil Cioran, ibidem

Il vuoto è la dimensione metafisica del silenzio.
Emil Cioran, ibidem

Ciò che più mi caratterizza è l’orrore di manifestarmi. La prospettiva di essere presente, ovunque sia, mi fa venire la pelle d’oca. Ho ripiegato sul Vuoto per bisogno di sicurezza...
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

Il vuoto dopo l'ultimo respiro fa molta più paura a chi si accorge che c'è il vuoto anche prima.
Carmine Colella, Aforismi, 2013

Visto dall'interno, niente è completamente vuoto.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

C'è un limite oltre cui nessuno riesce a restare sospeso nel vuoto senza farsi prendere dal panico.
Andrea De Carlo, I veri nomi, 2002

Niente esiste tranne gli atomi e il vuoto; tutto il resto è opinione.
Democrito, Frammenti, IV sec. a.e.c.

Si è sempre affascinati dal vuoto. Più è fondo, più è buio, più esso ci attrae: un misterioso richiamo d'amore.
Oriana Fallaci, Se il sole muore, 1965

La mia stanza ha il vuoto che le lasci. Non le manca la sedia, ma il tuo posto.
Alfonso Gatto, La stanza, in Poesie d’amore, Mondadori, 1973

Non accontentarti di poco: chi va con un vaso vuoto alla sorgente della vita, ne tornerà con due vasi pieni.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Alle nostre umane menti, tanto modeste e limitate, niente riesce a rendere l’idea dell’infinito quanto il pensiero del nulla, del vuoto totale.
Giorgio Gramolini, Pensieri scorretti, 2014

Perfezione del vuoto: unica e sola perfezione che le nostre menti siano in grado di concepire,
Giorgio Gramolini, ibidem

Gli uomini hanno paura di abbandonare le loro menti, perché temono di precipitare nel vuoto senza potersi arrestare. Non sanno che il vuoto non è veramente vuoto, perché è il regno della Via autentica. La nostra originale Natura di Buddha, in somma verità, è priva di ogni atomo di oggettività. È vuota, onnipresente, silenziosa, pura; è una gioia serena gloriosa e misteriosa - e ciò è tutto.
Huang-po, IX secolo, [1]
La natura aborre il vuoto. (Natura abhorret a vacuo).
Anche l'Olimpo è vuoto senza amore!
Heinrich von Kleist, Anfitrione, 1807

In ogni punto dell’Universo, anche là dove non esiste nulla, né materia, né radiazione, ove c’è il vuoto più assoluto, alle più piccole scale spaziotemporali è presente un’incessante attività [...] di creazione e annichilazione di particelle. Il vuoto è come un mare leggermente mosso: se ne guardiamo la superficie da lontano, ci sembrerà globalmente piatta, ma se la studiamo nel dettaglio, su piccola scala, ci renderemo conto che è sede di un’attività estremamente dinamica.
Corrado Lamberti, Capire l’Universo, 2011

Il vuoto è sede di una spumeggiante attività quantistica alla quale compete una certa densità energetica: è questo che i fisici intendono quando parlano di energia del vuoto.
Corrado Lamberti, Capire l’Universo, 2011

Probabilmente il mondo e nato per paura del vuoto.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Ma procediamo con disordine. Il disordine dà qualche speranza. L'ordine nessuna. Niente è più ordinato del vuoto.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

Nessun posto nella vita è più triste di un letto vuoto.
Gabriel García Márquez, Cronaca di una morte annunciata, 1981

L'inferno esiste, però è vuoto.
Arthur Mugnier, citato in Paul Léautaud, Diario letterario, 1893-1956 [attribuito ad Hans Urs von Balthasar].

Se ci fosse qualcosa non vuota, qualcosa allora sarebbe vuota. Ma di non vuoto non esiste nulla: e quindi come potrà essere un vuoto?
Nāgārjuna, Le stanze del cammino di mezzo, III sec.

Gli sviluppi recenti della fisica hanno reso completamente obsoleto tanto l’horror vacui, secondo cui la natura aborriva il vuoto e il nulla, quanto l'ex nihilo nihil fit, secondo cui dal nulla non si può creare nulla. In realtà, a livello sia microscopico che macroscopico, il vuoto e il nulla possono oggi essere considerati come la naturale culla dell'esistenza e l'essenza ultima della realtà, in pieno accordo con il nichilismo mistico.
Piergiorgio Odifreddi, Il Vangelo secondo la Scienza, 1999

La vecchia idea del vuoto, che lo assimilava a puro spazio, al nulla, è essa pure cambiata. Dopo aver creato, negli anni trenta e quaranta, la teoria quantistica relativistica dei campi, i fisici cessarono di concepire il vuoto nei termini tradizionali. Il vuoto, lo spazio in realtà sono fatti di particelle e antiparticelle che spontaneamente si creano e si annichilano.
Heinz Rudolf Pagels, Il codice cosmico, 1983

L'invito a non fare silenzio si diffonderà sempre più, come una volta quello a non fare rumore: questo perché la modernità, davanti al silenzio, prova un orrore simile a quello che una volta la natura provava per il vuoto.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

"Siccome, dicono, avete creduto dall'infanzia che un baule fosse vuoto, poiché non ci vedevate niente dentro, avete ritenuto possibile il vuoto. È un'illusione dei vostri sensi, rinforzata dall'abitudine, che è
necessario che la scienza modifichi". E altri dicono: "Siccome vi si è detto a scuola che non c'è il vuoto, hanno corrotto il vostro senso comune che lo comprendeva con tanta chiarezza, prima di questa impressione sbagliata, che si deve correggere, ricorrendo alla vostra prima natura". Chi ha dunque ingannato, i sensi o l'istruzione?
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Che cosa è più assurdo dell'affermare che corpi inanimati sono suscettibili di passioni, paure, orrori? che corpi insensibili, privi di vita, e perfino incapaci di vita, abbiano passioni, che. presuppongono un'anima almeno sensitiva, per provarle? peggio, che l'oggetto di tale orrore sia il vuoto? Cosa c' è nel vuoto, che possa far loro paura? Che cosa e* è di più basso e ridicolo?
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Chi ha visto vuotarsi tutto, quasi sa di che si riempie tutto.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Percepiamo il vuoto, riempendolo.
Antonio Porchia, ibidem

Ogni cosa esiste grazie al vuoto che la circonda.
Antonio Porchia, ibidem

I non vuoti, punti d'appoggio dei vuoti, non hanno punti d'appoggio e vagano... nei vuoti.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Tutto si cancella e si distrugge. Puro e semplice precipitare in un vuoto.
Giuseppe Rensi, Cicute, 1931

Ho una semplice filosofia di vita: riempi ciò che è vuoto, svuota ciò che è pieno e grattati dove ti prude.
Alice Roosevelt [1]

L'inferno è vuoto e tutti i diavoli sono qui.
[Hell is empty. And all the devils are here].
William Shakespeare, La tempesta, 1611

Il vaso vuoto è quello che emette suono più forte.
William Shakespeare [1]

Che il bicchiere sia visto mezzo pieno o mezzo vuoto, beh!, questo dipende dalla sete che si ha.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Il vuoto, che concettualmente rischia di essere scambiato per il puro nulla, nei fatti è il serbatoio di infinite possibilità.
Daisetsu Teitarō Suzuki [1]

In principio era il vuoto. Poi il vuoto si è contratto, è diventato più piccolo di una capocchia di spillo. È stata una sua volontà o qualcosa l’ha costretto? Nessuno può saperlo, ciò che è troppo compresso alla fine esplode, con rabbia, con furore. Dal vuoto è nato un intollerabile bagliore, si è sparso nello spazio, non c’era più buio lassù, ma luce. Dalla luce è scaturito l’universo, schegge impazzite di energia proiettate nello spazio e nel tempo. Correndo e correndo, hanno formato le stelle e i pianeti. Il fuoco e la materia. Sarebbe potuto bastare questo, eppure non è bastato.
Susanna Tamaro, Anima mundi, 1997

Il nostro corpo riceve la vita dal profondo del nulla. Esistere dove non vi è nulla è il significato della frase: “La forma è il vuoto”. Il fatto che tutte la cose traggano sostentamento dal nulla è il senso del motto: “Il vuoto è la forma”. Sarebbe errato pensare che si tratti di due concetti distinti.
Yamamoto Tsunetomo, Hagakure, 1709-1716 (postumo 1906)

Non solo lo spazio sotto il profilo della vita e dell’umanità è vuoto, ma anche il tempo è vuoto. La vita è come un piccolo bagliore, ancora poco luminoso nelle vuote immensità.
Herbert George Wells, Lineamenti di storia, 1920

La natura aborre il vuoto.
[Natura abhorret a vacuo].
Anonimo (Scuola aristotelica), IV sec. a.e.c. [2]

Riempi il bicchier che è vuoto, vuota il bicchier che è pieno. Non lo lasciar mai vuoto, non lo lasciar mai pieno.
Anonimo

Sacco vuoto non sta ritto.
Proverbio

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Natura abhorret a vacuo: locuzione che esprime un concetto fondamentale della fisica aristotelica che, in polemica con la fisica democritea, asseriva l’inesistenza di spazi vuoti. Il concetto è espresso comunemente con horror vacui (orrore del vuoto).
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Nulla - Tutto e Niente - Zero - Vuoto Interiore

Nessun commento: